Utente 389XXX
Gentili dottori
Mio fratello a seguito di una psicosi è stato ricoverato il 23/7/05 in psichiatria,ed è stato dimesso il 12/8/05 con la/e seguente/i diagnosi SCHIZOFRENIA TIPO PARANOIDE-DISTURBO DI PERSONALITA' NARCISISTICA-ABUSO DI ALCOL,NON SPECIFICATO-ALTRO ABUSO MISTO O NON SPECIFICATO.Durante la crisi psicotica aveva i seguenti sintomi allucinazioni uditive,deliri(manie di persecuzione).I medici sul referto di dimissione dall'ospedale scrivono :"Allo stato,l'assistito si presenta collaborativo,congruo sul piano affettivo e aderente alle terapie psicotrope.Assenza di delirio florido e/o dispercezioni".
Mio fratello è stato curato con i seguenti medicinali:
depakin 300 mg cpr chrono 1cpr ore 9:00/16:00/2100
talofen gtt 25 gocce ore 9:00/16:00/21:00
haldol gtt 20 gocce ore 9:00/16:00/21:00
tranquirit gtt 10 gocce ore 9:00/16:00/21:00.
La mia domanda è questa..."MA E' POSSIBILE DARE UNA DIAGNOSI DEL GENERE IN MENO DI 20 GIORNI DI RICOVERO?NON AVREBBERO DOVUTO TENERLO IN OSSERVAZIONE ALMENO UN MESE...E COMUNQUE E' VERO CHE BISOGNA VEDERE IL DECORSO DELLA MALATTIA PER CIRCA SEI MESI?
grazie dell'attenzione...aspetto una vostra cordiale risposta

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La diagnosi è un elemento del ricovero di suo fratello che può essere fatto senza limitazioni di tempo.

Dopo 6 mesi la diagnosi può subire delle modifiche ma non è detto che quella attuale non sia corretta.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Grazie dottor Ruggiero della celere risposta

Quindi tutto è possibile? che si possa trattare anche di un singolo evento,del tutto reversibile? lui risponde bene alle cure è lucido ma anche preoccupato che non ne possa uscire più da questa situazione..non ha più deliri ne' allucinazioni...solo un irrigidimento dei muscoli con un'estrema lentezza...dice che possano essere i medicinali?...variando le dosi...o cambiando medicinali...si potranno attutire questi sintomi?
Grazie dottore per la risposta che vorra' darmi

[#3] dopo  
Utente 389XXX

nessuno?

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
I dosaggi dei farmaci verranno stabiliti di volta in volta anche in funzione di eventuali effetti collaterali.

La risposta ai trattamenti è una buona cosa ma essi vanno continuati per evitare che suo fratello possa avere ricadute che possono portare anche ad una resistenza ai trattamenti futuri.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 389XXX

egregio dottore Ruggiero

Il medico del cim dove viene seguito ha pensato di ridurgli la cura in modo drastico

Al primo incontro in data 25/8/05:
Depakin chrono 1 compressa ore 9/16/21
Talonen 15 gocce mattina e 25 sera
Haldol 10 gocce mattina 15 gocce sera
Tranquirit mattia e sera

Al secondo incontro in data 01/09/05 gli ha ulteriormente ridotto i medicinali
Depakin chrono 1 cmp ore 9/16/21
Talofen 10 gocce la sera
Haldol 10 gocce la sera.

Mio fratello è un po' agitato e ansioso...ha problemi di incontinenza(anche se devo dire che li ha avuti fin da subito quando cominciò la cura all'ospedale)ed estrema rigidità muscolare,ma mentalmente lucido e per quel che può attivo in casa

Dottori mi date una vostra opinione?non pensate che i medicinali siano stati bruscamente ridotti?è rischioso?

Speranzoso aspetto una vostra cordiale risposta

[#6] dopo  
Utente 389XXX

Aggiungo un altro elemento.IL medico ha deciso anche di non praticargli la fiala di Haldol decanos che avrebbe dovuto fare il 6 settembre(prescrittagli dalla dimmissione)

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Probabilmente il medico pensa che la diagnosi sia differente.

Gli effetti collaterali presenti sono l'unico motivo per cui può giustificarsi una riduzione del trattamento ma non è detto che sia corretto in esattezza diagnostica in quanto andrebbero introdotte delle alternative terapeutiche.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 389XXX

Ecco..dottor Ruggiero da profano pensavo la stessa cosa.
Comunque nel concreto sembra che mio fratello stia un po' meglio...speriamo in bene.
La ringrazio immensamente delle delucidazioni preziosissime che mi sta' dando e che vorrà darmi in seguito

cordialmente la saluto

[#9] dopo  
Utente 389XXX

Gentili dottori

All' spdc i medici mi dicevano "mi raccomando che segua la cura farmacologica si tratta di una schizofrenia paranoide(quindi cronica)potrebbe essere pericoloso per se stesso e per gli altri"il tutto diagnosticato in base ai soliti sintomi quali allucinazioni deliri e compagnia bella.Colloqui ?neanche per sogno!...nessuno si è degnato di farci 2 chiacchiere con mio fratello!forse si saranno basati sulle poche informazioni sommarie che ho riferito io?Dottori ditemi voi è questa la prassi?

Condizioni attuali? sembra che stia bene prende depakin 300 chrono m/p/s talofen 10 gocce al mattino e haldol 10 gocce la sera


[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#11] dopo  
Utente 389XXX

egregio Dott. Ruggiero

No la mia non voleva essere una polemica...e chiedo scusa se è sembrata tale.Però penso che un po' più di chiarezza bisogna farla...dopo tutto non si parla mica di un'influenza.
Dottore una cosa non capisco...ma avere allucinazioni deliri...e paranoie...è sempre sinonimo di schizofrenia? e se da un attenta valutazione si scoprisse che i deliri sono in qualche modo fondati?sempre di schizofrenia si tratterebbe?
Chiedo ancora scusa se il mio tono le è sembrato arrogante e polemico...non volevo assolutamente esserlo

la ringrazio per la pazienza...saluti

[#12]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se i deliri slono tali non possono considerarsi fondati.

Un conto è avere un problema reale ed affrontarlo, altro è invece avere un problema reale ed affrontarlo con modalità anomale inclusi i sintomi schizofrenici.

Chi ha visitato suo fratello può chiarir maggiormente i suoi dubbi in merito alla diagnosi.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#13] dopo  
Utente 389XXX

grazie Dottor Ruggiero sempre puntuale e preciso nei suoi interventi

Be diciamo che partiva da fatti reali per poi delirarci su (scusi il gioco di parole)...comunque come lei scrive andrebbe rivalutato...purtroppo se ne parlera' dopo il 20 giorno in cui il medico rientrarà dalle ferie.

Buon week-end e grazie di cuore

[#14] dopo  
Utente 389XXX

Egregi Dottori

Mio fratello dal 25/8/2005 è seguito dal csm.
Ad oggi ancora non è mai stato sottoposto a psicoterapia,non dovrebbe ricevere un supporto psicoterapico oltre che farmaceutico?

[#15]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Non è detto che debba seguire obbligatoriamente un percorso psicoterapeutico.

La psicoterapia è un trattamento che richiede delle condizioni di eleggibilità in ogni caso e non è applicabile a priori a tutti i pazienti.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#16] dopo  
Utente 389XXX

Dottor Ruggiero lieto di ritrovarla

Secondo lo psicologo del SERT...avrebbe assolutamente bisogno di fare psicoterapia e si meraviglia perchè ancora non l abbia iniziata presso il CSM.Per quanto riguarda i requisiti per intraprender una psicoterapia penso proprio li abbia...anzi sono certo che li ha visto che lo psicologo del sert(persona coscenziosa) ha deciso lui stesso di fargliela almeno cerca di non lasciarlo da solo...quindi in poche parole sto' sant' uomo...sta' facendo più del dovuito accollandosi il lavoro del CSM (CHE SI LIMITA A DARGLI UN APPUNTAMENTO OGNI 30/40 GIORNI)

dottor Ruggiero mi creda un csm del genere ma manco al mio peggior nemico..