Utente 266XXX
Buongiorno. Sono quasi sei mesi che sono assediato da sintomi molto invalidanti. Tutto è iniziato a maggio con una sensazione d'influenza con tanto di mal di testa...con aggiunta di astenia...misurato la febbre senza mai riscontrarla almeno 200 volte. Il calvario continua fino ad un mese fa dove si aggiungono sintomi respiratori...ricerca di respiri lunghi e sensazione di nn riuscire a "fare il giro" in altri momenti sembra che il respiro si blocchi...mi viene ansia e passeggio anche mezz ora dovendo assumere dell'alprazolam questo nn sistema tutto ma mi aiuta leggermente a calmarmi. I sintomi iniziano dopo un minuto.che mi sveglio al mattino...e via con astenia un po di male all addome zona milza che va e che viene fastidio ad un ascella da 2 mesi. Insomma un disastro...6 mesi cosi un vero incubo. Premetto che ho fatto esami sangue fegato(colesterolo alto e una gamma gt mossa di 15 punti)tutto.il resto ves prc ldh emocromo etc tutto ok. Insomma l internista che mi ha visto dice tutto ok...di nn preoccuparmi..la seconda visita che faccio con lo stesso mi prescrive semplicemente per rassicurarmi perche secondo lui nn ce ne sarebbe bisogno un ecografia addome...nn riesco ad affrontare la cosa perche ho troppa paura. Detto questo sono seguito da 10 anni da uno psichiatra/psicoterapeuta di stampo freudiano...lo stesso dice che sono sempre le stesse.cose che mi colpiscono da anni...in questi bellissimi dieci anni(mi sono fregato piu di 2 lustri di vita...sintomi visite..e incredibilmente sono riuscito a laurearmi e suonare con una fatica spaventosa)ho avuto un po di tutto...stordimento continuo..gia 2 anni fa ho provato sensazioni simili a queste e però dopo 3 mesi sono scomparse...un anno prima avevo.avuto un.citomegalovirus che per un mese mi aveva fatto una leggera febbre e molta astenia...sembra che queste.sensazioni siano molto simili. Insomma chi mi visita dice che nn c entra un fattore organico ma è una cassica conversione somatica: non ci.credo...questa.volta per me è altro...veramente ho avuto di tutto ma niente è durato cosi tanto...nn assumo.paroxetina da un anno..l analista dice.che dovrei riprenderla...nn credo valga la pena vivere cosi..ho mollato il lavoro...vorrei un parere. Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Lascerei stare questa contrapposizione tra organico/funzionale che alla fine non ha senso: stiamo comunque parlando di cervello anche se non parliamo delle altre parti del corpo.

La conversione è una cosa, e i disturbi con sintomi corporei sono altra cosa, ben più comune, e poi c'è l'ipocondria che è una condizione ancora diversa.

Sono disturbi curabili questi ultimi: lei ha assunto o sta assumendo terapia (psichiatrica), ha ricevuto una diagnosi psichiatrica medica precisa ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Buongiorno,diagnosi fatta molti anni fa era di un disturbo fobico/ossessivo con tratti ipocondriaci. Come mai non ha senso Dottore questa contrapposizione?... faccio fatica a comprendere come questi disturbi.fisici.che sento possano essere "sempre le stesse cose" che mi perseguitano da anni. Ogni tanto mi sento pierino nel famoso apologo....

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Quindi la diagnosi c'è. Non ha senso la contrapposizione perché comunque, se parliamo di malattie psichiatriche, stiamo parlando di cervello, per cui è sempre organico. Non è che se qualcosa riguarda l'assetto molecolare non sia organico, e per organico si intenda "macroscopico" (di fatto per organico si intende "che si veda tramite un parametro o un'immagine), ma prima o poi tutto si vede con un parametro o con un immagine stiamo sempre parlando del corpo e dei suoi pezzi.

L'ipocondria perseguita chi ce l'ha, come anche le altre forme di ossessioni. Sono curabili: non ha mai fatto una cura farmacologica per questa diagnosi ricevuta anni fa ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 266XXX

Si ho assunto per anni della paroxetina,interrompendola per dei periodi dove stavo meglio....adesso è un anno che nn la assumo...assumo alprazolam al bisogno...al massimo una pastiglia da 0,50 al giorno mai di più. Ho avuto come le dicevo svariati sintomi.in.tutti questi anni...(stordimento perenne,fascicolazioni,debolezza articolare per cui ho affrontato molte visite neurologiche..fatto tac e risonanza magnetica...tutto negativo per fortuna) Quello che mi chiedevo è come possa essere sempre la stessa cosa un astenia/malessere cosi insistente...6 mesi sono tanti...la paura ovviamente è che sia qlcs di organico...

[#5] dopo  
Utente 266XXX

Per organico a questo punto intendo paure di classiche malattie quali tumori..

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Capisco sicuramente cosa uno può intendere per organico, ma poiché qui stiamo parlando di oggetti di paura, non è che questo sia un modo per impostare degli accertamenti medici (a seconda di quello che la persona teme).

Se una persona ha un'ipocondria questo intanto è un elemento già riscontrato, e che merita una cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 266XXX

Grazie innanzitutto della risposta. Secondo lei dovrei fare altri accertamenti? Il mio analista.come le dicevo è convinto sia sempre il solito meccanismo che "colpisce" da anni. Io ho fatto 3 visite da medici internisti.(esami del sangue completi)..nn ho mai fatto però un ecografia o una spirometria per il respiro..il neurologo che mi ha visitato per il mal di testa(ad oggi sintomo scomparso)dice che chi ha problemi di respirazione nn potrebbe fare degli sforzi fisici quali corsa e scale di corsa come faccio per allenamento...insomma Dottore questa cosa va avanti da tanto e mi sento sempre queste sensazioni adosso...la vita di tutti i gg risulta molto piu dura da affrontare

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Deve fare una cura per l'ipocondria, che è verosimilmente una variante del disturbo fobico-ossessivo già diagnosticato in passato.

Mi pare strano che in tanti anni non abbia seguito una cura per questo. Non le è mai stata proposta ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 266XXX

Si Dottore...sono in terapia da anni e ho assunto paroxetina in questi dieci anni per vari periodi. Io nn ho paura di qualsiasi minimo sintomo...quando durano per troppo tempo quello si mi fa spaventare molto...e pur avendo fatto delle visite oggettive con specialisti(internisti)...mi sono affidato alla professionalità di questi senza fare esami clinici tranne esami del sangue....visto che i sintomi continuano nn riesco a pensare di nn avere nulla di organico. I sintomi sono invalidanti e e la continuità mi spaventa molto.

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La dose di paroxetina quale è ? Visto che alcuni aspetti almeno paiono non controllati, è mai stato proposto di cambiare la cura con un altro antiossessivo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 266XXX

Era di 20 mg al di....ma sono sempre stato restio nei confronti della paroxetina...ogni volta che la prendevo nel giro di 8 mesi ingrassavo di 10 kg. Dottore mi chiedo una cosa ma nn è normale preoccuparsi se dei sintomi si dilungano e nn passano per parecchio tempo?

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La dose di 20 mg su un disturbo ossessivo non è generalmente sufficiente. Esistono comunque diverse alternative indicate per la stessa diagnosi, che mi parrebbe logico prendere in considerazione.
Se si ha l'ipocondria preoccuparsi è inevitabile, anche del nulla. Nell'ipocondria ci sono sempre sintomi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 266XXX

E possono,i sintomi,andare avanti per lunghi periodi e quotidianamente? Molte volte mi chiedo come il mio terapeuta possa essere cosi sicuro che sia sempre lo stesso meccanismo..

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Nei disturbi ossessivi si è tormentati da domande tanto assillanti quanto inutili, indefinite e semplicemente dubitative, senza alcun costrutto.

Le terapie ci sono, ed è il caso che se le faccia indicare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it