Utente 324XXX
Egregi dottori, mi rivolgo a voi per una vostra opinione a riguardo di un mio problema.
Sono in cura con la sertralina da circa sei anni a causa di un disturbo ossessivo compulsivo associato ad una lieve depressione.
I primi quattro anni ho assunto la sertralina alla dose di 50mg con un buon risultato tant é che dopo quattro anni decido di scalarla per poi sospenderla.
Purtroppo dopo neanche due mesi inizio a riavvertire i sintomi ossessivi e depressivi e mi vedo costretto a ricominciare la cura.
Questa volta i 50mg precedenti non mi bastano e i benefici li ottengo con 100mg che tutt ora assumo.
Il mio problema è che da una settimana circa non sto molto bene e temo in una ricaduta.
Quello che non capisco è perché dopo due anni di totale assenza di sintomi sto di nuovo iniziando a stare di nuovo male..e ho paura.
Non sono piu sufficienti 100mg? Ci sarà stata assuefazione? Come si può spiegare? So che il dosaggio puo essere aumentato ma cosi all improvviso la cessazione dell effetto benefico della sertralina non me lo so spiegare.
Spero in una vostra opinione a riguardo.
Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Al di là della risposta più ovvia, ovvero che serve una dose maggiore perché il disturbo la richiede, esistono anche fattori relativi all'assorbimento e al metabolismo della sertralina. Dosi per bocca maggiori o minori non necessariamente corrispondono a dosi reali diverse.
Volendo si può dosare la sertralina nel sangue per avere un'idea di reale di quanta ne serve.

Per il resto, è abbastanza normale che dopo una ricaduta servano dosi maggiori, e non si può parlare di resistenza finché le dosi restano comunque nella fascia indicata come normale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Grazie dottor Pacini per la celere risposta.
Capisco che dopo una ricaduta serva una dose più alta, ma io sono due anni che con 100mg non ho più avuto un sintomo e stanno tornando adesso nonostante continui la terapia.
Perché tutto questo?
Cosa può essere successo?
Conviene aspettare prima di valutare un aumento di sertralina?
Grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Può succedere che la malattia richieda più medicinale perché si è intensificata, ma questo può variare da periodo a periodo, e finché siamo nell'ambito di dosi normali non significa niente di preciso.

In più, non sempre a dose per bocca maggiore corrisponde dose effettivamente maggiore, si dovrebbe sapere quanto farmaco è nel sangue.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 324XXX

Potrebbe essere causato tale peggioramanto da un periodo di stress più intenso nonostante la terapia?

[#5] dopo  
Utente 324XXX

Volevo inoltre sapere se i sintomi che ho adesso cioè un peggioramento generale quindi aumento di ansia e agitazione possono dipendere dal fatto che in questo momento i 100mq di sertralina sono troppi invece che pochi.
Grazie

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Scrive che da una settimana sta peggio, per cui che significa che siano troppi. Commentavamo sul fatto che non bastano più.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 324XXX

Grazie dottor Pacini le chiedo cortesemente se può rispodere anche al mio intervento sopra riguardo un periodo di stress.
La ringrazio ancora

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Semplificherei piuttosto che dire cose ovvie del tipo che lo stress può influire. Lei ha una cura su un disturbo. Se non va deve essere aggiustata, il ragionamento sulle dosi non deve diventare motivo di preoccupazione a vuoto. Si tratta comunque di dosi normali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 324XXX

La ringrazio molto dottor Pacini.

[#10] dopo  
Utente 324XXX

Egregio dott. Pacini,
A oltre un mese di distanza dall'ultimo intervento su questo argomento..con estrema facilità le dico che da quasi un mese sono passato da 100mg a 50mg di sertralina perché come le dicevo avevo iniziato ad avvertire un certo malessere e non ho mai creduto che improvvisamente 100mg non mi bastassero più.
Fatto sta che quasi nell immediato al passaggio a 50 mg sono semplicemente rinato!
Ansia sparita, energia e entusiasmo da vendere!
Questo per dire che certe volte noi pazienti dopo anni e anni di terapie ci conosciamo meglio che di voi specialisti.
Ho fatto bene a seguire il mio intuito e non quello che la casistica vuole insegnare.
Grazie comunque per la disponibilità prestata.

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non saprei, può benissimo darsi che invece il suo disturbo abbia delle fasi alterne. Il fatto che i sintomi ossessivi, se di quelli stiamo parlando, calino dopo un periodo a 100 mg nel passare a 50 mg è pi attribuibile al periodo fatto a 100 che non alla riduzione a 50.
Poi bisogna vedere come la cosa procede nel tempo, cosa che non sappiamo ancora.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 324XXX

Egregio Dottore,
Se legge il primo messaggio avevo gia scritto che per alcuni anni avevo assunto sertralina 50mg con buoni risultati sul disturbo ossessivo..e i problemi erano poi sorti dopo la sua sospensione.
Non capisco perché possa sembrarle strano che i miei sintomi trovino maggiori benefici con la dose di 50mg e non di 100mg.
Sono molto soggettive le risposte ai farmaci e questo lo sa meglio di me.
Penso che i 100mg iniziavano ad essere troppi in questo momento dandomi molta agitazione e irrequietezza.
Adesso mi sento molto meglio, il doc è praticamente scomparso come la prima volta, mi sento più rilassato e concentrato sulla realtà.
Mi auguro di mantenermi cosi.
Grazie. Saluti

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Può darsi che una dose sia troppa, ma è ovvio che era stata usata perché quella di prima non bastava.
Ragion per cui se 50 mg non basta e poi si passa a 100 , poi si torna a 50 mg avendo avuto l'azione di 100 per un periodo.

Vorrà dire che in alcuni periodi sta in equilibrio a 50 e in altri no, non che 50 funziona meglio di 100, se mai che 100 non li tollera ma per fortuna il disturbo torna in equilibrio da solo ad una dose che invece prima sembrava non essere più sufficiente.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 324XXX

Grazie Dott. Pacini per l'esaudiente risposta.
Vorrei inoltre chiederle vista la sua esperienza, come si può spiegare il fatto che i farmaci come la sertralina utilizzati per il doc vengono quasi sempre somministrati ai dosaggi massimi consentiti per avere effetti positivi sul doc, mentre nel mio caso bastano pochi mg di sertralina visto che 50mg é un dosaggio minimo terapeutico.
La ringrazio

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Nel DOC questo accade per tutti i farmaci, è un disturbo che richiede dosi maggiori rispetto all'uso nella depressione.
Esiste una variabilità metabolica, per cui è probabile che la risposta di un DOC avvenga non in relazione a una dose per bocca, ma a una dose plasmatica, che è magari la stessa in chi prende 50 o 200 (persone diverse).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 324XXX

Comunque penso che posso ritenermi fortunato a tenere a bada il DOC con una dose minima di farmaco, visto che in genere gli effetti collaterali sono dose-dipendenti.
É d'accordo dott. Pacini?
Grazie ancora per la sua disponibilità.
Saluti

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, perché secondo il discorso che abbiamo fatto potrebbe non esservi alcuna differenza. La fortuna starebbe nel prendere una pillola da 50 invece che da 100 ? Di per sé non è che faccia alcuna differenza, se non eventualmente per qualche effetto collaterale, allora sì, in quel senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it