x

x

Un malessere temporaneo, ma

Salve, sono una ragazza di 20 anni, scrivo perché vorrei un consulto riguardo il mio stato di salute attuale. Sono una studentessa universitaria e circa 2 settimane fa ho avuto un acetone in testa, nel momento in cui mi è venuto ero nell'aula dell'università e avevo la sensazione di svenire, mani e faccia intorpidite e sensazione di vomito costante. Pensavo fosse un malessere temporaneo, ma in realtà si è protratto per circa 4 giorni. Dopo questi 4 giorni pensavo fosse tutto passato, ma in realtà ogni mattina, prima di andare all'università ho bruciore allo stomaco con sensazione di vomito che mi impedisce di fare colazione abbondante; appena arrivo in aula oltre ai sintomi citati, inizio a sentire la pressione bassa e i battiti accelerati e ho la sensazione di svenire da un momento all'altro. Ciò mi impedisce di stare serena. Inoltre ieri sono dovuta andare ad una comunione e dentro la chiesa avevo gli stessi sintomi, tanto che sono dovuta uscire fuori e al ristorante non sono riuscita a mangiare nulla perché i sintomi non si sono placati. Penso inoltre di avere paura di stare in mezzo alla gente perché mi preoccupo di poter stare male. Penso sempre alle cose peggiori non riesco a pensare a cose divertenti e come se il mio cervello si focalizzasse solamente sul fatto di non stare male e questo mi porta anche al pianto. Devo preoccuparmi? Questi possono essere i sintomi di una depressione?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39,5k 921 271
Gentile utente,

Somigliano ai sintomi di "panico", che sono comuni a diversi disturbi, tra cui appunto il disturbo di panico.


"ho avuto un acetone in testa": che significa acetone in testa ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per La sua risposta veloce. Secondo Lei come dovrei provvedere per questi attacchi di panico? (Acetone in testa mi è stato detto dal mio medico generale, forse sarà un modo un pò comune, dalle mie parti, di chiamare l'intossicazione).
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39,5k 921 271
Gentile utente,

Il disturbo di panico va diagnosticato e ha poi sue cure, se ne occupano gli psichiatri.

Acetone quindi significa intossicazione, ma da che cosa ?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la sua risposta.
Per quanto riguarda l'acetone, ciò che mi è stato detto dal medico è stato che ho avuto questa intossicazione perché probabilmente avrò mangiato molti zuccheri e questi livelli eccessivi di zucchero hanno generato l'intossicazione che a causa di ansia e stress, (dovuti al fatto che avevo fatto esami qualche giorno prima), è entrata a far parte del circolo sanguigno. Così mi è stato detto, poi ovviamente io sono ignorante in materia quindi posso solo affidarmi ale parole di voi medici. Infatti mi sono state prescritte delle punture di Tad e Plasil, che ho fatto per 4 giorni.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39,5k 921 271
Gentile utente,

Intossicazione da acetone a causa dello stress senza aver fatto nessun esame relativo ?

Mi paiono però ipotesi molto fantasiose senza fondamento. Non vedo poi il nesso coi sintomi in questione.

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio sempre per le sue risposte, quando sono andata dal dottore ho spiegato i miei sintomi (faccia e mani intorpidite, bruciore allo stomaco con sensazione di vomito, abbassamento di pressione e sensazione di svenire) e mi ha fatto quella diagnosi. Ma visto che Lei mi sta dicendo queste cose a questo punto penso che avrò avuto un attacco di panico improvviso; anche perché quando ho fatto le punture non mi è proprio passata questa "intossicazione" infatti le ho dovute fare per circa 4 giorni e su internet ho letto che l'acetone dura al massimo 48h, mentre io ho avvertito quei sintomi per 8 giorni, adesso si presentano solamente in certi momenti. Sicuramente farò degli accertamenti. La ringrazio sempre.
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39,5k 921 271
Gentile utente,

Continua a parlare di intossicazione ma non si capisce da cosa., di "acetone" ma sulla base di quale esame ?
E il nesso tra i sintomi avuti e questi discorsi io non lo colgo francamente.

[#8]
dopo
Utente
Utente
Io lo capisco che secondo Lei questa intossicazione di cui mi ha parlato il mio medico non ha un nesso con i sintomi che ho avuto e proprio per questo motivo farò qualche controllo e riparlerò con il medico. Grazie ancora per la sua risposta.
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39,5k 921 271
Gentile utente,

Non solo non vedo il nesso, non vedo nessuna misurazione di nessuna intossicazione.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Lei ha pienamente ragione. La ringrazio moltissimo per avermi dato delle risposte che fin dall'inizio sono state molto importanti per me.