Pensieri ricorrenti

salve spero che a questa domanda qualcuno possa risponde. Vorrei soltanto sapere come accettare un fallimento personale se è possibile trovare sollievo almeno parziale .
HO fatto un grosso errore rifiutando un offerta di lavoro solo perché troppo lontana da casa e stare fuori casa mi crea invalidanti problemi di ansia apparentemente senza un motivo fino al punto di dovermi licenziare .
Mi piacerebbe sapere come , sempre se possibile via web , come bloccare il ciclo del rimorso il susseguirsi di pensieri negativi pessimistici il continuo dilemma su perché lo fatto , sul fatto che forse dovevo resistere nonostante il mio stato.
in buona sostanza di errori ne facciamo tutti ma di certo continuare a pensarci da aprile mi pare un po troppo . Forse la domanda non potrà avere mai una risposta ma secondo voi medici che studiate i processi mentali come ci si può perdonare ? GRAZIE MILLE A TUTTI
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.9k 192 21
Lei descrive delle rimuginazioni ossessive associate a depressione dell'umore. Ci sono terapie farmacologiche efficaci, sole o associate a psicoterapia. Però deve andare da uno psichiatra, cercare risposte sul web le fa solo perdere tempo.

Franca Scapellato

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
grazie mille Dottoressa , verissimo che il web non aiuta ma un ultima domanda . Lo stato di terrore non paura ma proprio terrore che ho provato fuori casa considerando che ho 30 anni , potrebbe essere dovuto ad uno stato depressivo ? continuo a chiedermi fino alla nausea che se forse avessi resistito di più di un mese magari sarei riuscito a farcela a portare aventi l'intero anno di lavoro . Grazie ancora saluti contatterò al più pesto uno psichiatra .