Utente 425XXX
Buonasera,
circa un mese fa ho avuto i seguenti sintomi: tachicardia improvvisa durante il giorno, difficoltà ad addormentarmi la sera benché stanchissima (faccio la cameriera in un ristorante con turni di 9/10 ore al giorno per 6 giorni su 7) e passare diverse notti in bianco perché appena cercavo di addormentarmi avevo come un fremito che mi faceva svegliare ogni volta che passavo dalla veglia al sonno...un senso di stanchezza ,ovviamente, e di agitazione anche per il fatto di non capire cosa mi stesse succedendo...mi sono rivolta al mio medico curante il quale mi ha detto di avere un disturbo da stress e mi ha consigliato di fare una visita cardiologica per escludere patologie cardiache.
La cardiologa, dopo avermi fatto ecocardiogramma ed elettrocardiogramma, controllo della pressione da cui è risultato che il mio cuore è sanissimo, mi ha diagnosticato una nevrosi reattiva da stress e mi ha prescritto 3 gocce di xanax al mattino e 8 gocce alla sera con graduale riduzione fino alla sospensione nell'arco di un mese.
Al momento ho eliminato le 3 gocce del mattino e sto assumendo solo 6 gocce alla sera, ma continuo a sentirmi un po' strana...e soprattutto vivo nel terrore di avere ancora questi sintomi e di avere qualcosa che non va....
Siccome mi è stato spiegato che la mia nevrosi dipende dal fatto che lo stress mi porta ad avere elevati livelli di adrenalina e bassi livelli di serotonina, vorrei sapere se sia il caso di consultare un endocrinologo per accertare che questa disfunzione non sia metabolica visto che ho una storia pregressa di ovaio micropolicistico e una predisposizione al diabete in quanto mia nonna era diabetica.
Vorrei inoltre sapere se con lo xanax è possibile assumere fiori di bach, tisane rilassanti tipo melissa, passiflora e biancospino ed integratori alimentari tipo multicentrum donna ed evitare altri farmaci come lo xanax.
RingraziandoVi anticipatamente per la vostra disponibilità, vi porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Invece dello xanax e dei fitoterapici dovrebbe assumere una terapia adatta ai suoi disturbi che può essere valutata da uno specialista in psichiatria con visita diretta.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 425XXX

La ringrazio per la sua risposta.
Ci tengo a precisare che si è trattato di un episodio isolato e che non avevo mai avuto questo tipo di disturbi prima d'ora...per questo mi chiedevo se dei fitoterapici possono comunque aiutare nell'alleviare il problema...e mi chiedevo se una visita endocrinologica possa essere utile per escludere eventuali patologie metaboliche considerato quali sono i sintomi...grazie ancora! Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003