x

x

Il mio psicologo arriviamo

salveda un anno
ho sofferto di disturbo ossessivo compulsivo e mi è stata data olanzapina.ben 10 anni fa sono partito con 10 mg ed ora ne prendo 1,25 ...ne sono uscito con successo.da altrettanti anni prendo lorazepam all'inizio ne prendevo 2,5mg la mattina e a mezzodi...da un anno lo sto riducendo..sono arrivato a prenderne 0,5 la mattina e 0,5 la sera....ho sofferto di astinenza ma poi è passata.a gennaio ho fatto un 'altra riduzione...da 0,5mg la mattina sono passato a 0,25...all'inizio provavo un ansia da astinenza,stavo male fisicamente ma adesso ho un ansia che neppure con il mio psicologo arriviamo a definire....E'possibile che questa ansia nasce dal fatto che lorazepam dopo un periodo prolungato porta dipendenza e il mio organismo ne vuole sempre di piu?se si e' meglio continuare a ridurla?
[#1]
Dr. Giovanni Portuesi Psichiatra, Psicoterapeuta 585 31 1
Posso dirle, con gli elementi che mi da, che l' astinenza fisica da benzodiazepine non può durare mesi. Se lei mi dice che ha fatto uno scalare lento del lorazepam, ritengo verosimile che la tua a ansia sia dovuta a un disturbo primario e non secondario all' astinenza da lorazepam.

Dr Giovanni Portuesi

[#2]
dopo
Utente
Utente
In pratica io credevo che la mia ansia fosse dovuta al fatto che prendo lorazepam da molto tempo e quindi ad una sua controindicazione che è proprio l'ansia.....cioè lei non crede che sia così?

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto