Ansia e farmaci

Salve, soffro di schizofrenia prendo OLanzapina 10 mg mattino e 10 mg la sera, soffro anche di ansia prendo 30 gocce al bisogno, penso si tratti di ansia generalizza o attacchi di panico.
Sono due anni che vado avanti con questa terapia non riesco a concentrarmi e ho problemi di memoria più amnesie.
Ho letto da qualche parte su web che l'ansia se non curata danneggia il cervello più degli ansiolitici ???
Io ho intenzione di non prendere più l'ansiolitico e di sopportare i miei attacchi d'ansia fin che passano, tenendo il fatto che l'attacco dura 9 a 10 ore, cioè a volte tutto il giorno e passa la sera tardi.
Cosa rischio se non prendo gli ansiolitici ? verrò danneggiato di meno o di più ?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Non è chiaro dove abbia letto un discorso del genere e cosa abbia capito.

Non specifica cosa sta assumendo, e non è chiaro perché ipotizza delle diagnosi da solo, il medico le avrà pur detto se si tratta di un disturbo distinto o no. Dalla prescrizione non sembrerebbe visto che è una prescrizione sintomatica "al bisogno".

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
la terapia l'ho specificata Olanzapina 10 mg mattino e sera la diagnosi è ansia cronica che colpisce ogni tre giorni puntuale, prendo En al bisogno cioè quando si manifesta l'ansia.
l'ansia danneggia più degli ansiolitici ???
è questa la domanda ???
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Non ha specificato 30 gocce di cosa, ora sì.

Come mai ripete la domanda come se niente fosse, non legge le risposte ?
[#4]
Utente
Utente
ripeto la domanda perche non ho capito, se hai la gentilezza di spegarmi le cose, Grazie.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Intanto dare del tu è fuori luogo.

Il senso è: il discorso che faceva non si capisce da dove l'abbia ricavato, per cui come si fa a rispondere ad una cosa che probabilmente ha capito male o letto in chissà dove.

Inoltre le diagnosi, se non le ha fatte il medico, per adesso non sussistono. Si tratta di una terapia al bisogno, quindi non regolare, data per generici sintomi d'ansia. Non vedo sinceramente il motivo di una preoccupazione del genere, anche fosse fondata.
[#6]
Utente
Utente
la maggior parte di siti che parlano di salute contengono informazioni a riguardo, cioè che ansia e stress non sono benefiche ne per il cuore ne per il cervello.
la diagnosi me l'ha fatta il mio psichiatra che ha riferito ansia non di natura depressiva.
il punto è che arrivo a prendere fino a 60-65 gocce di EN e questo è molto debilitante, quindi sto valutando di non prendere più le gocce per cercare di ridurre i danni cognitivi che a questi dosaggi sono molto manifesti.
questo è il motivo della preoccupazione.
quindi non si sa se meglio le gocce o che senza sia peggio ???
Grazie.
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Sì, ma detto così in generale è un discorso poco chiaro. Ecco, già il fatto che ne prenda 60 invece che 30 significa che allora non segue la prescrizione, ne prende di più. Gli ansiolitici hanno effetti cognitivi, questo sì, ma perché passare subito a un concetto come "danni" senza motivo ?
Informi il medico che le gocce non le sta prendendo 30 al bisogno, ma di più perché si sente ansioso. Eventualmente le prescriverà una cura aggiuntiva in maniera che non debba ricorrere all'ansiolitico ,e le indicherà come ridurlo.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto