Risvegli frequenti per incubi notturni e reflusso da sputare spesso

Buongiorno. Scrivo per avere un consulto riguardo a sintomi relativi al sonno che da 2 mesi o più mi danno il tormento. La mia situazione attuale è delle peggiori perché ho perso mio padre da 2 anni, mia madre è uscita di testa e non posso più avere un rapporto con lei perché mi insulta e secondo lei la causa dei miei mali sono io, ho dei grossi problemi familiari e di salute che non mi permettono di andare a lavorare, e per di più sono disoccupata da 2 anni con un figlio a carico. I miei sintomi sono :Pensieri ripetuti ogni notte ogni volta che vado a dormire o che mi addormento sul divano perché andare in camera è peggio per l'ansia, soprattutto perché prima di andare a dormire devo fare sosta in bagno e quando metto in moto l'intestino non è più finita e devo stare ore a evacuare di continuo, come prendo sonno mi viene in mente mio padre che è morto, oppure il brutto rapporto che ho con mia madre e sentire la sua mancanza, i soldi che avevo ereditato ed in 2 anni ho finito e che non tornano più. Mi metto a dormire sul divano e non ho reflusso, appena mi addormento, in posizione seduta, sento di fare dei sogni, appena prendo sonno non dopo ore, e mi sveglio con un sussulto e il più delle volte con il cuore che batte forte contro il torace e tanta ansia, sentendo nella testa le parole "mio padre" "mia madre" "i soldi", ho molto liquido in bocca dal sapore dolciastro e saliva amara, molta saliva in bocca che sono obbligata a sputare moltissime volte durante il sonno, dovendomi svegliare, oltre a bruciore di stomaco e sensazione di un nodulo a sinistra dello stomaco che mi fa male, sempre durante la notte, per via degli incubi, ma anche di giorno spesso per il continuo stress e nervoso che ho. Sento peso sull stomaco fiato corto e cuore che batte forte soprattutto quando sale il liquido dolciastro in gola. Prendo valium prima di andare a dormire perché dopo la morte di mio padre mi è crollato addosso il mondo e ho tantissima ansia che mi ha fatto venire un intestino irritabile. Lo psichiatra mi ha prescritto anche Efexor che non sto prendendo perché sono spaventata dai possibili effetti collaterali. Vorrei sapere se esiste un farmaco adatto al mio problema, per dormire senza incubi o brutti risvegli continui. Efexor e Valium mi sono stati prescritti a settembre, quando non avevo questo disturbo del sonno. Non so se devo tornare dallo psichiatra e spiegare il mio nuovo problema, anche perché l'ultima volta non mi ha lasciato molto parlare e mi interrompeva trovando in fretta una soluzione alle cose che dicevo. Tipo per i miei problemi intestinali mi ha detto che dovevo mangiare più verdura, invece sono legati alla forte ansia che mi fa stringere i muscoli, ho spesso dovuto interromperlo. Efexor potrebbe essere utile per i disturbi del sonno? O potrebbe essere sufficiente il valium, oppure en, che assumevo prima del valium, magari aumentando il dosaggio? Grazie per il vostro aiuto. Buona giornata.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35,3k 861 226
Gentile utente,

La cosa fondamentale è la seguente: non sta seguendo la cura prescritta.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Infatti la cura non mi è stata data per gli incubi ma per l'ansia.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,2k 835 50

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio