Utente 441XXX
Premetto che soffro di questo disturbo da 18 anni nei quali grazie ai farmaci ho avuto dei buoni ma molto lenti miglioramenti ma mai da dire wow sono guarito.Mi è sempre stato detto che il mio è solo un disturbo d'ansia.Ma a dir la verità io l'ansia l'ho avuta solo all'inizio del disturbo quando avevo paura di chissà quale malattia e poi le prime settimane di cura con i farmaci antidepressivi.
Ma i miei sintomi somatici preponderanti sono sempre stati gambe e braccia pesanti rigidità alle articolazioni come mani impacciate e collo rigido.Questi sintomi somatici poi ho scoperto che andavano a braccetto con una mancanza di vitalità di interessi più totale sesso in primis ma in generale tutte le cose che mi piacevano dalle macchine al calcio al viaggiare e pure al fumare sigarette.
Siccome mi hanno sempre catalogato come ansioso mi hanno sempre dato il dosaggio minimo ed ogni volta solo dopo molti mesi di cura ritrovavo quella vitalità volendo anche parziale ma che mi sembrava un sogno.

La psichiatra mi ha sempre detto se tu fossi depresso e non lo sei ma è solo una conseguenza dell'ansia il dosaggio minimo ti farebbe il solletico.

Ma non è forse anormale che ci mettano 6 mesi i farmaci a funzionare per uscire da sto stato di zombie con l'armatura pesante tanto da far fatica a camminare.Pure un ciccione obeso di 140 kg non depresso mi darebbe la paga in una corsa.

Volevo tirare fuori un'aneddoto di quando ero giovane e non sapevo ancora di avere una malattia psichiatrica ed ero concentrato solo su questi sintomi assurdi.Mi allenavo sul tapis roulant ed in palestra e facevo una fatica bestia pensavo di avere la distrofia muscolare tanto era basso il mio rendimento.

Un giorno con gli amici in discoteca dove di solito stavo seduto perchè mi creava fatica anche solo stare in piedi a lungo provai l'ecstasy mdma e la cosa che mi fece impressione è che tornai padrone del mio corpo mi sentivo leggero come una piuma non ci volevo credere.Li capii che non avevo la distrofia ma aveva a che fare con il cervello la mia astenia.Ovviamente non la ripresi più perchè in cronico la depressione non la cura ma la causa.

Potrebbe essere che anzichè solo ansia la mia sia una vera e depressione mascherata non trattata adeguatamente con i dosaggi giusti?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Quindi però la diagnosi quale è ? Disturbo d'ansia è vago.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 441XXX

Ansia generalizzata con forti somatizzazioni.
In passato in cura da una psichiatra che mi dava l'elopram di recordati dosaggio minimo e tornavo a vivere ma senza una totale remissione dei sintomi.Spesso facevo l'errorr di sentirmi a posto dopo aver rimosso l'ansia psichica ma rimaneva quella somatica.

[#3] dopo  
Utente 441XXX

Poi siccome con la prima psichiatra non risolvevo mai fino in fondo il problema scalando il farmaco troppo presto sono finito da un'altra che mi aveva prescritto il Cymbalta da 60mg questa volta avevo tenuto il farmaco più a lungo possibile ed ero arrivato ad un punto in cui mi sentivo guarito.Poi avevo scalato a 30mg per molto tempo e causa uno stress familiare sono tornato nel vortice

[#4] dopo  
Utente 441XXX

Poi sono stato un'anno senza farmaci facendomi convincere che non erano la soluzione da alcuni familiari ed ho provato la psicoterapia senza farmaci inutile dire che sono stato peggio.
Allora poi nel 2011 ho ripreso cymbalta da 60 fino a settembre 2016 dove nel mezzo avevo scalato a 30mg con miniricadute risolte in pochi giorni o da sole o tornando a 60mg.

[#5] dopo  
Utente 441XXX

Io continuavo a prenderlo perchè stavo bene e per evitare ricadute.Però mia moglie era sempre molto dubbiosa diceva che mi automedicavo da troppo tempo.Allora sono andato dallo psichiatra del paese in cui mi ero trasferito.E mi aveva scalato a 30mg per 3 mesi ed era tutto ok.Poi da gennaio senza farmaco.E verso fine Febbraio ho capitolato con uno stress causa moglie

[#6] dopo  
Utente 441XXX

Siccome l'ultima ricaduta è stata molto pesante sono andato da un neurologo gran professore esperto di neurochimica che ha rimesso in sesto mia zia.
Questo lo ho visto mentre avevo ripreso il cymbalta da 10 giorni con ansie psichiche fortissime lui ha aggiunto gabapentin da 300mg ed un antipsicotico atipico olanzapina da 5mg.

[#7] dopo  
Utente 441XXX

L'ansia psichica tipo battito accelerato sensazione di angoscia è sparita ma mi sono rimasti tutti i sintomi fisici e percezioni strane.
Tipo:

Fatica a camminare con gambe che mi sembrano dei tronchi d'albero

Umore apatico zero interesse nelle cose che prima mi stimolavano

Rigidità articolare con mani impacciate nei movimenti e bisogno di avere sempre qualcosa in mano

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ha quindi una diagnosi e ha fatto delle terapie che già da subito hanno funzionato.
Nonostante questo senza motivo le ha sospese dopo periodi più o meno lunghi. Dice di aver preso il cymbalta " il più a lungo possibile "...non esiste il più a lungo possibile, da dove esce che esiste un limite massimo di tempo ?
E' incomprensibile come chi le sta vicino le indichi di sospendere le cure, avendo già alle spalle ricadute dopo la sospensione.
Adesso mi pare si trovi più o meno nella stessa situazione iniziale, con una risposta a metà. Del resto non credo che la dose di cymbalta sia già massima, e l'aggiunta di antipsicotici solo per i sintomi somatici non è prevista, anche se può essere giusto in fase iniziale, e l'effetto sull'umore può benissimo essere depressogeno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se ha ansia con somatizzazioni in esattezza diagnostica andrebbero provate altre terapie e non direttamente l'uso di antipsicotici che in questo caso potrebbero non avere indicazione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#10] dopo  
Utente 441XXX

Da Sabato scorso ovvero con oggi fanno 5 giorni insieme al Cymbalta prendo Gabapentin 300 e Olanzapina 5mg.
Credo che il Neurologo mi abbia prescritto il neurolettico perchè mi ha visto agitatissimo.Ma erano i primi 9 giorni di Cymbalta e all'inizio della cura mi aveva sempre fatto così.Ora però l'ansia è sparita dormo 12 ore al giorno ma la depressione è ai massimi faccio fatica a camminare...

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Probabile che la ragione sia quella. Tuttavia, specie se l'agitazione non è di tipo vero (ed è invece ansiosa), l'effetto sedativo può essere eccessivo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 441XXX

Bhò io ho un po' paura ad assumere l'antipsicotico ho letto che in uno studio aveva ridotto di circa il 10% il cervello delle scimmie.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15756305

Non ho ancora capito se il mio problema è prima ansioso o prima depressivo ma dai 2 non si scappa perchè con cure prolungate di diversi antidepressivi sono stato nettamente meglio.Effetti molto tardivi ma innegabili.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La diagnosi è il riferimento per capire che problema è, non sempre è precisa e definita fino in fondo, ma sempre meglio che spezzettare il tutto in sintomi e contrapporli tra di loro. Perché separa ansia e depressione come sintomi ? E' come stabilire se la polmonite è un problema di febbre o di tosse.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 441XXX

Non lo deve chiedere a me ma alla psichiatra di famiglia che ha sempre distinto Ansia da Depressione e che quest'ultima sia reattiva al disturbo ansiogeno psicosomatico.
Lei mi crede se le dico che per questo problema ho dovuto smettere di giocare a calcio?Che fatico a stare in piedi e devo sempre sedermi?Che ho percezioni sfalsatissime del dolore e della fatica?

E l'antipsicotico?

[#15] dopo  
Utente 441XXX

Io onestamente pensavo che Ansia o Depressione non fossero sintomi ma malattie come la Polmonite...
Certo che se dovessi dare un nome al mio disturbo esaurimento nervoso calzerebbe molto più a pennello di ste distinzioni.
Anche sconquasso cerebrale neuronale funzionale potrebbe rendere l'idea.

Comunque questo antipsicotico non mi garba da nessuna parte ho visto che è indicato per il mio disturbo

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Io non chiedo nulla a nessuno, sono qui per far presente quel che ritengo. Ansia e Depressione non sono due diagnosi né due sindromi, sono due parole. Ansia in generale, sintomi ansiosi, sindromi ansiose, disturbi d'ansia....se non si chiarisce di cosa si parla certe distinzioni non hanno poi significato. Del tipo "è più depressione o più ansia ?".

Non è detto che non sia utile per il suo disturbo l'antipsicotico, specie usato con questa funzione, è che definire meglio le cose dà un piano di lavoro più chiaro per scegliere le terapie.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 441XXX

Ho capito quello che intende disturbi che possono benissimo coesistere e con una genesi neurologica molto simile infatti si trattano con gli stessi farmaci.Quindi inutile farsi troppe pippe mentali.

[#18] dopo  
Utente 441XXX

Riguardo l'antipsicotico ne so meno di lei l'unica cosa che posso dire è che in passato ho avuto notevoli miglioramenti con terapie antidepressive e la diagnosi è sempre stata la stessa disturbo d'ansia con somatizzazioni.
Se mi è stato prescritto un'antipsicoltico è perchè ho un qualche tipo di disturbo psicotico oltre all'ansia? Tipo schizofrenia?

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, l'ha detto prima Lei probabilmente perché le è stato prescritto, non ne fare una questione infinita. L'ha visto agitato, ha preferito associarlo in quel momento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 441XXX

Gentile dottore,

Il neurologo che è di fama nazionale e si occupa anche di demenze e alzhaimer mi ha detto che sono bufale quelle degli antipsicotici che restringono il cervello ed ha rincarato la dose per il mio disturbo d'ansia

cymbalta 60 la mattina
olanzapina 7.5 mg sera
gabapentin 300 mg mattina e sera

Sembrava sapesse esattamente il fatto suo però ho molto paura del neurolettico.

[#21] dopo  
Utente 441XXX

In base al commento precedente in base al rapporto rischio/beneficio posso continuare con serenità la terapia aspettandomi notevoli migliorament dell'ansia o rischio danni cerebrali?

[#22]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Questo lo decide lei con il suo neurologo non può chiedere continue conferme a terzi che non l'hanno visitata.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#23] dopo  
Utente 441XXX

Io in realtà stavo pensando di cambiare professionista perchè in ogni dove vedo che gli antipsicotici a dosaggio pieno non sono indicati per disturbi ansioso depressivi.Solo a basso dosaggio hanno questa funzione.Forse farei bene a rivolgermi a uno psichiatra e non a un neurologo...

[#24]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sta semplicemente chiedendo cose assurde, del tipo se può non avere una preoccupazione, o ancora peggio richieste di rassicurazione, meccanismo che non ha portato a nessun risultato ma l'ha portata qui a chiedere ulteriori pareri.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#25] dopo  
Utente 441XXX

Ho già fatto la mia scelta affidarmi mani e piedi (e testa) alla mia pschiatra che in passato mi aveva fatto stare molto bene anzichè sperimentare con un neurologo terapie per l'ansia non approvate dalle linee guida internazionali.
Poichè l'antipsicotico è previsto solo a bassissimo dosaggio e non per ottenere l'effetto sedativo tipo pugno di tyson.
Vi ringrazio per la disponibilità.

[#26]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come può vedere, le sue scelte le prende già da solo secondo un suo orientamento. Nessuno potrebbe consigliarle se fidarsi di un medico o di un altro, al di là dei commenti che possono aiutarla a chiarire quale aspetto tecnico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it