Disturbi psicosomatici

Buonasera egregi dottori,mi rivolgo a voi dopo l'ennesimo cambio di farmaco antidepressivo da parte della psichiatra che mi segue. Sto gradualmente sostituendo la sertralina con venlaflaxina. Tutto questo perché la dottoressa continua a notare un tOno basso dell' umore e disturbi somatici che a suo parere sono riconducibili all'ansia,che sono: bruciori alla pelle in tutto il corpo,dolori muscolari e articolari forti,sensazione di bruciore ai nervi diffuso...ora alle braccia,ora alle gambe,ora alla schiena,praticamente ovunque. In anni e anni che soffro d'ansia non mi è mai successo di avere questi disturbi,la dottoressa ritiene che io non debba fare alcun accertamento,allora non lo farò. Non ho alcuna intenzione di dare retta alla mia ipocondria,dato che secondo il medico di questo si tratta. Nient'altro che ansia e ipocondria. Ciò non toglie che io sia realmente preoccupata per il mio stato nervoso,non ne vedo la fine di questo percorso,anzi,ogni giorno ho paura di peggiorare. Mi è stato inoltre aggiunto alla terapia lyrica 25 mg due volte al dì. Ho detto che non sono d'accordo sul prendere questo farmaco,un mio vicinissimo parente lo prende per neuropatia diabetica e mi sono spaventata x questo. Tuttavia,mi sono convinta e da una settimana lo sto prendendo. Mi sento in totale derealizzazione e dimentico cose,dimentico fatti. Non so se sia la nuova cura o il peggioramento dell'ansia. Vorrei un parere sulla mia terapia nuova ed eventualmente anche su questi sintomi nuovi che presento . Vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
"un mio vicinissimo parente lo prende per neuropatia diabetica e mi sono spaventata x questo. "

Cioè perché si è spaventata ? Che c'entra il suo parente che lo prende per il diabete ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Buongiorno,perchè ho pensato fosse un farmaco molto forte.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Ma non capisco il ragionamento.
a) molto forte che significa ?
b) se lo prende anche uno che ha il diabete allora è molto forte ? Perché ?
[#4]
Utente
Utente
Probabilmente può non aver senso come discorso,ma il mio ragionamento è stato:farmaco usato per dolori forti=farmaco forte,in grado magari di aumentare la mia già presente sensazione di stordimento. Come ho anticipato prima mi sento come se guardassi un film,estranea alla realtà è poi dimentico tutto,dimentico oggetti ed eventi. In questo senso, non vorrei peggiorare lamia situazione
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Gentile utente,

Gli effetti generici di stordimento sono possibili con qualsiasi medicinale. Non stiamo parlando di un sedativo, il cui effetto è di regola quello si calmare a costo di stordire.
[#6]
Utente
Utente
Se posso,inoltre,i sintomi di cui parlavo sono secondo Lei da attribuire esclusivamente all'ansia? Dato che la sua collega che mi segue non ha ritenuti di voler vedere altri esami se non l esame del sangue. Grazie
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Sì, è stato chiaro. IL WAIS torna con la diagnosi di "intelligenza" generale, non si capisce l'aggravamento, di solito è qualcosa che è stabile più o meno.
Probabilmente su questo incidono fattori di altro tipo, cioè le altre diagnosi e i trattamenti in corso.
Il discorso sulla cannabis in chiusura ha tutta l'aria di essere un delirio.
[#8]
Utente
Utente
Credo abbia sbagliato a rispondere
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Non all'ansia, alla sua diagnosi. I sintomi non si producono l'uno con l'altro, sono il prodotto di un disturbo cerebrale.

Il medico è appositamente lì per valutare se c'è bisogno di accertamenti. La visita psichiatrica è un accertamento, non si pone una diagnosi solo per esclusione di altro.
[#10]
Utente
Utente
La mia diagnosi è disturbo d 'ansia generalizzato. A cui,immagino,siano riconducibili ipocondria e/o disturbi psicosomatici,umore altalenante ecc...
Grazie per le risposte.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto