Un calo dell'umore generale , stati ansiosi

Gentili medici ,
volevo segnalarvi una mia intolleranza alla caffeina ; ho 38 anni circa e da qualche anno a questa parte ho riscontrato una vera e propri intolleranza alla caffeina , nel senso che se assunta mi genera eccessive preoccupazioni a volte infondate , un calo dell'umore generale , stati ansiosi . Ho provato a sostituire con decaffeinato . la situazione migliora ma se vi sono tracce di caffeina ( non accurato lavaggio del braccio per fare caffè con quindi residui di caffeina precedenti ) mi da qualche noia lo stesso. Volevo chiedervi se tutto questo è normale in alcuni soggetti che quindi devono evitare sostanze eccitanti per stare più sereni o vi è qualcosa di patologico . In passato , anni fa , facevo un uso regolare di caffè e non mi dava grosse noie tranne in periodi di caldo che mi dava una sensazione di abbassamento di pressione , come se il respiro diventasse più affannoso ( credo siano sintomi ansiosi ) , ma ripeto , sono un paio di anni che non tollero più la caffeina in maniera assoluta perché mi genera preoccupazioni eccessive , infondate o lontane , calo dell'umore.
Attendo una vostra risposta.

Grazie mille
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
É evidente che in circa due anni le questioni precedenti risultano irrisolte.

Il problema potrebbe non essere solo la presunta intolleranza alla caffeina, pertanto sarebbe utile sentire il parere di uno specialista in psichiatria.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Allergia alimentare

L'allergia alimentare è una reazione eccessiva e immediata scatenata dal sistema immunitario verso un alimento: come si manifestano e quali sono i cibi responsabili.

Leggi tutto