Utente 427XXX
Salve gentili dottori,

ho sofferto di ansia e attacchi di panico fino all'anno scorso, parlo al passato perché per fortuna il mio psichiatra mi ha prescritto l'Entact, un SSRI che mi ha salvato, sia perché ha attenuato di molto i sintomi, sia perché mi ha dato modo di riaprirmi al mondo e iniziare una reazione a catena che mi ha curato.
Premetto che il farmaco non mi ha mai dato effetti collaterali, a parte all'inizio della terapia (il classico effetto paradosso) e per i primi giorni dopo l'aumento del dosaggio, ad oggi sto a 10 gocce al giorno, per il resto il farmaco ha funzionato benissimo e tutt'oggi mi salva la vita.

Detto questo, ho due domande da porre: all'inizio volevo fare una terapia solo temporanea, per principio perché mi spaventava l'idea di assumere uno psicofarmaco, ma ad oggi mi trovo così bene che sto pensando di continuare a vita, ma vorrei sapere se il farmaco comporta problemi sul lungo termine, ho paura che mi bruci il cervello o cose del genere, il mio psichiatra mi disse che non comporta nessunissimo problema, ma mi sembra strano, se così fosse perché non lo assumono tutti? Un farmaco senza effetti collaterali che riduce l'ansia, sarebbe troppo bello...
Quindi, è vero o no che se lo assumessi a vita non mi creerebbe problemi?

Seconda domanda: ho sempre paura di dimenticarmi di prenderlo, oppure di sbagliare e mettere una goccia in meno o in più, se così fosse cosa succederebbe? Cioè se dimenticassi un giorno di prenderlo e lo prendessi il giorno successivo, avrei problemi?
Oppure se mettessi una goccia in più o meno, risolvetemi questo dubbio per favore!

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
A me pare che i suoi disturbi d'ansia non siano completamente risolti da come si preoccupa per una goccia in più o in meno.


La presenza di effetti collaterali è variabile. I controlli periodici consentono di valutare se sono presenti o meno e se è il caso di continuare la terapia per tempi più lunghi.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 427XXX

No vabbé "paura" inteso come modo di dire, non che mi faccia venire l'ansia per il farmaco.
Però una volta è capitato che non mi ricordassi se avessi preso o no la dose giornaliera, ed in effetti considerando che il farmaco va a creare un nuovo equilibrio nel cervello, vorrei sapere cosa succederebbe se un giorno saltassi la dose...

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Avrebbe dei sintomi da sospensione.

Ho il dubbio che lei non faccia controlli da parecchio tempo
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 427XXX

In effetti è vero, è da 1 anno che assumo Entact, e considerando che è sempre andato tutto bene, e non ho avuto problemi, non sono più tornato dallo psichiatra...

Che brutta notizia, pensavo di poter continuare la terapia senza problemi, non mi aspettavo che potessero sorgere effetti collaterali all'improvviso... Che tipo di problemi potrei avere?
Comunque se lo ritenete opportuno nonostante non abbia problemi adesso, potrei tornare dallo psichiatra...

Ah ultimissima cosa! Questi sintomi da sospensione regredirebbero automaticamente nel caso in cui riprendessi la terapia il giorno successivo? Quindi il problema si risolverebbe da solo senza ulteriori complessità?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Le domande che pone sembrano più da mancato compenso dalla terapia.

Controlli periodici avrebbero consentito di rilevare questa condizione e si sarebbe potuta apportare qualche modifica.

Invece, sparito il sintomo preponderante, lei non ha più fatto controllare la situazione.

Sarebbe il caso che torni a controllo.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139