Utente 345XXX
Gentili Dottori, ho 43 anni e in passato ho assunto cymbalta 60 mg per curare la mia depressione. Mi giovava abbastanza sull'umore depresso e aveva anche un effetto collaterale che non mi dispiaceva avere in quanto soffro di eiaculazione precoce e quel farmaco ritardava l'eiaculazione, peccato però che allo stesso tempo portava la mia libido ai minimi livelli.
Ora sto nuovamente male e durante la visita un altro specialista mi dice che ho bisogno di ricominciare una nuova cura e vuole darmi il brintellix. Vorrei chiedervi: questo farmaco come gli ssri può avere come effetto collaterale il ritardo dell'eiaculazione e quindi venirmi incontro riguardo la mia eiaculazione precoce o per il fatto che non influisce sulla sfera sessuale e dunque non abbassa la libido allora non provoca nemmeno il ritardo eiaculatorio?

Più in generale, se un antidepressivo abbassa la libido automaticamente causerà ritardo dell'eiaculazione o i due effetti collaterali non sono collegati (o possono non esserlo) e dunque è possibile si presenti solo il desiderato ritardo eiaculatorio mantenendo però la libido, la sensibilità e la capacità a provare piacere durante l'atto sessuale? Vi ringrazio per il cortese consulto.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
I due effetti sono abbastanza collegati. Perché però scegliere un farmaco diverso se ne ha già uno di riferimento ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Grazie innanzitutto per la risposta, gentile Dott. Pacini. Non credo che io possa scegliere perchè questo spetta al dottore, solo che dovendo fare una cura e sapendo che ci sono antidepressivi che possono aiutarmi nell'eiaculazione precoce allora preferirei assumerne uno di questi, se non mi abbassa la libido. Nel senso: lo psichiatra mi ha detto che col brintellix non dovrei avere calo libido e altre spiacevoli conseguenze sessuali (minore sensibilità e piacere orgasmico) e al contempo è probabile si presenti il ritardo di eiaculazione che io vorrei. La cosa mi puzzava un pò perchè non capivo come potesse il farmaco non abbassarmi la libido e allo stesso tempo invece ritardare l'eiaculazione. Infatti ci avevo visto giusto perchè i due effetti purtroppo vanno di pari passo, sarebbe stato infatti troppo bello si presentasse solo il ritardo eiaculatorio. A questo punto mi chiedo se il mio psichiatra non è "bene informato" o se non ha voluto dirmi come stanno le cose per non farmi suggestionare.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Capisco, ma in quel caso gli effetti collaterali erano nel suo caso invece migliorativi (esistono anche usi terapeutici degli ssri sulla eiaculazione precoce, per cui questi effetti non sono collaterali sempre e comunque).
Mi chiedevo come mai cambiar farmaco per evitare questi effetti che in realtà erano positivi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 345XXX

Egregio Dr. Pacini, per rispondere al suo interrogativo, cercherò di essere più preciso.
E' vero che col cymbalta avevo un gradito ritardo eiaculatorio, solo che quel farmaco aveva anche la negatività di abbassarmi la libido e in più provavo meno piacere nel fare sesso (non so come spiegarlo bene, è come se il mio organo sessuale fosse meno sensibile e con lui tutto l'organismo) e anche l'orgasmo aveva un'intensità sicuramente minore.
Allo specialista ho allora fatto presente l'effetto positivo del ritardo eiaculatorio ma anche queste problematiche e la mia titubanza a iniziare una nuova cura perchè mi riesce difficile e mi causa dolore emotivo e frustrazione il dover subire il calo libidico, la minore sensibilità e il minore piacere orgasmico e durante tutto l'atto sessuale.
Per questi motivi il dottore ha scartato l'idea di ridarmi il cymbalta e mi ha parlato di questo nuovo brintellix dicendo che con esso non avrò calo della libido e/o minore piacere e in più, allo stesso tempo, non sono poche le probabilità che influisca positivamente sulla mia eiaculazione precoce.

Mi sembra di capire dalla sua ultima risposta che questi farmaci (anche il brintellix?) possono effettivamente presentare come effetto collaterale il ritardo eiaculatorio ma non necessariamente causare abbassamento della libido, minore sensibilità e minore piacere orgasmico e durante l'atto sessuale, ho capito bene?
Grazie di nuovo, Egr. dr. Pacini e cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, esatto. E di fatto l'unico modo per capire quale profilo è migliore è provarli, perché i dati statistici aiutano forse nelle prime scelte, ma poi si va inevitabilmente a prove.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it