Utente 406XXX
Buongiorno, soffro di disturbi d'ansia per i quali sono in terapia, e vorrei condividere con voi una preoccupazione che mi ha turbato un po' così da poter capire se è dovuta ad essi o se si tratta di una preoccupazione fondata.
Ieri sono andato in un centro di analisi per eseguire spermiocoltura prescrittami dall'andrologo e ho poggiato il telefono su quello strumento cilindrico attaccato al muro dal quale fuoriesce la carta igienica dal basso (non mi pare sia entrato in contatto con la carta igienica inoltre). Poiché ho il vizio di mangiarmi le unghie, ho paura di essermi autocontaminato (per epatiti e altre malattie veneree) tra ieri ed oggi toccando prima il telefono e poi la bocca, perché ho pensato che magari su quel cilindretto potessero esserci residui di sperma o altro di altre persone che erano entrate nello stesso bagno per raccoglierlo, essendo che durante l'eiaculazione comunque una parte del liquido sarebbe potuto finire ovunque oltre che nel recipiente per la raccolta. È plausibile o è un'irrazionalità dovuta alla mia ansia?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E' un pensiero fobico-ossessivo.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 406XXX

Grazie davvero della risposta dottore. Vorrei porle anche un'altra domanda così mi libero da ogni dubbio. Settimane fa mi sono procurato un taglietto mentre premevo il dispenser del sapone nel bagno dell'università (in cui capita anche che qualche coppia si apparti per fare sesso) e ho la preoccupazione che la ferita possa essere stata contaminata da sperma/sangue ecc. Anche questo è infondato e dovuto al disturbo fobico-ossessivo?