Utente cancellato
Salve

Diagnosi : disturbo borderline.
Ho anche ansia e disturbi del sonno. Poi ho delle fasi in cui mi sento molto triste ed ho una lieve depressione( che almeno per ora non compromette le attività quotidiane anche se avverto peso nel farle ) con pensieri( senza nessun tentativo reale) di suicidio per placare il malessere, pessimismo e sfiducia. Non ho mai avuto fasi di euforia. Poi altre fasi in cui mi sento molto irritabile, aggressiva verbalmente che fisicamente e ostile dove ho fastidio per tutto. Ma capita spessissimo che ho depressione e aggressività insieme. Per lo più prevale l'aspetto aggressivo rispetto alla depressione. Sono sempre stata così anche da ragazzina. Ho fatto anche uso di sostanze stupefacenti( qualche spinello) non so se questo possa aver influito di più. Ora ho tolto tutto ciò che possa essere nocivo come droghe, alcool, sigarette, caffè. Però non posso dire di sentirmi equilibrata. Ho anche problemi lavorativi e sentimentali quindi ciò peggiora il mio umore. Io ne risento molto e vorrei tanto stare meglio.
Prima di arrivare alla diagnosi di borderline ci sono voluti molti anni. Ho provato tutti gli antidepressivi e tutti mi peggioravano l'aspetto aggressivo. Non li tollero nemmeno insieme agli stabilizzatori dell'umore. Questi ultimi li ho presi anche da soli se da un lato si placava l'aspetto aggressivo dall'altro sulla depressione non ho avuto benefici e finivo col sentirmi solo apatica.

Lo specialista ha optato per una nuova terapia. Io mi fido di lui ma sono un po spaventata da questo farmaco. Ho letto il foglietto illustrativo e ci sono moltissimi effetti collaterali anche gravi.
Da una parte però io vorrei stare meglio.

Il farmaco in questione è Seroquel.

Il dosaggio almeno per ora è 50 mg rilascio prolungato la sera.
Il mio curante mi ha spiegato che è un antipsicotico ma viene anche usato per il disturbo bipolare sia per la fase di mania che la fase di depressione. Infatti suo foglietto illustrativo ci sono proprio queste indicazioni terapeutiche oltre alle psicosi.
Mi ha anche detto che io non avendo il disturbo bipolare ma solo borderline necessito di dosaggi più bassi.

Quindi ho iniziato la cura e sto notando che dopo aver dormito profondamente il giorno dopo avverto irritabilità oltre a sonnolenza.
Sul foglietto illustrativo viene menzionata l'irritabilità come effetto collaterale comune.

Ancora non ho modo di parlare con il mio curante per cui chiedo qui.
Vorrei sapere se l'irritabilità si attenua o scompare col proseguimento della terapia. È abbastanza fastidiosa.

In più vorrei sapere se gli effetti collaterali neurologi tipo discenisia tardiva, parkinsoniani, glicemia, colesterolo,trigliceridi, valori della tiroide alti si verificano anche a dosaggi bassi.


Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Il Seroquel sembra una buona scelta, stando alla sua autodescrizione.

Non è possibile dire se l'irritabilità che lei nota sia legata al faraco (improbabile) o piuttosto sia ancora la sua.

Il Seroquel è tra gli atipici quello che ha meno impatto neurologico, tanto è vero che viene usato nelle psicosi del Parkinson.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
476991

dal 2018
Salve
E grazie per la risposta.
Sono solo tre giorni che lo prendo. Quindi non so immagino sia poco per calmare la mia irritabilità di base.
Ma in linea di massima quanto impiega per dare i primi effetti?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sì, infatti è troppo presto per giudicarlo, e poi la dose va aggiustata alla persona.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-