Utente 459XXX
Salve, premetto che ho scritto molte volte qui su Medicitalia per i miei problemi di ansia e ipocondria.. Convivo con la mia ansia ormai da 3 anni, ho evitato sempre di prendere calmanti perché ho paura dell effetto che possano farmi e cerco di andare avanti giorno per giorno..
Circa due settimane fa mo alzo con uno strano senso di mancanti d aria, costante per circa 2 giorni, mi convinco ad andare dal medico curante, una volta lì questo senso di mancamento d aria era diventato insostenibile.. mi controlla le spalle ( da piccolo ho avuto problemi d asma che non si presentano da in sacco di tempo, in più sono un soggetto allergico ad acari e pelo di animale in forma lieve) e mentre io non riuscivo nemmeno a prendere fiato il dottore mi dice che non è aSma e che le mie vie aeree sono completamente libere, mi invita a prendere qualche goccia di xanax( cosa che non ho fatto) e mi dice che è solo un attacco di panico.
Il fastidio passa... almeno fino attacco ieri, mentre stavo cantando una canzone mi accorgo che dopo 2 frasi mi sentivo assolutamente senza aria, e li sale il panico, cerco di calmarmi e vmfsccio finta di nulla, adesso ogni volta che provo a cantare una canzone dopo 2 frasi mi sento senza aria..
L ultima visita respiratoria che ho fatto risale a quest estate da un medico del lavoro, spirometria provata 3 volte, le prime 2 dall ansia non riuscivo nemmeno a prendere fiato, la 3 volta ci sono riuscito ed era nella norma..
Non so cosa fare ho paura a prendere quelle gocce, vorrei qualche parere in più..Dovrei fare qualche esame?
Solo che mia madre non mi prende sul serio e il mio medico curante mi visita con una certa superficialità e pensa che sia sempre inutile fare accertamenti... ho paura di avere qualcosa ai miei polmoni, nonostante la mia giovane età...

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe fare seriamente una visita psichiatrica.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 459XXX

La ringrazio per la risposta, ancora oggi il mio problema di dispnea non accenna a passare ed io sono sempre più preoccupato che si tratti di qualcosa che io sto continuando ad ignorare, non posso credere che l ansia mi blocchi il respiro per così tanto tempo, ho solo 19 anni ma non significa che non possa avere qualcosa, in più anni giungo di essere un fumatore( 10 sigarette al giorno) da 4 anni.
Come posso tranquillizarmi, che esami dovrei fare per escludere cause organiche?