Utente 325XXX
Buongiorno dottore,
Da un po' di anni soffro di attacchi d'ansia. Il passato ho fatto anche delle sedute da un neuropsichiatra ma non ho mai voluto intraprendere una cura con antidepressivi. Ho sempre preferito prendere qualche farmaco all'occorrenza tipo pasaden o levobren. Il fatto è che sto bene per diverso tempo e poi all'improvviso, probabilmente, in periodi di Maggiore stress si ripresentano. Ovviamente, soffrendo di questa cosa, cerco di non cercare mai su internet sintomi e cose varie per non alimentare le mie paure. Stamattina però su Rai uno ha parlato uno specialista e ha detto che queste cose vanno curate perché a lungo andare aumentano i livelli di cortisolo nel sangue e questo porta a patologie più serie, Tipo morbo di cushing che a sua volta può portare alla sindrome di Nelson. Ovviamente la mia mente ha cominciato a pensare al fatto che, soffrendo di attacchi di panico, anche a me aumenta il cortisolo e di conseguenza potrei avere queste patologie. Ora partendo dal presupposto che ho deciso di contattare uno specialista perché non posso andare avanti così, è vero che il cortisolo può portare a questo?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Credo che abbia frainteso quel discorso alla Tv. E' il contrario: alti valori di cortisolo, come nel Cushing, possono portare a disturbi di ansia. La sindrome di Nelson è poi tutta un'altra cosa.
Che lo stress aumenti il livello di cortisolo è vero, ed è anche vero che alla lunga il nostro sistema nervoso centrale può soffrirne, ma, visto che lei non soffre di ansia cronica, non mi sembra il suo caso.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 325XXX

In realtà diceva proprio che lo stress a lungo andare porta l'aumento del cortisolo e alle varie conseguenze, Credo di aver capito che una di questa è il morbo di Cushing. Poi non so perché si parli di una relazione tra questo morbo e la sindrome di Nelson. In ogni caso vorrei essere tranquillizzata e quindi ho deciso di intraprendere un percorso. In ogni caso esistono farmaci o integratori che abbassano i livelli di cortisolo? Ovviamente non è il mio caso ma sapere che ci sono potrebbe tranquillizzarmi.

[#3] dopo  
Utente 325XXX

Mi scusi ancora, mi ha detto che a lungo andare il sistema nervoso può soffrirne. In che senso?

[#4] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Guardi, è il morbo di Cushing a portare a un aumento del cortisolo, non viceversa.
La presenza di un alto tasso cronico di cortisolo comporta un aumento degli agenti ossidanti che, come lei sa, sono dannosi.
Ma non stia ad entrare in loop con questo cortisolo. Se lei si è accorta che la sua ansia deriva da stressors ambientali può essere utile una psicoterapia che migliori la sua "adattabilità" alle situazioni esterne negative.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#5] dopo  
Utente 325XXX

Volevo chiederle un'ultima cosa. Ma lo stress può portare a livelli così alti di cortisolo o questo aumenta più con farmaci tipo cortisone? Cioè può solamente lo stile di vita influire sull' aumento molto elevato di questo?