Utente 485XXX
Salve
Ho 37 anni e da 5 mesi ho un problema apparentemente oculare ma chiedo a voi un opinione in merito provando a sintetizzare il tutto. Fine di una relazione molto lunga alla fine del 2016. Da febbr 2017 a giugno 2017 enterococco faecalis batterio intestinale. 63 augmentin antibiotico assunto inutilmente . Cambio medico e mi passa con neo furadantin. Metà luglio 2017 caduta in scooter piccola emoraggia cerebrale riassorbitasi subito. Inizio sintomi di nausea pesantezza sulla fronte e costipazione. Ripetuta tac esito negativo. Trascorsi circa 15 giorni ,non so se per questo motivo ,inizio a stare bene fino a ottobre 2017. (Ho imiziato a perdere qualche ma ne attribuivo il merito al nuoto e all' evitare latticini in quanto intollerante).Mi sveglio una mattina con pesantezza sulla testa stanchezza fisica . Poi iniziano i disturbi intestinali. Ogni tanto diarrea e senso di smisurata pienezza dopo i pasti. Poi iniziano i sintomi oculari veri e propri. Occhio secco e un Po di blefarite. Inizia il travaglio di dottori: gastroenterologo(gastroscop. E colon negative) immunologio (analisi per malattie autoimmuni negative)dermatologo otorino(Tac massiccio facciale negativa) e neurologo (rmn encefalo senza mdc negativa cura adepril che assumo tutt' ora dopo un mese senza risultati) e ovviamente oculista (colliri di ogni tipo che mi danno ancora più senso di pienezza dell' occhio e chiusura dei punti lacrimali proprio ieri) per un occhio secco che forse avevo cmq anche prima. Successivamente dermatite sul viso e ulteriore perdita di peso . Dopo un anno La mia ex compagna è tornata da me ma l ho respinta per una donna non single con cui ho fatto l amante per un anno. Un rimpianto davvero grande perché con la mia ex avrei potuto ripartire da capo e costruire un futuro che non vedo più ma non ho creduto che lei fosse tornata da me convinta davvero .ora è felicemente fidanzata ed io vivo nel rimpianto. Rimpianto e solitudine.Le analisi sono perfette a parte una proteina c reattiva a 2 e una candidosi intestinale che sto curando con alimentazione dal nutrizionista probiotici e fermenti da 2 mesi. Sono in terapia dallo psicologo per disturbi d ansia da un anno e con questo problema di borse e fastidio agli occhi ho maturato una sorta di depressione e in queste condizioni vedo impossibile costruire un qualcosa con un altra persona. La mia domanda è questa depressione è
solo conseguenza del mio aspetto (Ho perso altri chili) o potrebbe essere anche la causa del mio problema? Può essere tutto psicosomatico ? L oculista dice di no. Non so se è dovuto al dimagrimento ma un arcata sopraccigliare è anche leggermente più bassa dell' altra adesso. I miei sintomi sono letargia sonnolenza bisogno di dormire 13 ore debolezza occhi gonfi e pesanti e ansia non esco ma mi sento solo .non capisco cosa è causa e cosa conseguenza. Anche problemi economici.ora l unico sintomo è questo aspetto stanco vecchio e provato. Io vorrei uscire ma solo una volta passate queste borse.

[#1] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Le consiglio di rivolgersi a specialista psichiatra psicoterapeuta ....la situazione è complessa...
Un consulto online non può sostitursi a una visita medica psichiatrica. ..ma da ciò che riferisce emerge un quadro di depressione e ansia non trattate ( lo psicologo non è sufficiente evidentemente ) in modo adeguato....che si ripercuotono su tutto.
C'è una stretta connessione tra sistema nervoso centrale (psiche) e risposte immunitarie e endocrinologiche....
Continui a curare la candida intestinale ...in modo adeguato con antimicotici ,vitamine e fermenti ...ma si rivolga al più presto a specialista psichiatra psicoterapeuta.
Cordiali saluti
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie per la risposta . Ho già l appuntamento .
Ormai avendo sondato praticamente tutti i campi credo davvero che ci siano i presupposti per ipotizzare uno stato ossessivo depressivo . Vero è che io uscirei ma non lo faccio per questi sintomi. Però è anche vero che nel periodo antecedente alla comparsa di questi mi sentivo molto solo ,non più apprezzato dall' altro sesso come prima quindi la sensazione di essere fuori tempo . Di aver peso il treno ecco. Poi la comparsa di tutte le problematiche dette. Ormai ci sono soltanto due soluzioni come candidate a causa di tutto . O la candida intestinale e/o la psiche.
Mi dimentico scadenze, appuntamenti . Faccio fatica ad organizzare la mia vita . Arrivo a svegliarmi e riaddormentarmi. Ho bisogno di dormire 13 ore. Debolezza fisica. Tempo fa Ho avuto se pur pochissimo 2 o 3 episodi di febbricola di un giorno. Quest' inverno sentivo tantissimo il freddo . Ora il caldo. È come se avessi assunto oppiacei. Mi cala proprio la palpebra.
Grazie ancora. La prossima settimana andrò dallo psichiatra e vediamo un Po. Il mio fisioterapista mi piace ma abbiamo hobbi in comune e non so perché ma non percepisco la terapia. Capisce cosa intendo? Come se chiccherassi con un amico. Non sento il distacco terapeuta paziente .
Ancora grazie