Utente 495XXX
Buonasera e grazie anticipatamente per la generosa comprensione.
Sono una ragazza giovane con una storia clicina un po’ travagliata. Nel 2009 mi è stata diagnosticata epilessia secondaria, a seguito di eventi lipotimici, ma senza aver mai sperimentato crisi clonico-toniche. Al momento dell’EEG hanno riscontrato anomalie fotosensibili. Ho effettuato terapia con Depakin fino al 2011. Dal 2014 non ho più avuto nessun fenomeno lipotimico, sebbene abbia sofferto, con momenti più o meno destabilizzanti, di cefalee croniche, diagnosticate dopo un periodo interminabile di 14 giorni, nel 2016 dalla mia neurologa e con successiva ed imminente terapia antidepressiva interrotta dopo due settimane per compromissione dei parametri. Precede dall’agosto del 2016 al febbraio 2017 una fase di grave depressione post-traumatica, durante la quale ho iniziato a frequentare uno psicologo che mi suggerì il consulto di uno psichiatra e riferì un probabile focolaio schizoide. Depressione e disturbi d’ansia mi sono stati riferiti con certezza. Premetto di aver eseguito negli ultimi anni EEG totalmente negativi anche in merito alla stimolazione con lampi luminosi. Non ho preso farmaci ed ho interrotto bruscamente la cura psicologica dopo qualche seduta per volontà (ahimè sbagliatissima) di “uscirne fuori da sola”.
Lo psicologo reputava davvero anomala la mia esponenziale capacità di evidente auto-psicanalisi e di comprensione delle dinamiche cognitivo-comportamentali. A ragione di ciò, sarebbero dovuti seguire accertamenti che mai son avvenuti.
Sono uscita da gravi problemi sociali (autonomamente) che hanno caratterizzato la stragrande parte della mia infanzia e adolescenza.
Tutta questa immensa, ma non penso inutile premessa, per chiedere un parere su quanto accaduto stanotte. Dormivo da neanche un’ora quando mi sveglio improvvisamente da un odore asfissiante di feci, tanto forte da interrompere bruscamente il sonno e da non permettermi di riaddormentarmi. Dopo una mezz’ora in cui ho iniziato ad agitarmi con conseguente tachicardia per l’impossibilità di dormire a causa dell’odore sgradevole, mi alzo e cammino e spalanco le finestre per far cambiare aria. Vicino alla porta sento un odore diverso, sempre forte ed asfissiante, mi metto a dormire sul divano coprendomi il volto per non respirare quell’odore ancora evidente e nauseante. Per ore è continuato e la mattina solamente mi sono accorta di aver avuto un fenomeno di allucinazioni olfattive. Ho chiesto la conferma a mamma, sveglia all’ora del mio risveglio notturno, riferendomi di non esserci stato nessun odore nè tanto meno di aver utilizzato il bagno.
Non ho mai avuto nessun tipo di allucinazione, sebbene a 14 anni ero convinta della presenza di voci, rumori ed entità in casa con il tempo passata.
Ho forti, interminabili mal di testa che non passano con il riposo e si attenuano solo successivamente a somministrazione antidolorifica.
Vi ringrazio di cuore per ogni chiarimento.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Questo tipo di fenomeno sono da considerarsi spesso nell'ambito di patologie organiche inclusa l'epilessia.

Possono anche essere considerati fenomeni di aura precedente alle crisi.

La condizione andrebbe inquadrata sotto questi aspetti anche per escludere che non vi siano altri fenomeni responsabili delle disosmie che ha riferito.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 495XXX

La ringrazio per la gentile risposta.
Pensa sia opportuno rivolgermi ad un medico? Se sì, quale?

Ringrazio anticipatamente

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Intanto faccia valutare la situazione da un neurologo e poi sarà indirizzata eventualmente verso altre figure.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it