Utente 497XXX
Buonasera volevo chiedere un parere professionale riguardo ad alcuni miei comportamenti ..Gia da bambina avevo qualche problema a livello sociale,ero molto disadattata e venivo indicata come " la bambina strana"poiche avevo interessi differenti dai miei coetanei (ad esempio,l'ossessione per gli insetti,li catturavo e li torturavo anche ), oltre ad un problema sociale avevo gia un "disagio" con la sessualita .. ora lo chiamo cosi , al tempo non ci ho mai riflettuto , sapevo di pensare /fare cose strane ma non mi ci soffermavo piu di tanto perche rappresentavano un tabù quei pensieri ,(persino per me stessa) come se a livello inconscio a soli 10 anni mi reputassi gia socialmente inaccettabile ,provavo un forte imbarazzo e mi disconoscevo da cio che facevo , penso che il termine piu adatto per definire il mio problema infantile e ,che tutt'oggi mi affligge, sia il "desiderio del pene".. Infatti da bambina immaginavo di essere un ragazzo e di avere rapporti con il sesso opposto ..la cosa tremenda e inquietante è che alle elementari simulavo di stuprare compagne di scuola, il mio "personaggio" cioe "come io mi immaginavo" di solito era un uomo di terribile aspetto tipo un barboni o un vecchio o magari prendevo le sembianze di insetti giganti e ripugnanti.Oggi questo diciamo che non è piu un problema..rimane un disagio riconoscere di avere tutt'oggi questo desiderio del pene , ma è una cosa molto fasica,cioè di norma mi sento una donna eterosessuale normalissima , alle volte mi sento completamente asessuale e in altre occasioni desidero essere un uomo per poter avere un rapporto violento con donne ,tuttavia da donna quale sono non ho il minimo interesse sessuale nei confronti del mio stesso sesso , il che diventa frustrante poiche non posso farci niente giacche non sono un uomo, inoltre mi preoccupa molto il fatto che ci sia sempre una forte violenza nei confronti di belle donne nelle mie fantasie e va contro tutti i miei principi ..solo che alle volte ho questi momenti depersonalizzanti in cui faccio questi "sogni" grotteschi e pieni di cattiveria .. inoltre ho serie difficolta ad avere una" linea di pensiero" fissa, un opinione costante , idee durature ecc.. addirittura riuscire a formulare un solo pensiero mi è diventato difficile , poiche se ne accavallano altre centinaia questa cosa è molto frustrante perche a volte vorrei serimente prendermi una dal mio stesso cervello e mi sembra di impazzire..mi pare di essere confusa ma non so manco riguardo a cosa e o ho inoltre problemi di memoria, mi capita costantemente di pensare di venire osservata da gente che prestabilisco io nella mia testa e mi comporto di conseguenza , alle volte mi immagino situazioni con persone della mia vita.io vorrei che mi vedessero fare una determinata cosa,o vorrei dirgli un qualcosa e mi immgaino di farlo , a volte parlo ad alta voce e gesticolo , il problema è che capita un po troppo spesso ultimamente ..mi provoca disagio questo insieme di problemi..grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Attualmente è in terapia psichiatrica?

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 497XXX

No Dottore , non sono in terapia , lei può dirmi cosa ne pensa?