Utente 500XXX
Buongiorno dottori,
mia madre (70anni) è da 5 mesi che sta soffrendo di ansia e agitazione. Dopo aver cambiato un paio di cure ed
aver avuto un ricovero di 2 settimane dove c'e stato un discreto miglioramento (Marzo 2018)ora la situazione è di nuovo peggiorata.
Sta prendendo quetiapina (da ca 3 mesi) a rilascio prolungato prima solo alla sera una compressa da 50 mg ora è passata a
2 compresse da 50 mg a rilascio prolungato ciascuna
alla sera prima di andare a letto e altre 2 compresse a rilascio prolungato da 50 mg alla mattina
oltre a gocce di talofen 3 volte al giorno da 10 mg.
Di notte dorme abbastanza bene mentre appena si alza al mattino è abbastanza agitata con battiti cardiaci tra 95 e 105, emettendo anche un suono gutturale con la bocca e ansiosa poi verso tardo pomeriggio sera si tranquillizza.
Secondo voi è dovuto ai farmaci che sta prendendo?
Quetiapina Rp sul foglio illustrativo dice di essere presa in un unica soluzione una volta al giorno invece il dottore psichiatra
gliela prescritta 2 volte al giorno?
In attesa di un Vostro riscontro porgo Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La RP può essere presa una volta al giorno, ma se il medico l'ha prescritta in due volte forse c'è un motivo. In teoria, metabolicamente non cambia perché il rilascio è graduale, lo renderebbe ancora più stabile nel tempo, con una differenza però minima. All'inizio del trattamento o all'aumento dose può avere invece senso comunque separare le assunzioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Grazie della risposta.
e invece per l'agitazione soprattutto di mattina puo' essere dovuta alla quetiapina? come effetto indesiderato?
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non saprei in che senso intende agitazione, perché riportava i battiti cardiaci, quindi forse intende ansia, non agitazione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 500XXX

Entrambe...ansia in quanto troppi pensieri, troppe preoccupazioni provocando affanno (respiro affannoso) e agitazione in quanto fatica a stare ferma continuare a sedersi e alzarsi muovendosi da un posto ad un altro della casa

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questi sono farmaci indicati per trattare questo tipo di sintomi, quindi sarebbe strano che li producessero.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 500XXX

Grazie mille. Buon lavoro!

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
La sensazione di non poter stare ferma e doversi muovere per forza può essere un effetto collaterale.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 500XXX

Volevo inoltre sapere se il fatto che mia madre nelle ultime settimane ha aumentato a dire cose strane, deliranti, senza senso è dovuto ai farmaci (modifica della terapia nelle utlime settimane) (talofen 3 volte al giorno 10 gocce mattino 5 gocce alle 14 10 gocce alla sera e quetiapina RP 150 alla sera e 150 Rp al mattino) che sta prendendo o è tutto un insieme della malattia?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Scusi, ma si tratta di farmaci contro quei sintomi, aumentati perché i sintomi stanno "salendo".
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it