Utente 499XXX
Buongiorno,
vi scrivo per conto di mia cugina; è una ragazza di 17 anni (18 il prossimo dicembre) e a settembre frequenterà l'ultimo anno di liceo. Da circa un anno le è stato diagnosticato disturbo d'ansia e attacchi di panico. All'inizio la terapia era composta da benzodiazepina, SSRI e psicoterapia,poi ha gradualmente sospeso la benzodiazepina ed ora continua con SSRI e psicoterapia con grande beneficio. Il problema è questo: l'anno prossimo vorrebbe provare i test d'ammissione per medicina e quello per ostetricia, ma teme che per il problema che ha e la terapia che sta facendo non le diano l'idoneità per svolgere poi il tirocinio ed eventualmente praticare queste professioni (io stessa sono infermiera e ricordo che ai tempi dell'università prima di ogni anno accademico ci facevano una visita in cui il medico del lavoro ci chiedeva se avessimo delle patologie, però ricordo anche di aver avuto una compagna di corso con problemi di disturbo ossessivo-compulsivo che era risultata idonea anche se non ne conosco il caso nello specifico). Aggiungo anche che mentalmente è lucida,cioè non ha problemi di sonnolenza diurna o confusione o stordimento. Ringraziandovi in anticipo, ci farebbe piacere avere un vostro parere sulla situazione.
Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Nessun problema!
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-