Utente 394XXX
Gentili dottori. Inserisco questa richiesta di consulto qui in Psichiatria perché ritengo possa ricevere maggiore precisione nella risposta in merito a questo disturbo che ho notato e che credo sia molto legato alla mia situazione d'ansia. Premetto che ho notato la presenza di questo sibilo continuo nelle orecchie mentre stavo per andare a letto l'altra sera : la tv emette a un suono strano e dopo averlo rimosso, nel verificare l'eventuale presenza, cercavo di percepire eventuali altri rumori. Proprio mentre facevo ciò, mi sono accorto di un sibilo continuo non di alto volume però acuto presente nelle mie orecchie. Subito mi sono allarmato e ho cominciato a provare panico (soffro di ansia fortemente da anni e nella prima decade di settembre andrò ad effettuare un ulteriore consulto per verificare se effettivamente soffro di DOC). Alla fine ho dovuto dormire con il mio caro rumore bianco che mi accompagna da un annetto e solo così la mente non era più fissata su questo sibilo. Io penso che ci sia sempre stato... La mattina successiva chiedendo a mia madre anche lei mi ha detto che in assenza di altri rumori percepisce un suono di basso volume ed acuto... Ma temo che sia un acufene adesso e il mio pensiero quando mi stendo è sempre rivolto a questo suono! Vi ringrazio anticipatamente!

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Pare proprio che si stia "fissando" sul controllo dei rumori, di ciò che sente, con il risultato che alla fine di questi controlli allarmati chiaramente non esiste più un criterio di normalità, ovvero non è in grado di dire se ciò che sente sia normale, fino a che punto, etc. Inoltre, sforzare una funzione controllandola di per sé la può sollecitare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it