Utente 506XXX
Buongiorno, circa 10 anni fa ho iniziato a curare una brutta depressione ansiosa con attacchi di panico con Sereupin 20 mg. Ero ridotto uno straccio e non ricordo in quanto tempo il farmaco mi ha rimesso al mondo e mi sentivo davvero bene come mai in vita mia. All'inizio di Luglio ho deciso di dimezzare la dose per avere maggiori prestazioni sessuali e forse ho saltato qualche giorno. Incredibile ma a metà Luglio una crisi d'ansia pazzesca e adesso sono di nuovo messo maluccio. Ho ripreso subito a prendere la dose di 20 mg ogni giorno ma non sto ancora bene. È come se avessi dovuto ricominciare tutto da capo e come se il mio organismo non avesse mai preso il farmaco. Ma è possibile tutto questo??? È normale che occorra di nuovo molto tempo per tornare a stare bene? Va bene la dose e tengo duro oppure dovrei cambiare farmaco? Io penso che se mi ha fatto stare così bene a volta lo farà sicuramente ancora Ma ho bisogno di essere rassicurato. Rivoglio la vita che avevo prima di dimezzare e giuro che prenderò una pastiglia da 20 mg ogni giorno della mia vita come mi ha detto il mio medico.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Perché parla di "molto tempo" essendo trascorso appena un mese ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Dr. Pacini la ringrazio innanzitutto per la cortese risposta. Credevo che il mio organismo ormai fosse abituato al farmaco che ho dimezzato solo per pochi giorni. Lei dice che per il mio organismo è come ricominciare tutto da capo ugualmente?
Se è così, quanto tempo devo ancora aspettare per sentirmi nuovamente bene? Mi conferma che se il farmaco mi ha rimesso al mondo la prima volta lo rifarà nuovamente?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una ricaduta va trattata come un episodio a se stante, quando si è fortunati rientra subito, ma non è detto, va presa come fosse una nuova frattura, come dire che il "gesso" comunque va messo ormai e tenuto per quel tempo lì...
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Questo in qualche modo mi conforta, allora se il farmaco mi ha rimesso al mondo la prima volta lo rifarà nuovamente ed è solo questione di tempo?
Adesso prendo anche 1mg di xanax solo per cercare di dormire 3/4 ore per notte perché durante il giorno cerco di resistere anche se ho spesso forte ansia e muscoli tesi.
Vuol dire che il Sereupin sta cominciando ad agire?
Quanto pensa che ci vorrà approssimativamente perché spariscano questi effetti collaterali
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo tipo di domande sono la ripetizione in forma di domanda di quello che fino ad ora sa, può affermare o si prevede in base al passato. Non è utile che ne discuta oltre questo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 506XXX

Mi perdoni dottore ma ho fatto fatica a comprendere la sua risposta.
Io le chiedevo semplicemente se il Sereupin quando inizia realmente a fare effetto aumenta l'ansia come effetto collaterale che poi sparisce e si inizia effettivamente a stare meglio.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, questo sì, accade spesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 506XXX

Grazie dottore era la risposta che speravo mi arrivasse da lei.

[#9] dopo  
Utente 506XXX

So che forse chiedo troppo, ma mi può indicare in linea di massima anche dei tempi di adattamento agli effetti collaterali ... settimane, 1 mese ... di più ...
Grazie

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
un mese circa perché si blocchi il panico, più o meno un tempo analogo perché l'umore sia stabilmente migliore, di più se ci sono ossessioni, ipocondria, preoccupazioni più specifiche.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 506XXX

Immagino che lei voglia dire un mese da adesso. Le ricordo che ho iniziato a stare male e riprendere la dose intera di sereupin 20 mg da metà Luglio.
Grazie

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un mese dall'inizio della cura a dose efficace, più o meno (non bisogna essere tassativi, tanto per alcuni è un po' di più).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 506XXX

Il mio medico circa una settimana fa ha deciso di aumentare la dose di sereupin a 30 mg, una al mattino e mezza nel pomeriggio ognuna accompagnata da 0.50 di xanax l'unica cosa che ancora mi manca molto è il sonno anche se prendo una pastiglia di triazolam da 0.25.
Ho letto che il Sereupin impiega fino a 2 mesi per accumularsi e far star bene.
Lei pensa che quando la nuova dose sarà stata ben recepita dal mio organismo tornerò a dormire normalmente?
Grazie

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non fino a 2 mesi per accumularsi, due mesi per funzionare. Il funzionamento non è legato a nessun accumulo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 506XXX

Capisco, quindi per me è logico pensare a questo periodo di tempo ( da 1 a 2 mesi ) a partire da quando il medico mi ha aumentato la cura ( dose ritenuta efficace). È corretto?

[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#17] dopo  
Utente 506XXX

A distanza di poco più di 10 giorni dalla dose di 30 mg, (20 mg alle 8:00 e 10 mg alle 15:00) verso le ore 17 di ogni giorno inizio a sentirmi bene ma, dopo una notte quasi insonne, la mattina successiva ricomincio a stare maluccio.
Lei pensa che sia il normale decorso del farmaco che ha bisogno ancora di tempo per funzionare come mi ha scritto precedentemente?
Grazie

[#18] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sta ripetendo la stessa domanda però. Abbiamo già detto quanto ci mette, se si pone il problema dopo 10 giorni evidentemente ha poco senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
Utente 506XXX

Effettivamente ha ragione, ma mi permetta un'ulteriore domanda; per il discorso dell'insonnia ci vorrà più o meno lo stesso tempo prima che ritorni un ritmo sonno-veglia regolare?

[#20] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continua a porre domande sostanzialmente equivalenti, sono espressione del suo stato attuale. Chiusa questa, ce ne saranno altre a seguire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 506XXX

Mi può spiegare gentilmente il meccanismo secondo il quale il farmaco impiega 2 mesi per funzionare?
Grazie

[#22] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per quel che si sa, sono i tempi impiegati perché i sistemi cellulari coinvolti nella questione cambino alcune loro caratteristiche molecolari. Quindi non coincide come per altre medicine con un effetto immediato su un substrato già pronto, ma richiede un cambiamento plastico dei neuroni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 506XXX

La ringrazio dottore, davvero una risposta molto esaustiva e professionale.
Le chiedo un ulteriore consulto; un'amica erborista mi ha consigliato di associare al farmaco 4 compresse al giorno di Serenil buonumore con Griffonia per aumentare l'efficacia del Sereupin e cercare di diminuire prima lo xanax: Lei cosa ne pensa?
Grazie

[#24] dopo  
Utente 506XXX

Differentemente mi può consigliare un ansiolitico omeopatico da sostituire con lo xanax se lo ritiene opportuno?
Grazie

[#25] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi abbiamo da una parte l'erborista che modifica le terapie del medico, cosa che non penso rientri nelle sue prerogative.

Dall'altra Lei che chiede su un sito possibili farmaci da assumere. Sul sito non si possono indicare farmaci da assumere.

A parte il fatto che se uno sostituisse un farmaco con un prodotto dove non c'è farmaco, quale sostituzione farebbe ? Nessuna.

Non capisco francamente questa ossessione per una banale procedura su cui il medico l'ha già consigliata. Sta cercando di non seguirne le indicazioni per uno scopo preciso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
Utente 506XXX

Mi scuso se le ho fatto una domanda inopportuna probabilmente data dalla mia situazione attuale. Continuerò a seguire le indicazioni del mio medico curante che già anni fa mi hanno fatto stare davvero bene.

[#27] dopo  
Utente 506XXX

Quando il Sereupin comincerà a funzionare potrò finalmente abbandonare gradualmente lo xanax?

[#28] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Al momento è evidente che il suo pensiero è caratterizzato da un meccanismo di tipo "ripetizione dopo conclusione", ovvero prima chiude, poi riapre (i due ultimi consulti).
Ciò significa porsi problemi ridondanti, prematuramente e soprattutto problemi che uno lascia risolversi seondo le indicazioni non appena sta meglio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#29] dopo  
Utente 506XXX

Effettivamente rileggendo con più attenzione ciò che ho scritto devo ammettere ha ragione.
Provo a chiederle un consiglio ulteriore nella speranza di ricevere un piccolo aiuto; secondo lei è più utile prendere lo Xanax subito dopo il Sereupin oppure suddividere la dose giornaliera in 3 e assumerla ogni 8 ore per avere maggiore copertura.
Le chiedo questo perché il mio medico non mi ha indicato orari precisi per l'ansiolitico.
Grazie

[#30] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A me pare che sostanzialmente non riesca a "non" porre una domanda, perché chiusa una, se ne apre un'altra, naturalmente con questo meccanismo se ne aprono infinite.

Lei questo farmaco lo sta già usando, ha già valutato Lei quando assumerlo, per cui adesso si pone una questione superata nei fatti, e dal medico non specificata (tra l'altro non mi pare, perché da come aveva scritto prima invece lo specificava).

Il punto è che ancora ragiona sullo xanax, quindi per adesso sarà che come dice lei "ho ragione" ma non questo non significa che capendo riesca a cambiare modalità.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
Utente 506XXX

Capito tutto. Cercherò di accettare la situazione ed essere paziente. Credo ciecamente nel Sereupin che anni fa mi ha curato con successo ... devo solo dargli il tempo necessario per funzionare appieno.
Cordiali saluti

[#32] dopo  
Utente 506XXX

Come detto in precedenza sto accendendo la situazione ed essere paziente, ma le volevo chiederle gentilmente un ulteriore consiglio; nel frattempo devo sforzarmi di fare cose che la testa a volte mi dice di non fare per contrastare la depressione oppure posso aspettare tranquillamente anche oziando sul divano che la cura faccia comunque il suo effetto?

[#33] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma se ha la polmonite, la cura sforzandosi di respirare, correre e esporsi all'aria, o aspetta di star meglio e si cura ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#34] dopo  
Utente 506XXX

Grazie dottore è la risposta che speravo di sentire perché lei conosce la depressione e sa che è una vera e propria malattia da curare con i farmaci.
Mi conferma che è sempre curabile, che nulla è compromesso e che è solo questione di tempo?
Grazie

[#35] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fa parte sempre di quelle domande che dicevamo prima. Siamo oltre, ha già iniziato a curarsi. Il medico non si pone tranti problemi semplicemente perché in questi casi si sa cosa fare, c'è uno standard. Non ha bisogno di sentirsi ripetere cose che già sa, altrimenti domani ritorna con domande analoghe che sono dubbi gratuiti, che a logica non dovrebbe neanche avere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#36] dopo  
Utente 506XXX

Mi perdoni dottore ma ho necessità di un suo prezioso consiglio.
Ho letto che se un paziente è dipendente a 20 mg di paroxetina e ha una ricaduta dovrebbe prenderne una dose doppia per saturare i recettori nel giro di un paio di mesi, mentre io ne sto assumendo 30 mg.
Lei ritiene che 30 mg siano comunque una dose sufficiente data la potenza del Sereupin per ottenere risultati entro un paio di mesi?
Grazie

[#37] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è un farmaco che funziona a saturazione recettoriale, ma non penso si debba parlare di questo.
Chi assume 20 mg non è "dipendente" dalla paroxetina, quindi non sussiste questo discorso.
Che uno abbia bisogno di dosi maggiori se ha una ricaduta neanche questo è scontato, va valutato che tipo di ricaduta e dopo quanto.

Quindi deve far riferimento alla valutazione del medico, non leggere cose che poi fraintende, e che peraltro non sono compito suo, ma di un tecnico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#38] dopo  
Utente 506XXX

Grazie nuovamente per la cortese risposta sempre molto professionale; non leggerò più nulla che non mi compete.
Per quanto riguarda gli effetti collaterali transitori tipo agitazione e leggeri tremori fa sempre parte dei famosi 2 mesi circa dei quali ha bisogno il farmaco per poter funzionare?

[#39] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il periodo è solitamente più breve, sono le prime 2-3 settimane.
Se tali effetti compaiono invece dopo o crescono nel tempo la ragione può essere diversa, e quindi va valutato se sia il caso di continuare o no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#40] dopo  
Utente 506XXX

Sono circa 4 settimane che prendo 30 mg e forse quella che avverto è ansia perché se prendo 0.25 xanax si attenua subito.
Se fosse ansia è normale attendere 2 mesi?

[#41] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, sta semplicemente ragionando sull'effetto del farmaco nell'immediato, e il sereupin non funziona così, volta per volta. Se lo sta assumendo regolarmente, neanche lo xanax ormai ha alcun effetto.

Per il resto se sono due mesi di cura, sarebbe logico attendersi un miglioramento anche parziale ma significativo, dopo di che perché si completi possono essere necessari aggiustamenti d dose. Se c'è una forte ipocondria di partenza, anche 3 mesi per vedere davvero un cambiamento di prospettiva.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#42] dopo  
Utente 506XXX

Mi perdoni dottore ma non ho capito la prima parte della risposta.
Lei ha detto che il Sereupin ha bisogno di 2 mesi per funzionare e che in tale periodo si può stare meglio uguale o anche peggio.
Io assumo il farmaco a dose efficace da circa 1 mese quindi fra circa un altro mese dovrei iniziare a stare meglio in generale.
Questo è corretto?
Per quanto riguarda lo xanax lo assumo solo da poco più di un mese e mi sembra che sia un tempo breve perché abbia ancora effetto.
Anche questo è corretto?

[#43] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, si può stare peggio di solito nelle prime 2-3 settimane, se a 2 mesi non funziona, talvolta funziona a 3, specie se la diagnosi comprende aspetti ipocondriaci/ossessivi.

Lo xanax, assumendolo ormai da più di un mese, ha perso la sua efficacia per il fenomeno dell'assuefazione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#44] dopo  
Utente 506XXX

Non mi sembra di stare peggio, però neanche meglio, la cosa che più mi danneggia è sentirmi intimidito e quasi impaurito quando devo affrontare un impegno anche se di poco conto come fare semplicemente la spesa.
Questa è l'effetto della depressione giusto?
Ricordo che anche la prima volta circa 10 anni fa era lo stesso poi é sparito tutto nel giro di qualche mese e sono stato davvero bene.
Lei pensa che dovrei sentire un beneficio importante riguardo a questo a partire dal famoso secondo mese quando il Sereupin comincerà a funzionare?

[#45] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa non è una domanda, è una previsione del futuro. Abbiamo già detto le tempistiche a cui si valuta se il farmaco funziona, tutto qui. Perché non avrebbe senso portarlo avanti per mesi in assenza di qualsiasi risutato, allora dopo un tot si cambia se mai.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#46] dopo  
Utente 506XXX

Quindi lei mi consiglia di attendere massimo 3 mesi è corretto?

[#47] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, questo è un ragionamento generale, il consiglio lo derivi dal suo medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it