Utente cancellato
Salve..assumo paroxetina da un anno e mezzo ed è da 5 mesi che sto scalando ho preso per cinque mesi 10 mg cioè 20 gocce la metà di 20 mg ke assumevo.sono ritornata dal medico e mi ha detto di assumere 10 gocce per 20 giorni se tutto va bene e mi sento bene con 10 gocce devo sospendere.. Vorrei sapere un vostro parere.. Secondo voi sospendere con 10 gocce non è un po troppo? Bisognerebbe arrivare a 0 gocce o almeno 5 per poi sospendere?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Infatti il medico le ha detto se tutto va bene, mi sembra chiaro che altrimenti farete in maniera ancora più graduale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
434369

dal 2019
No il dottore ha detto ke se sto bene sospendero', se non starò bene devo aumentare a 20 gocce.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi non si tratta di una sospensione, non capisco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
434369

dal 2019
Si di una sospensione . ma il dottore ha detto che se in questi 20 giorni ritorna l ansia dovrei riprendere la dose di 20 gocce.. Ha fatto capire che riprendendole vuol dire ke ho bisogno del farmaco e non di senza.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appunto, dico che quindi è una verifica del fatto che serva o meno ancora la terapia a questa dose, non una procedura di sospensione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
434369

dal 2019
Non è proprio verifica.. Ma io vorrei sospenderlo . siccome la prima volta ke sospesi andò male xke ritornò l ansia ecco xke non si sa come andrà questa sospensione.. Mettiamo caso ke vada tutto bene.. Si può sospendere a 10 gocce?

[#7] dopo  
434369

dal 2019
Allora?

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Allora innanzitutto è inutile sollecitare le risposte.

Secondo me è bene che chiarisca col suo medico il senso di queste operazioni. Il medico chiaramente non sta sospendendo nulla, sta semplicemente facendo una verifica del fatto che la dose ridotta sia seguita o meno da ricaduta.
Il fatto che Lei lo voglia sospendere, detto così, non ha il minimo significato medico. Niente glielo impedisce, ma non ne vedo il senso a priori.
Se mentre state riducendo una cosa Lei si preoccupa di sospenderlo, mentre il medico sta facendo una prova diversa, si crea semplicemente confusione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
434369

dal 2019
Io non mi preoccupo mi sto solo chiedendo se si può sospendere a 10 gocce considerando che alla volta precedente ke sospesi arrivai a 1 gocce ora invece mi ha detto ke è inutile arrivare a 1 goccia e che meno di 10 è come se non prendessi niente.. Lei avrebbe fatto sospendere a 10 gocce ai vostri pazienti?

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il problema non si pone, perché il suo medico non intende sospendere. Ma se intendesse, non vedo perché porsi il problema. Non si fida di come il medico sospende una medicina ? E' un grosso problema se ci sono un minimo di effetti da sospensione eventuali ?
Mi pare si stia invece molto preoccupando di aspetti poco centrali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
434369

dal 2019
Il mio medico intende sospendere.. Xke se starò bene con 10 gocce per 20 giorni,sospendero'.. Però non capisco xke lei continua a non rispondere alla domanda, all ultima che le ho fatto

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, il suo medico chiaramente non intende sospendere a priori, lo ha già spiegato prima Lei stessa e lo ha confermato dopo. RIporto quello che ha scritto:

"No il dottore ha detto ke se sto bene sospendero', se non starò bene devo aumentare a 20 gocce."

"l dottore ha detto che se in questi 20 giorni ritorna l ansia dovrei riprendere la dose di 20 gocce.. Ha fatto capire che riprendendole vuol dire ke ho bisogno del farmaco e non di senza."

Lei invece evidentemente non vede che un discorso: sospendere (non si sa perché), e poi si pone anche il problema se vada bene lo schema di sospensione, che chiaramente è tutto relativo e può sempre rivedere col suo medico. Non ci vedo niente di strano in questo schema, ma è chiaro che Lei sta premendo per sospendere, e il medico mette le mani avanti e fa tutto un discorso diverso, logico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
434369

dal 2019
Scusa se sto bene io provo a sospendere.. Voi medici dite sempre che il farmsco va assunto per almeno e poi scalato fino alla sospensione.. Togliendolo prima di un anno il farmsco possono esserci ricadute a breve termine.. Quindi io sto facendo come avete sempre detto..avete intendo lei ( lo scrisse tempo fa) e anche altri medici dicono questo leggendo sul web.. Quindi voglio scalare per vedere se questa vostra ipotesi è giusta.. Detto ciò. Mi avete fatto capire che questo schema va bene,cioè si può sospendere a 10 gocce lo stiliden gocce.

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non ci siamo minimamente. Lei ha un medico che la consiglia in maniera più che sensata, invece ha preso una strada di autogestirsi, sulla base non si sa di quale assunto.

Non le abbiamo fatto capire niente, NON SI PERMETTA ! Lei deve attenersi alle indicazioni che di volta in volta il suo medico le dà. Sempre che abbia riportato qui le cose senza falsarle.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
434369

dal 2019
Ma cosa dice? Io non mi sto autogestendo,sto seguendo quello che sta dicendo il medico. Io le ho fatto JNA domanda : ai suoi pazienti farebbe sospendere a 10 gocce? E lei ha risposto che a questo scherma riportato dal mio medico non ci vede nulla di strano,quindi ha confermato

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E se segue il medico non c'è bisogno di porsi problemi inutili allora.

Non ho confermato che debba seguire alcuno schema. Lo schema glielo ha dato il medico, e Lei interagisce col medico per gestire questa cura.

Non ci vedo nulla di strano tecnicamente, naturalmente Lei vuol dire se potrebbe star male, e allora certo che sì.

Io le confermo che sta andando fuori strada con questi ragionamenti sulla sospensione "che lei vorrebbe".
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
434369

dal 2019
Potrei star male intende dire se sospedero' a 10 gocce?

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo,. è una domanda del tipo "può essere", quale altra risposta potrebbe esserci ?
Il medico le ha già detto che procede così "se tutto va bene".
Sta facendo una questione sul nulla per un solo motivo: Lei punta alla sospensione, il medico ha semplicemente programmato una prova di riduzione per verifica, non perché parte in quarta verso la sospensione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
434369

dal 2019
Ma anche se arrivo a 1 goccia potrei star male lo stesso..ma nella vita bisogna rischiare.. Se dovessi aumentare la dose o riprenderlo incominciando tutto da capo in quel caso lo prenderei a vita xke non ha senso provare a sospendere ogni anno

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le confermo che sta facendo dei ragionamenti tutti incentrati su questi tentativi di sospensione, che invece giustamente il suo medico gestisce con tutt'altro spirito e con la dovuta cautela. Il punto è questo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
434369

dal 2019
Anche il medico sta tentando di sospendere quindi stiamo verificando entrambi :D anche per il medico se sto male in questi 20 giorni devo aumentare la dose quindi la pensiamo uguale.

[#22]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, il medico sta verificando, non sta "tentando di sospenderlo". E' che Lei non vede la differenza tra queste due cose.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
434369

dal 2019
Ma lo vuole sapere meglio del mio medico? Per verificare come dice lei bisogna tentare a scalare fino a sospendere, solo in questo modo si verifichera' e si vedrà come starò.

[#24]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente no, allora in questo caso Lei riporta le cose in maniera confusa, visto che non parla un medico che tenta di sospendere, ma di tutt'altro. Faccia Lei.


"Per verificare come dice lei bisogna tentare a scalare fino a sospendere, solo in questo modo si verifichera' e si vedrà come starò."

No, per niente, non ha scritto assolutamente questo. Se poi il medico le ha detto questo lo saprà Lei, ma non è quello che ha scritto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#25] dopo  
434369

dal 2019
Il medico ha detto di assumere per 20 giorni la dose 10 gocce se sto bene spenderò Altrimenti lo devo chiamare e farglielo sapere. Io sono andata da lui perché volevo continuare a scalare fino a sospendere e lui mi ha detto questo

[#26]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esattamente, state facendo due discorsi diversi. Quello del medico è perfettamente logico e ragionevole. Lei o lo riporta volutamente in maniera da farlo passare per tentativo di sospensione, o non coglie (ma non credo) questa differenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#27] dopo  
434369

dal 2019
Le ripeto è un tentativo di sospensione xke se starò bene ( per ora sto bene) sospendero' e quindi sarà sospensione no?

[#28]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non lo definirei pertanto un tentativo di sospensione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#29] dopo  
434369

dal 2019
E cosa? Una verifica? È la stessa cosaaaa x verificare bisogna sospendere xd

[#30]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, assolutamente no. Non è la stessa cosa, è inutile che metta più "a", le dovrei mettere io che sto ripetendo da tempo che non è la stessa cosa. E questo Lei non lo sta capendo.
Adesso basta. Per fortuna da quel che mi dice il suo medico sa il fatto suo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
434369

dal 2019
Poi le farò sapere quando sospendero'.. E vedremo chi avrà ragione

[#32]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Vede, appunto, non sta capendo niente. Non c'è da avere ragione, è Lei che la prende come una sospensione su cui vuole aver ragione. Invece il medico no, la prende come una verifica in cui non deve aver ragione nessuno.
Si capiva fin dall'inizio che Lei preme semplicemente per una sospensione, e magari forza anche il medico in questa direzione, ricevendo però delle istruzioni giustamente caute sul fatto che si tratta di una verifica, non di una prova da superare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#33] dopo  
434369

dal 2019
Non ho forzato il medico a sospendere, lui disse che dopo un anno potevo scalare il farmaco voi medici dite sempre cosi.. So benissimo sperate ke i pazienti continuano a prenderli a vita xke sospendendo tutto ritorna man mano,ma non tutti i pazienti sono così.. Ragione intendo ke alla fine quando chiamerò il medico e dirò di star bene lui dirà DI sospendere.. Qundi avrò ragione io x quanto riguaeda la sospensione che il medico di aveva detto

[#34]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non ci siamo proprio. Non c'è da aver ragione. L'unica che può aver ragione è la malattia.
Questa è una verifica che abbia senso proseguire, e non "tentaivo di sospensione".
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#35] dopo  
434369

dal 2019
Le malattie mentali sono altre come la schizofrenia, bipolarismo ed ecc attacchi di panico non è una malattia.. Detto ciò continuo a non capire.. Tentativo o non.. Sarà la vita a darmi conferme e spiegazioni di come starò

[#36]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ecco, ci mamncava questa grandissima sciocchezza, che il panico no è una malattia mentale. Cos'è ? Intestinale ? E poi che mai c'entra fare una differenza tra questo e quello col discorso di prima ? Nulla.
Che vuol dire ? Che non può recidivare perché non è una schizofrenia ? E che c'entra ?
Lei non ha un'idea corretta del suo disturbo, e non capisce il senso delle operazioni che sta facendo, immaginandosi che siano prove o dimostrazioni da fare. Questo è sempre più chiaro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#37] dopo  
434369

dal 2019
Si è mentale.. Ma dire malattia a me sembra molto male..a me veniva senza un motivo,ovvero da traumi da piccola,non ero io a farmeli per qualche motivo..io so cosa sto facendo e lei che non spiega chiaro

[#38]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Problemi suoi di linguaggio.
Ah perché il panico viene da traumi ? E invece c'è chi se lo fa venire ? Quindi il suo panico è migliore e non merita l'appelativo di malattia ?

Ascolti, Lei esprime concetti completamente sballati sul disturbo di panico. Detto questo, ciò non condizionerà certo il comportamento del disturbo, se recidiva o meno e altro.
Condiziona invece la consapevolezza che ha delle scelte che fa, e il senso che dà a queste mosse. Tipo ora.

Più chiaro di così è impossibile, semplicemente Lei vuole ribadire una sua posizione, che non è la situazione medica che ha descritto, solo una sua idea relativa ad una visione "morale" del panico e della cura, completamente errata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#39] dopo  
434369

dal 2019
Senta mi sa tanto che lei non sappia la mente umana come uno psicologo senza offesa.. Nei soggetti molto sensibili l ansia avviene se in famiglia da piccola non hai vissuto in una famiglia felice.. Litigi tra i genitori con le mani ed ecc queste cose guardate da un bambino lo fanno spaventare.. Quando crescerà quel bambino potrà essere Mao forte senza ansia? Ma anche no! Sarà x forza un bambino ansioso,pieno di paure.. Anche il carattere comporta questo,una persona più sensibile è soggetta ad avere questo.. La persona forte è meno soggetta ma non è immune,ho solo detto che capita molto meno. L infanzia della persona fa molto.. Crescendo,fuori escono tutte le cose.. Ci sono persone che si fanno venire il panico quando hanno paura di qualcosa, a me invece veniva senza che pensavo a niente,stavo male.

[#40]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Stiamo parlando di disturbo di panico, non di "ansia". E non c'entra niente, perché tra i criteri diagnostici non è prevista l'interpretazione del ruolo delle situazioni vissute in infanzia. Quindi no, quello che dice non risulta. Risulta invece che fattori genetici, a parità di ambiente, condizionano l'espressione di un disturbo o di un altro, che possono essere tra loro diversissimi.

Non ci sono persone che SI FANNO VENIRE il panico. E' anche offensivo nei confronti di chi ne soffre. Lei sta cercando, e non ce n'è alcun motivo, una spiegazione che renda il suo panico "giustificato". Non ce n'è motivo e neanche funziona così.

Tanto è vero che la cura è uguale. E si capiva dal principio, soltanto sulla base di una banale insistenza sul concetto di "sospensione" e tentativo di sospensione, che dietro ci doveva essere una totale confusione sulla natura del disturbo e sulle sue cause, assolutamente non corrispondenti a quel che Lei dice.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#41] dopo  
434369

dal 2019
Farsi venire il panico intendevo dire che se si soffre di claustrofobia (è psicologico) la paura viene l attacco di panico.. Ansia e attacco do panico è la stessa cosa sempre disturbi di ansia sono..appunto anche l ambiente ansioso può contagiare..i traumi dell infanzia fanno molto quello che diventerà la persona adulta.. Anche il mio psichiatra lo disse ma lo sapevo già.. Io voglio sospendere xke odio gli antidepressivi. Posso odiarli?fanno star bene da un lato ma sessualmente mi hanno rovinata quindi li odio..

[#42]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Psicologico significa cerebrale. Non è una cosa a sé. No, non è la paura che fa venire l'attacco.
No, assolutamente, i disturbi d'ansia non si sviluppano perché l'ambiente contagia.

L'unica cosa corretta del discorso è che Lei ha un pregiudizio contro gli antidepressivi, più un effetto collaterale, che è l'unico discorso di per sé sensato.

Bastava dire che vuole sospenderlo perché le dà questo effetto. Il resto sono giustificazioni basate su teorie assolutamente non vere o concenttualmente indefinibili. Non è che per dire che un effetto collaterale dà fastidio si debba inventarsi tutta una serie di cose a proposito delle malattie e di come si curano.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#43] dopo  
434369

dal 2019
Il fatto che io voglia sospendere per l effetto collaterale non c entra niente con il discorso degli attacchi di panico cioè vi stavo spiegando come viene l attacco do panico xke conosco tante persone che ne soffrono e quindi quando hanno paura do qualcosa avviene,mentre ad altri come me veniva senza un motivo ben noto.. Allora se non è come dico io.. X qualche motivo si hanno? Lei stesso ha detto che anche l ambienta influenza.

[#44]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"vi stavo spiegando come viene l attacco do panico "

Lei a me lo spiega ?

Non si hanno per alcun motivo. Il motivo è cerebrale, non è una spiegazione del perché l'ansia può avere un senso di altro tipo. Non ce l'ha. Induce dei pensieri se mai, crea un senso ai comportamenti dopo che uno ce l'ha.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#45] dopo  
434369

dal 2019
Invece vi sbagliate non sempre è cosi.. Molte volte sono i pensieri a scatenarlp conosco dei casi ecco xke lo dico

[#46]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ah, Lei conosce dei casi, che naturalmente ha interpretato come pare a Lei, disinteressata a cosa invece risulta.

Sa com'è, qui si presuppone che uno scriva per avere consulti da chi ne sa di più, non per venire a far lezione perché "sa dei casi", quello può andar bene per la posta dei lettori di un settimanale di costume.

La medicina è una cosa diversa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#47] dopo  
434369

dal 2019
Si la medicina e i libri aiutano.. Ma molte volte la "teoria" è una cosa mentre la pratica un altra,in tutto è cosi... Faccio un esempio quando sospesi il farmaco x un mese l effetto collaterale sessuale era sempre lo stesso non sentivo niente sessualmente ,il mio medico disse che era impossibile xke dopo una settimana l effetto collaterale svanisce e io litigai con lui.. Xke se un medico è il primo a non credere a un paziente ,il paziente come si deve sentire? Non capito.. Quello che le voglio dire che molte volte la realtà dei fatti sono proprio le tante esperienze delle persone e non quello che c e scritto sui libri,in parte è giusto quello scritto sui libri in parte no.. Xke se ci sono tanti casi nel quale l effetto collaterale sessuale non è passato anke dopo anni dalla sospensione nonostante stanno bene di umore,non ci si può dire che è la malattia della persona.. A me ste cose fanno rabbia quando un medico non crede al paziente,un altro medico mi disse cambia ragazzo! Ma SS io non avevo con la sospwmsione e non ho desiderio sessjale nemmeno quando sto da sola,come si può dire una cavolata del genere..

[#48] dopo  
434369

dal 2019
Vi informo che sono passati 20 giorni con l assunzione di 10 gocce e sto bene,ho chiamato al medico e mi ha detto di prendere 5 gocce per una settimana.. Ma chi li capisce i medici parlò in generale.. Lui prima mi disse se stai bene a 10 gocce puoi sospendere perché e già una dose bassa e ora ha detto Di prenderne 5 bo incoerenza.

[#49]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Incoerenza la vede solo Lei. Ha un atteggiamento veramente indisponente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#50] dopo  
434369

dal 2019
Perché non è incoerenza? 20 giorni fa mi disse che era inutile prenderne 5 gocce dopo 20 giorni xke è come se non le prendessi considerando la dose basse. E ora invece mi ha detto 5 gocce nonostante ho detto che sto bene. Se non è incoerenza cosa è?

[#51]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Eh, forse non sta del tutto bene evidentemente, oppure avrà detto che è meglio andare ancora più gradualmente, e ci avrà ripensato, insomma, non mi sembrano grandi questioni.
E' Lei che ha una abnorme fretta di vedere lo zero come volesse dire qualcosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#52] dopo  
434369

dal 2019
Forse lui non sta del tutto bene perché io sto bene glielo detto.. Non ho sintomi ansiosi.. Se stavo male glielo avrei detto non avrei avuto motivo per mentire..non vado di fretta una settimana in più non mi cambia la vita.. Però sono incoerenti.. Cioè se non l avessi chiamato per avere conferma io avrei sospeso xke lui così disse..

[#53] dopo  
434369

dal 2019
Oggi sono 3 giorni senza farmaco.. E sto bene per ora. Quindi se non ho avuto ora i sintomi d astinenza non li avrò più?

[#54] dopo  
434369

dal 2019
Non vi va bene il fatto che sto bene?

[#55] dopo  
434369

dal 2019
Perché non rispondete?

[#56]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non solleciti le risposte.
Non vedo il senso della domanda. Non sta avendo i sintomi d'astinenza e quindi ?
Guardi, con questa impostazione completamente sbagliata nell'approccio alla terapia, se avesse dei sintomi tra, che ne so, un mese, il suo primo pensiero sarebbe che siano di astinenza. Per adesso ha perso di vista il problema, e si fissa invece su non-problemi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#57] dopo  
434369

dal 2019
Sono passate 2 settimane, non è come dice mi sento bene.. Quindi I sintomi d astinenza se vengono, vengono subito non dopo un mese.. Quindi ha visto ke alla fine l ho sospeso quindi non era una verifica.

[#58]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Non è come dice"...... ascolti, sta diventando un'insistenza a non capire quello che dico, d'altronde era già iniziata con un punto di vista non aperto a nient'altro che alla sospensione della paroxetina.

Vedo che non ha capito veramente niente. Lo scalaggio è finito e quindi la verifica è finita....Appunto, non ha capito fin dall'inizio.

Se vuole farsi dar ragione, direi che è meglio non insista su questo consulto. Non è questione di torto o ragione, ma di capire certe cose abbastanza semplici, che lei rifiuta categoricamente, non si è capito perché.

Saluti

Per quanto mi riguarda non intendo proseguire oltre.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#59] dopo  
434369

dal 2019
Non e' come dice intendevo che se dopo un mese sto male non penserei ai sintomi di astinenza ma magari a un ritorno della patologia. Io le dicevo che il medico stava vedendo lo scalaggio x poi sospendere. E lei continua a dire che era solo verifica e non avrei sospeso.

[#60]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, io non ho mai detto che era verifica e non avrebbe sospeso. Lei questo punto non lo capisce veramente in maniera insistente. Quindi per cortesia chiudiamo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#61] dopo  
434369

dal 2019
Vabbè l. Importante che io stia bene e non ricorra a questa merda di farmaci.. Che aggiustano da una parte e guastano dall altra!!

[#62] dopo  
434369

dal 2019
Salve. Ho sospeso da un mese il farmaco e come mai non vedo miglioramento sessualmente?

[#63]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quale tipo di problemi ha ?
Sul totale dei rapporti, sempre o in maniera variabile ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#64] dopo  
434369

dal 2019
Il solito problema.. Genitali insensibili al tatto, per niente libido, non arrivo all orgasmo e non sento nulla..

[#65]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo problema si era presentato durante la terapia con paroxetina, ed era persistito per tutto il tempo, essendo una delle ragioni per cui l'aveva interrotta, giusto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#66] dopo  
434369

dal 2019
Si quest effetto collaterale c'è l avevo Durante la paroxetina e anche dopo aver sospeso.. Ho sospeso il farmaco non per l effetto collaterale ma xke il medico disse di assumerlo un anno e poi scalare ed ho fatto come mi disse. Quindi?

[#67]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dopo un mese dalla sospensione di solito si vedono differenze, questo sì. Prima la situazione sessuale presumo fosse normale, no ?

Quando parla di libido, significa che ha desiderio ma poi manca l'eccitamento durante il rapporto, oppure che non ha proprio voglia in partenza, niente "fantasia", nessun modo neanche autonomo di raggiungere eccitamento etc ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#68] dopo  
434369

dal 2019
Libido intendo che non ho proprio desiderio già dall inizio in partenza e nessuna fantasia.. E poi ovviamente durante non sento l eccitamento e mi fermo.. E piango di questo.

[#69]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lei ha iniziato ad averli durante il trattamento, da come ho inteso. Questa ipofunzione sessuale era stabile, o variava, durante la terapia ?
Hai mai accertato se vi fossero altre cause possibili, ad esempio ormonali ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#70] dopo  
434369

dal 2019
Durante la terapia non variava è sempre sstato cosi durante e dopo aver sospeso.. Prima di assumere il farmaco non avevo problemi sessuali, dopo 2 settimane dall assunzione ho iniziato a notare insensibilità e poi tutto il resto.. Quindi ormonale non penso proprio xke appena ho assunto paroxetina è successo.

[#71]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E durante questo anno e mezzo comunque non ha fatto presente la cosa, in genere se è così si prova a cambiare prodotto.
Comunque, il venir meno dell'effetto può anche essere più lento del solito, altrimenti mi occuperei di far valutare dal ginecologo dal suo punto di vista.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#72] dopo  
434369

dal 2019
Io ho fatto riferimento al medico ma lui mi disse che cambiando farmaco non mi assicurava che passava xke tutti gli antidepressivi ssri causano quest effetto ma ormai io l ho tolto per ora.. Quindi xke non passa? Cosa deve fare il ginecologo se è stato il farmaco ha causarlo.. Io non sono mica una donna in meno paura che ha problemi sessuale.. Ho 27 anni sono giovane.

[#73]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il ginecolo innanzitutto inquadra il caso, non esamina solo una singola ipotesi. Non è neanche dette che non migliori, quindi non trarrei conclusioni premature per adesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#74] dopo  
434369

dal 2019
Si lo so ma siccome ho sentito parlare della pssd mi preoccupo. Dopo un mese il farmaco nel mio corpo non c è più quindi doveva già passare.

[#75]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il farmaco non c'è più già prima, ma questo non significa, perché i cambiamenti non avvengono tutti parallelamente. Fosse ad esempio un aumento della prolattina, per dire, ci vorrebbe un mese per farla calare.
Sì, capisco il tipo di timore, ma è anche noto che dopo un periodo di inattività sessuale, la ripresa può essere graduale.

Quindi, le ripeto, non mi preoccuperei in maniera allarmata. Se mai se perdura val la pena appunto sentire un ginecologo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#76] dopo  
434369

dal 2019
Non ho un aumento della prolattina altrimenti avrei sentito il seno indurito e fuoriusciva il latte. Il farmaco credo abbia modificato nel mio corpo qualcosa ke riguarda il sesso

[#77] dopo  
434369

dal 2019
Quindi se il farmaco non è nel mio corpo xke non ci sono miglioramenti?

[#78]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Perché non c'entra sempre il fatto che ci sia il farmaco nel corpo, a volte gli effetti sono mediati dal altri fattori che richiedono tempo per normalizzarsi, tipo appunto la prolattina che portavo come esempio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#79] dopo  
434369

dal 2019
Non ho problemi di prolattina.. Io vorrei sapere xke si hanno questi pprblemi sessuali con il farmaco.. Dove vanno ad attaccare?

[#80]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo non lo sa.
Dunque, al momento, al di là di dettagli sui meccanismi che poi non differiscono in generale da ciò che si sa sui disturbi sessuali funzionali, se uno ha un problema del genere ha senso che si rivolga a chi conosce in generale le terapie per i disturbi sessuali.
Non è detto che a chi presenta questo tipo di problema siano proposte terapie specifiche, anche perché è questione emergente e non chiarita. Ma questo non significa che non possano funzionare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#81] dopo  
434369

dal 2019
Io voglio sapere i meccanismi xke sono stati quelli a cambiarmi. Voi che prescrivere il farmaco dovete sapere xke accade.. Al 99%delle persone che assumo questi farmaci hanno questi problemi solo a rari non accade

[#82]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Voi che prescrivere il farmaco dovete sapere xke accade.. "

No, non funziona così. Ma comunque non è che sapendo i meccanismi questo significa automaticamente qualcosa. Io le sto dicendo quello che ha senso fare, non che non c'è da fare nulla finché non si conoscono i meccanismi.

"Al 99%delle persone che assumo questi farmaci hanno questi problemi solo a rari non accade"

No, Lei sta parlando di effetti durante la cura, frequenti. Quelli dopo sospensione non sono frequenti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#83] dopo  
434369

dal 2019
Quelli dopo la terapia sono molto frequenti.. Ci sono testimonianze di persone affette da pssd da anni e non sono mica poche.

[#84]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non sono frequenti. E' una questione emergente che è in via di chiarimento. Ma non mi pare questo il punto, frequente o non frequente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#85] dopo  
434369

dal 2019
E tutte quelle testimonianze sono tutti pazzi?

[#86]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si ragiona a testimonianze ma a dati, se possibile. E nessuno ha offeso nessuno mi pare.

Mi pare una polemica inutile ai fini del consulto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#87] dopo  
434369

dal 2019
Non sto insultato nessuno. Di quali dati parla? I dati sono le testimonianze non la teoria

[#88]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, i dati non sono le testimonianze e nemmeno la teoria.


Saluti

Considero chiuso il consulto, la risposta è stata data e mi sembra si entri in una polemica inutile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#89] dopo  
434369

dal 2019
E che risposta mi avete dato? Nemmeno sapete il xke non Passa subito l effetto collaterale

[#90] dopo  
 Staff Medicitalia.it

L'utente viene cancellato ed il consulto chiuso per violazione delle linee guida del sito

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it