Utente 521XXX
Buongiorno, sono la mamma di un ragazzo di 15 anni che frequenta il secondo anno di liceo scientifico e pratica basket.
E' un ragazzo intelligente, è sempre stato timido e non cerca di fare amicizia con i suoi compagni, anche se va d'accordo con tutti.
Da un po' di mesi ha un tic, quando si deve sedere su una poltrona/sedia la pulisce, passando la mano sulla seduta. Idem quando indossa il giubbotto passa la mano come se facesse la polvere. A tavola ripassa la tovaglia e le posate. Sono gesti penso involontari e ripetitivi che non riesce ad evitarli, nonostante io gli dica di non farli. La sua risposta è: lascia stare! Cosa posso fare per farlo smettere, cosa posso dirgli? Cosa può essere accaduto per fargli scatenare questa "mania/tic"?
Grazie in anticipo per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe essere più precisa in quanto non si comprende cosa significa " fare la polvere" e " ripassare la tovaglia e le posate" e poi utilizza le mani o usa qualcosa per togliere la polvere?
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 521XXX

In pratica passa la mano sulle cose, avanti e indietro, come se volesse ripulirle. La stessa cosa se io gli faccio una carezza o lo prendo per un braccio lui si ripulisce . Difficile spiegare questa situazione, ma è come se qualsiasi cosa compreso lui venisse contaminato o sporcato dagli altri e lui deve essere l’ultimo a ripulire la superficie. Spero di essere stata chiara. Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
potrebbe essere un comportamento di tipo ossessivo- compulsivo, da quello che descrive si potrebbe escludere un problema di tic in quanto questi sono per contro movimenti involontari e afinalistici come non lo sono quelli di suo figlio,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#4] dopo  
Utente 521XXX

gentilissimo Dr. Nicolazzo, la ringrazio intanto della sua possibile diagnosi. Nel caso fosse questa cosa ci consiglia di fare e come dovremmo comportarci nei confronti di nostro figlio. Può risolversi da sola o dobbiamo intervenire e in che modo.
Grazie veramente di cuore per la sua consulenza.
Ales

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da queste pagine non è possibile fare diagnosi ma solo ipotesi.
Si potrebbe cercare di parlargli per verificare se ne sia in qualche modo consapevole, se prova vergogna, se la sua vita quotidiana risulta limitata dalle compulsioni e sentito il parere del medico di famiglia una visita psichiatrica sarebbe utile,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta