Utente 524XXX
Ciao dottori... Vado dallo psichiatra da 4 anni... La maggior parte delle cure che mi dà sono sempre antipsicotici che cmq non mi danno alcun effetto e rimango chiuso in casa e soffro di ansia... Quando prendo gli srri sto una favola ma vado in uno stato di mania...
Dal medico sembra che io sono borderline con tratti di bipolarismo... Ma io la fase maniacale la ho solo con gli ssri... Il punto è che gli unici farmaci che mi danno sollievo e sbloccano questa ansia sociale sono appunto gli ssri... Il mio dottore dopo 4 anni continua a dire che psicotici fanno per me... Ma quando li assumo non provo nulla... Nessun effetto... Continuo a stare chiuso in casa e aver paura del mondo... Io vorrei chiedergli ma esistono antidepressivi che cmq mi tolgono ansia ma non inducono mania ? Perché io non prendo psicotici perché appunto li ho assunti tutti e rimango il classico sfigato chiuso in casa e pauroso del mondo... Perché lui non capisce ? Quindi ci sono farmaci che mi sbloccano ansia ma che non mi danno mania ?
Possibilmente non rispondere con le solite frasi tipo chiedi a lui... Oppure mi dite evidentemente ti servono antipsicotici...
Vorrei che mi proponeste un farmaco adatto al mio problema che mi toglie l ansia... Cosi glie lo propongo
Vi prego datemi questo consiglio... Tanto sarà sempre lui ma devo fargli capire che io sono un ansioso di prima categoria e che quelli non mi fanno effetto

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Intanto, se stiamo parlando di mania, parliamo di disturbo bipolare.
I farmaci per questi disturbi non sono solo antipsicotici.
Certamente se usa il termine "antidepressivi" va a parare su una categoria che direi non si adatta alla sua situazione.
Poi se intende "farmaci che mi regolino l'umore su una tonalità buona", allora non usi il termine antidepressivi.
Il fatto è che spesso questo tipo di richiesta non ha un esatto corrispondente farmacologico, si tratterebbe di evitare le manie, che aumentano la depressione residua, dopo di che alcuni composti possono essere più indicati di altri nelle forme a prevalenza depressiva.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 524XXX

Dottore io non sono bipolare... Cioè lo sono ma in una forma lieve...
Io non ho da regolare nessun umore perché appunto sono sempre a casa depresso e ansioso... Quelle medicine mi aprono la mente e mi tolgono le paranoie... Il fatto è gli stabilizzatori come dice lei ... Non curano la mia ansia ... Esistono farmaci antidepressivi in questo caso ? E poi l antidepressivo cura la mia fobia sociale e ls mia ansia ...

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi Lei parla di fase maniacale e NON è bipolare, oppure lo è ma in forma minore.
Allora non parli di mania da di fasi attenuate, e comunque in questo caso sempre bipolare sarebbe.

Come in questi casi la presentazione rifiuta di includere la mania come problema e invece presenta la situazione su cui intervenire come ansia e depressione.

E insiste con la parola antidepressivi, che come Lei ha detto le causano mania.

Al momento non ha per niente inteso in cosa consiste il suo disturbo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 524XXX

Dottore non so come ringraziarla per la sua disponibilità... Se mi risponde un ultima volta... A me gli ssri mi sbloccano e mi fanno stare in contatto con il mondo ... Io così non voglio più vivere te lo giuro...
Però per mania io intendo che cmq sotto effetto di ssri faccio sesso con uomini grandi e mi faccio pagare... Cose che senza gli ssri non le ho mai fatte . Oppure fumo spesso marijuana o altre droghe ..
Il punto è che io voglio prendere gli srri ma ho paura che rifaccio sesso a pagamento e poi mi compro la droga... Ripeto oltre queste due cose non mi creano problemi... Però quando sospendo il farmaco ho dei grandi pentimenti e mi chiedo come sia possibile che facevo quello cose .. in tutto due volte li ho presi nel 2016 e nel 2018 e sto bene ma faccio marchette e uso droghe .. ma io da lucido non le faccio mai ste cose ..
Però mi sento bloccato perché senza quei farmaci sto chiuso in casa ..
A volte vorrei morire

[#5] dopo  
Utente 524XXX

Cioè quando prendo gli ssri la droga mi piace e divento dipendente e inizio a fare cose assurde per avere soldi. . mentre senza farmaci la droga mi fa schifo..
Io vorrei prenderli ma non voglio perdere il controllo e cercare soldi e drogarmi... Ripeto quelle medicine mi fanno lavorare e alzarmi con il sorriso .. ma quando le sospendo mi pento di cio che ho fatto. Io vorrei essere come sono ora... Ma senza ansia e sebss che mi vengono idee strane .. non voglio vivere tutta la vita pauroso del mondo e chiudo in casa .. ma non voglio perdere la mia dignità e drogarmi... Voglio essere un ragazzo come tutti che fa una vita normale e che non soffre di ansia e di depressione... Perché sono così ?

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se mi descrive queste fasi come indesiderabili, e quindi torna anche col fatto che siano state definite mania, o ipomania che sia, e sono indotte sistematicamente dall'antidepressivo, chiaramente quel tipo di strumento non è una via d'uscita, anche perché a mania segue depressione, quindi.

Lei non soffre di ansia e depressione, la sua diagnosi ha una natura diversa, se continua a parlare da una parte di mania e dall'altra di ansia-depressione, ragiona su un modello che non è il suo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 524XXX

Ho sbagliato per lavorare intendo che riesco a trovare lavoro con le medicine ma io non lavoro... Nel senso che mi sento un ragazzo forte e molto coraggioso... Mi sento pieno di personalità... Uno che non ha paura di nulla... Io soffro troppo

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo mi pare logico, ma che c'entra questo con il fatto che la soluzione debba essere un farmaco pro-maniacale ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 524XXX

Perché ho preso tutti gli psicotici...
Come il lamictal, zyprexa, seroquel, Depakin ecc anche per lunghi periodi e io infatti sempre dicevo a mia mamma che le medicine sono una presa in giro... E che non fanno nulla... Però invece le altre lo sento l effetto... Mia mamma è preoccupata perché non vuole che prendo farmaci... Lei non vuole che faccio tutte quelle cose... Cioè lei sa poco ma quel poco che vedeva dice che non gli piaccio... Io non voglio farla soffrire te lo giuro... Però è così brutto quando vedo le persone e mi nascondo... Passo da strade isolate per non farmi vedere... Con la mia famiglia parlo poco... Cioè è come se così sono invalido... Non mi piace parlare e non mi piace vedere nessuno... Mi sento morto cioè come se sono un fantasma ... Dover parlare con le gente mi sembra una tortura... Io non voglio fare soffrire la mia famiglia... Perché sono gli unici che mi vogliono bene... Più che altro mia mamma... Ma io come faccio a vivere così... Cioè io penso ultimamente... Meglio pazzo ma felice... Che calmo ma inesistente... Io sarei disposto a tutto... A me piacerebbe stare lontano dai miei perché non voglio farli soffrire... Ma io sono una persona infelice e molto sola... E poi dottore un altra cosa... Sono riuscito a prendere la patente grazie a sti farmaci ... Non so cosa devo prendere per essere felice... Io solo per la mia famiglia soffro... Perché cmq in un modo posso prenderle le medicine ... Ma loro poi mi vedono cambiato... Io voglio essere felice almeno in estate... E ora che si avvicina ho paura... Non lo so cosa fare... Io cosa devo fare se sono convinto di essere una persona malata ?

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che "sente l'effetto", va in fase maniacale. Non è quello l'effetto che devono fare, quelle sono per disturbi di altro tipo.

I medicinali per il disturbo bipolare possono avere il loro limiti, non sono farmaci che "si sentono", il concetto di stabilizzazione non corrisponde ad un effetto evocabile giorno per giorno.

L'unica cosa chiara è che attraverso il succedersi di manie si è creata delle situazioni indesiderate e la malattia tende a ripetersi ciclicamente, lasciando una coda depressiva ad ogni mania.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 524XXX

Si ha ragione... Però io dormo di giorno e quindi non riesco a svegliarmi anche se vorrei fare una visita... L' unico momento che sto bene è quando dormo...
Senti ma secondo te gli ansiolitici mi creano comunque problemi ? Nel senso mi possono cambiare e indurre in stati ossessivi e maniacali ? Io ho letto che c'è il burispone se non sbaglio... Però sembra sia ritirato dal commercio... Le benzodiazepine non le voglio prendere perché mi creano dipendenza dopo solo 10 giorni...
Ma ansiolitici senza dipendenza ?
Il burispone lo potrei trovare ?
Purtroppo non sto bene ...
Soffro di timidezza e sono stato vittima di bullismo per questa ansia sociale... Ho grandi sofferenze e il mondo mi schiaccia come un insetto se non mostro carattere...
Io veramente mi voglio aiutare ma nessuno capisce quello che passa nella mia mente...
Secondo lei posso prendere ansiolitici ? Ormai durante le giornate penso solo a questo

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'ultima cosa che ha senso fare è ragionare su ipotetiche auto-terapie.

Il suo psichiatra le ha fatto un discorso sensato, bisogna talvolta accettare che la ripresa comporti una fase di umore non ottimale, il che non significa che la soluzione consista nello stimolarlo verso la mania, anzi, il contrario.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it