Utente 350XXX
Buongiorno a tutti,
scrivo qui per un confronto.
Considerando che nulla di quello che ho fatto e che faccio è riuscito a risollevarmi dalla mia situazione di sofferenza, sto cominciando a pensare di avere un problema molto più grande di quello che credevo. Vorrei un vostro parere.
Ho sempre pensato di essere bulimica e basta, ora sono certa che la bulimia sia solo una conseguenza di qualcosa di molto più grande.
Sto seguendo una terapia cognitivo-comportamentale da più di due anni senza risultati degni di nota.
Assumo 2,5 mg di Abilify e dovrei inziare ad assumere anche il Topamax (ma ho paura).
Lo psichiatra da cui sono attualmente in cura mi ha parlato di disturbo ciclotimico.

Le abbuffate e talvolta l'abuso di alcol sono i sintomi più evidenti del disagio, ma c'è altro.
Sono perennemente triste, mi sento in colpa e fallita, ho spesso crisi di agitazione durante le quali non so come sfogare il dolore che sento.
Non ho mai capito chi sono e cosa fare della mia vita: un giorno penso di essere una tranquilla maestra di paese, il giorno dopo vorrei girare il mondo lavorando su una nave da crociera. Questo si è tradotto in questi anni nella mancanza di obiettivi chiari e in un completo fallimento professionale. Ora mi sento troppo vecchia per fare qualunque cosa.

Ho abbandonato l'università quando mi mancava solo la tesi. è una cosa che non riesco a perdonarmi. Talvolta penso di riprendere, ma mi sento in colpa, non riesco a concentrarmi e penso che anni di assunzione di farmaci abbiano compromesso irrimediabilmente le mie abilità cognitive.

Ho una relazione stabile da anni, ma dentro di me non sono mai riuscita ad impegnarmi seriamente. Penso costantemente di lasciarlo o di tradirlo. Se non lo faccio è solo perchè ho bisogno di qualcuno che mi tenga ancorata a terra. senza l'appoggio di questa persona sono come una bandiera al vento. Mi sento in balia della vita e di me stessa, incapace di prendere da sola qualunque decisione.

Secondo voi potrei avere un disturbo di personalità? Dovrei forse curarmi in altro modo? E soprattutto cosa sto curando?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Perché la sua diagnosi non le torna ? La terapia torna con il disturbo ciclotimico, è "minima" però torna. Il topamax presumo che sia per la bulimia, approfittando del fatto che funziona anche come stabilizzatore d'umore e nell'alcolismo (credo, non so se sia stato inserito per questo motivo).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it