Utente 510XXX
Salve dottori vorrei chiedere un'informazione per favore. Volevo sapere se tutti gli antipsicotici in genere creano disfunzioni sessuali o se ce ne sono alcuni che non ne creano e se queste disfunzioni sessuali sono la conseguenza di un ottudimento emotivo indotto dagli antipsicotici ?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ci sono parametri ormonali per saperlo, però al di là di questi bisognerebbe sapere per che cosa sono prescritti, cioè la diagnosi. Non sono tutti uguali, anche rispetto alle possibili interferenze ormonali comunque.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 510XXX

La ringrazio per la risposta dottore. Comunque io sto prendendo abilify a basso dosaggio per fissazioni e il mio psichiatra dice che questo non crea problemi come ottudimento emotivo e disfunzioni sessuali quando invece ho letto sul vostro sito alcuni medici che dicevano il contrario a proposito dell'abilify e che gli antipsicotici sono definiti "sessuotossici". lei mi sa dire se questo farmaco può creare disfunzioni sessuali e se può creare ottudimento emotivo?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per "fissazioni" intende un disturbo ossessivo ?
Che possa creare disfunzioni sessuali sì, per quello anche farmaci di tutt'altro tipo come gli antidepressivi o i farmaci per la pressione arteriosa.
Questo in particolare no, rispetto ad altri.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 510XXX

si disturbo ossesivo avevo delle ossesioni sul mio aspetto fisico. Quindi abilify rispetto ad altri antipsicotici dovrebbe dare meno problemi dal punto di vista sessuale? E poi volevo chiederle se queste disfunzioni sessuali indotte da farmaci sono la conseguenza di un ottudimento emotivo di una apatia indotti dal farmaco ?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A volte sono parte di un quadro di sindrome indotta, però anche in quei casi non è facile distinguere tra fasi spontanee di una malattia che prevede per esempio delle depressioni, e effetto degli antipsicotici. Per questo a volte si fanno esami ormonali.
In ogni caso, è chiaro che in questo caso non si prevede di avere un ottundimento emotivo, quindi se lo sta avendo lo comunichi al medico. Salvo un possibile effetto dei primi giorni/settimane.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 510XXX

Il problema è che non riesco a capire bene che cosa si intenda per ottudimento penso di essermi impressionato leggendo della pssd anche se ancora prima di leggere ho avuto un abbassamento della libido. Lei saprebbe per favore dirmi cosa si intende per ottudimento emotivo come riconoscerlo ?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Allora, se ci sta pensando in questa chiave e a partire da questi presupposti, direi che la cosa rischia di nascere e crescere come un pensiero ossessivo, più che essere una questione basata sul suo stato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 510XXX

Capisco cosa intende però non so le relazioni affetive ad esempio sembrano smorzate però riesco a piangere quando ho la malinconia o a ridere quando mi viene da ridere. Una persona con ottudimento emotivo ride e piange?

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi pare che decisamente ci stia ragionando in maniera ridondante. Lei si sta curando per un tipo di disturbo, poi parte da un sintomo per ricavarne un ragionamento indipendente, ma senza un vero motivo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 510XXX

Il motivo è che ho letto che gli antipsicotici creano ottudimento emotivo e apatia e queste sono la causa dell'abbassamento della libido è vero che c'è anche la prolattina però dubito di essere quell'uno su 100/1000 persone che possano riscontrare tale effetto anche perchè gli avevo chiesto al dottore di non darmi farmaci che tocchino la mia sessualità ma a quanto pare è successo che ho una libido più bassa

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appunto, ma Lei sostanzialmente come problema riferisce un abbassamento della libido. E' ovvio che chi è emotivamente più piatto sarà anche meno vivace come libido, però come dicevo ci sono anche farmaci che danno lo stesso effetto e non il resto, così come ci sono sindromi psichiatriche tipo la depressione che danno quel quadro.
Il medico avrà scelto un farmaco che meno di altri lo dà, dopo di che deve comunque pensare a qualcosa di adatto al suo disturbo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 510XXX

Capisco la ringrazio per la risposta non ho capito una cosa lei dice che ci sono farmaci che non danno un appiatimento emotivo nonostante possano dare un abbassamento della libido?

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#14] dopo  
Utente 510XXX

La ringrazio ancora per la risposta avrei un'ultima domanda dottore.lei ha avuto casi simili al mio di persone a cui si era abbassata la libido con l'assunzione questi farmaci ma che dopo averli smessi la loro libido tornava normale e sopratutfo cosa posso fare per aiutarmi a risistemare la libido. Poi volevo chiederle ho sentito di persone accusavano che il problema persisteva anche dopo l'interruzione del farmaco e che era anni che erano in tale condizione, ma appunto le chiedo ora è possibile che possa persistere per anni oppure queste persone sono paranoiche

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' una questione oggetto di ricerca. Però al momento Lei sta parlando d'altro, cioè di una cosa possibile e banale, cioè che si abbassa la libido con determinati medicinali, cosa nota.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 510XXX

Comunque volevo chiedere se c'è un qualcosa che si possa fare in proposito per migliorare la mia libido o devo rimanere così per chi sa quanto ?

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' un aspetto che gestirete col medico. Gli effetti in genere si valutano, se sopportabili, nel momento in cui si può anche valutare l'utilità della terapia, così da fare un bilancio sull'opportunità di proseguirla, cambiarla, ridurla, etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 510XXX

Ma lei sa dirmi se generalmente si risolve alla sospensione del farmaco

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma questo non penso che non lo sappia, ma se già è andato a visionare problematiche tipo l'ipotesi di danni permanenti etc, mi par di capire che sapere cosa accade "generalmente" non la tranquillizzi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 510XXX

Però ora mi domando perchè toccare la mia sessualità anche rischiando che possa essere un danno permanente tra l'altro non so se mi hanno mentito o se non sanno i miei psichiatri perchè gli avevo chiesto apposta di non toccarmi la sessualità e invece ora mi ritrovo con una libido più bassa che rischia di essere permanente io proprio non capisco perchè rovinare la vita a una persona. Anche se avevo delle fissazioni non avevo un vero e proprio disturbo compulsivo.

[#21]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che decida il medico quali effetti uno possa avere, più che scegliere se possibile anche in considerazione di un effetto da evitare, che si può fare ?

Lei mi pare stia però facendo dei ragionamenti poco sensati, con accuse ingiustificate a priori e soprattutto con un atteggiamento allarmistico.

Si intuiva da principio questo, ma non è molto costruttivo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it