Utente 510XXX
Dottori vi scrivo perchè prendo il latuda 37 mg da 7 mesi e dopo 3 mesi ho incominciato a lamentare l'anedonia i miei dottori dicono che non sono anedonico perchè esco con gli amici e faccio attività dicono che non ho il tipico comportamento di un anedonico però non ho più provato euforia come un volta eppure i miei medici dicono che non sono anedonico ma sbaglio o l'euforia e la tipica emozione scatenata dal piacere. I miei dottori dicono che ho un bayas (non so coms si scrive) detto errore cognitivo. So che sono sempre sulla stessa questione è che non ne vengo fuori e vorrei per favore avere un parere.

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
E' bloccato sempre dalla stessa domanda.
E' in terapia per disturbi psichici che le davano sintomi importanti. Se la terapia è efficace, quei sintomi si dovrebbero essersi attenuati. Però una terapia efficace può dare effetti indesiderati. Occorre valutare insieme allo psichiatra il discorso costo/beneficio: se sta meglio di quando ha iniziato la cura, è opportuno continuarla nonostante gli effetti indesiderati. Può essere utile una psicoterapia di supporto.
Per esempio, se una persona che ha difficoltà a camminare e deve portare scarpe ortopediche può avvertire disagio, ma quelle scarpe le permettono di andare dove desidera, e allora accetta il fastidio.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Si ma lei capisce che stavo male prima e sto male adesso allora che senso ha non ha senso vivere sinceramente stavo meglio prima

[#3] dopo  
Utente 510XXX

Qua non si tratta di camminare con un fastidio ma di vivere male senza euforia e io sinceramente non so se chiamarla vita questa

[#4]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Sarebbe utile una psicoterapia da associare alla terapia farmacologica.
Franca Scapellato

[#5] dopo  
Utente 510XXX

O già una psicologa e dice che non sono anedonico. non so ma le sembra normale uccidere la vita di una persona

[#6]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La discussione su anedonia sì o no non porta da nessuna parte. La terapia dovrebbe dare strumenti (se il paziente si impegna e si esercita) per migliorare la qualità della vita con quello che si ha al momento presente, dopo aver chiarito quali sono le cose importanti. Cercare a tutti i costi uno stato mentale di "euforia" o di qualunque altro tipo fa perdere solo tempo e fa stare male.
Franca Scapellato

[#7] dopo  
Utente 510XXX

In ogni caso ho perso la gioia di vivere io esco con gli amici faccio attività ma è come se avessi perso il senso della vita come se fosse brutto il mio futuro come se dovessi soffrire per sempre e vivere male per sempre

[#8] dopo  
Utente 510XXX

Io non capisco perchè curare dei sintomi lievi per crearne di peggiori che razza do qualità di vita è questa non ha senso