Effetto rimbalzo benzodiazepine

Gentili dottori volevo avere una delucidazione. Da ottobre dopo un lungo periodo di stress il cardiologo mi ha prescritto valpinax 20+2. 5 mezza compressa per somatizzazione e cardicor 1. 25 mezza compressa perché per due anni ho avuto tachicardia sinusale. Soffro di ansia generalizzata e a volte situazioni simil-panicose. Da 20 giorni assumo una compressa intera di valpinax per dolori che ora sono passati. Da stasera al coricarmi ho deciso di tornare alla dose iniziale di mezza compressa per poi nei prossimi mesi andare a togliere il farmaco con controllo da parte del cardiologo. Volevo sapere se rischio effetti rimbalzo o cose di questo genere premettendo che il valpinax non l'ho mai visto come il farmaco corretto per il mio disturbo d'ansia e infatti ho iniziato una psicoterapia. Lo psichiatra (neuropsichiatra infantile che lavora con la terapeuta) ha consigliato eventualmente la sostituzione del valpinax con le gocce di valium (5-6 gocce). Il cardiologo consiglia in caso di crisi di assumere le gocce. Oggi avverto un leggero batticuore non capisco se sia suggestione ho o ridotto troppo velocemente il farmaco. Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
Per l'ansia le terapie adatte non si costituiscono nell'uso di benzodiazepine nel lungo termine, quindi non sono corrette le due opzioni di cura.

Le terapie prolungate richiedono l'uso di altre classi di farmaci che vanno mantenuti per tempi lunghi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Si dottore infatti sono state un ausilio per tachicardia che mi generava ansia e somatizzione ansiosa ma non per evitare l'ansia generalizzata. Quest'ultima ho intenzione di curarla con la psicoterapia. L'unica cosa è che ora che ho dimezzato la dose e voglio tornare alla mezza compressa per poi togliere il farmaco ho paura di star male con effetti da astinenza seppur la quantità di ansiolitico del valpinax mi appare minima.
Spero mi possa dare dei consigli, provvederò comunque a sentire gli specialisti che mi seguono. Volevo essere tranquillizzato grazie
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
La sola psicoterapia evidentemente non basta tanto è che è stato indirizzato verso una nuova terapia benzodiazepinica.

Le terapie accreditate per l'ansia consistono in terapie specifiche e di lungo percorso.

La sospensione potrà ovviamente dare qualche problema ma sembra che la sua domanda sia molto regolata dal disturbo sottostante non ben trattato
[#4]
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Dottore lei aveva già avuto modo di leggere il mio primo consulto e la ringrazio però ora il problema non è tanto il mio stato d'ansia che per esempio non mi limita nel fare viaggi, affrontare esami universitari e quant'altro. Faccio tutto con un po' di ansia per carità, ma ora ho un po' paura solo di questa sospensione seppur il farmaco in sé come dice lei essendo non appropriato non mi ha portato benefici e quindi non ho sviluppato a mio parere una dipendenza psichica. Non so se mi comprende grazie delle veloci risposte.
La terapia consigliata dallo psichiatra è stata sostanzialmente questa: continua il valpinax o prendi 6 gocce di valium non ci sono altri problemi. Non mi sembra una diagnosi preoccupante. Sono solo preoccupato ora di star male x aver iniziato la sospensione.
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
Veramente la terapia è stata prescritta da un neuropsichiatra infantile.

Capisco la sua problematica ma mi pare che sia affrontata un poco troppo superficialmente.

Se si deve fare una sospensione essa deve avere una programmazione che sia tranquilla e non le crei difficoltà.

Se non è in previsione e si deve fare una variazione essa deve essere gestita in un tempo breve.
[#6]
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Si neuropsichiatra infantile e non psichiatra ma consigliatomi dalla dottoressa sia perché visita il venerdì nello studio della terapeuta sia perché vista la mia condizione (reputata assolutamente non grave ma fastidiosa diciamo così) ha pensato bastasse il consiglio di un dottore abituato a curare farmacologicamente i bambini e quindi con una particolare sensibilità. E il dosaggio consigliato infatti è assolutamente pediatrico. Grazie ancora per le risposte. Se avesse qualche consiglio ad esempio usare qualche sostanza naturale per un periodo mentre torno alla mia mezza compressa per non faticare nella riduzione ecc la ascolto volentieri. Ma 1.25 o 2.5mg di diazepam sono una quantità che davvero può darmi ''fastidio'' se volessi toglierla? Arrivederci
[#7]
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Spero qualcuno risponda al mio ultimo quesito gentilmente perché son molto spaventato. Avverto dei fastidi che imputo all aver aumentato da mezza ad una compressa il valpinax. Posso davvero esser diventato dipendente e il mio corpo soffre perché ne vorrebbe di più o sono io che mi suggestiono? Da stasera inizierò a ridurre magari a 3/4 per tornare entro qualche settimana a 1/2 compressa aiutandomi con gocce a base di erbe preparate dal farmacista.
Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto