Utente 562XXX
Ha circa sette anni che possiedo ansia ed attacchi di panico.. credo di essere depresso! fra alti e bassi fra momenti di cure e non oggi sono qui.. a circa due giorni invece che mi affliggono pensieri sulla morte o suicida e che questa sia l’unica cosa da fare.. ho una paura tremenda per questi tipi di pensieri che mi affliggono! Adesso non sto prendendo farmaci ma ho solo preso 10 gocce di xanax per stare più sereno ma i cattivi pensieri continuano nella mia mente constantemente a tal punto di non voler far più nulla nemmeno mangiare.. si può guarire di questo o sta arrivando il momento della mia fine?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non capisco esattamente il nesso tra il timore che si avvicini la sua fine e i pensieri spiacevoli che l'affliggono sulla morte e sul suicidio. Si tratta di voglia di farlo, o di timore di poter arrivare al punto di farlo o di poter perdere il controllo e farlo, o semplicemente pensiero di star male e che non c'è più speranza nel domani ?

In ogni modo, si faccia visitare e prima di tutto diagnosticare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 562XXX

Non ho capito bene la sua risposta magari riformulo meglio io la domanda.. fino ad ieri per 7 anni ho avuto sempre paura di stare male e quindi morire.. mentre da ieri i miei pensieri si sono rivolti in peggio come se la mia troppa sofferenza mi ha portato ha pensieri sulla morte o suicidio.. però questi pensieri orrendi mi fanno lo stesso paura e sto male oltre che siano ovviamente pensieri sbagliati.. è come se non mi importa più di nulla!

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma questi pensieri sul suicidio quali sono, in che modo ci pensa ? Come ad una cosa che le fa paura e ha timore di perdere il controllo e farlo, o come ad una decisione che le sembra sensata ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 562XXX

Non credo siano sensati questi pensieri perché sono sbagliati per chi unque.. magari la paura che sento può essere il timore che potrei farlo.. ma io voglio togliermi questi brutti pensieri mi accontento stare come prima e soffrire avere paura ma perché volevo vivere ma non avere paura perché voglio morire

[#5] dopo  
Utente 562XXX

Già ho più paura di prima perché non capisco se entrambi i casi c’è modo per guarire da questi pensieri

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Adesso è più chiaro. Non è che sia importante che per lei siano sbagliati i pensieri che hanno altri, quel che chiedevo è come lei percepisce i suoi, e me lo spiegato.

Questo tipo di pensieri è trattabile, la diagnosi va fatta comunque in maniera completa su tutti i sintomi presenti. Lo xanax più di tanto non incide.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 562XXX

Oggi ho chiamato il mio neurologo e mi ha detto di prendere entact.. la mia paura è che le prime settimane può portare a pensieri di morte o suicidio io già che li ho non vorrei finisse veramente male.. per lui la mia salvezza può essere un antidepressivo che in passato già ho usato come efexor e poi sereupin.. la prego immagino quante milioni di cose lei ha da fare ma non mi abbandoni ho moltissima paura e non so cosa fare

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbero accentuarsi questi pensieri, però l'accentuazione della paura di potersi suicidare che c'entra con il rischio di suicidarsi ?
Lei ha già fatto cure del genere, con buon risultato presumo, e il neurologo la conosce. Non so perché un farmaco nuovo e non già quelli che hanno funzionato, comunque è dello stesso tipo diciamo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 562XXX

Lo ha cambiato perché dopo un po’ che li prendo quando fanno effetto mi iniziò a sentire meglio dopo un anno che li prendo iniziò a stare dinuovo male quindi per lui non quello esatto per me e lo cambia.. quindi secondo lei posso prenderlo tranquillamente giusto? Anche se ho questi pensieri e i primi tempi con il farmaco possono aumentare nn finirò con diventare pazzo o suicidarmi ma aspettare che faccia effetto per sentirmi meglio.. in questo caso mi tornerà anche la voglia di vivere? Ho pure un bambino piccolo che in questo momento anche se lo amo da morire non mi da stimoli o vivere per lui per questo penso di essere arrivato al capolinea

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"quindi secondo lei posso prenderlo tranquillamente giusto?"

Non ho la minima idea, non è da me che riceve la prescrizione. E' un'assurdità ricevere una prescrizione e poi chiedere su un sito se può prenderlo, e comunque non diamo indicazioni sulle cure da assumere.

Non capisco dove stia il problema: ha un disturbo e il neurologo le ha dato una cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 562XXX

Non si arrabbi con me io ho solo tanto paura di non voler più vivere o morire questi pensieri mi tormentano.. ho solo chiesto se con il farmaco andranno via

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, ha chiesto una cosa diversa, se può prendere una medicina, domanda non ammessa.

Adesso ne pone un'altra, che non utile porsi, perché è superflua. Il medico le dà una medicina, niente di strano rispetto alla situazione che deve risolvere, è indicata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 562XXX

Mi perdoni sarò io che scrivo male che non so porre le mie domande e paure.. io cerco in tutti i modifica capire capire se un farmaco come entact possa modificare e togliere questi orrendi pensieri sulla morte ecc.. quindi salvarmi la vita perché non credo che peggio di così possa andare!

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma mi scusi, altrimenti per cosa glielo avrebbero prescritto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 562XXX

Me la prescritto perché secondo lui con questo farmaco posso migliorare adesso cercare più conferme credo sia una cosa ovvia per il mio stato.. mi aiuta a stare meglio! Ovviamente voglio la verità

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, è ovvia per il suo stato sì, ma non la aiuta a stare meglio. Cercare conferme alimenta a ritroso la domanda.
Quale verità ci dovrebbe mai essere ? Verità sul fatto che può arrivare a commettere suicidio ? Se è questo, non le fa bene avere pareri e discuterli, le fa bene curarsi, e infatti lo sta facendo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it