Utente 213XXX
Buonasera Dottori, soffro di una ansia endoreattiva da tempo, iniziata a curare negli ultimi anni con 2 antidepressivi, assunti anch' essi per lungo tempo, ora dismessi, oltre lo Xanax 0, 50 Rp, che, nonostante le mie numerose richieste di non eccedere nei tempi, sapendo i rischi, mi è stato lasciato assumere in totale per 5 anni (assuefazione, astinenza erano tutte paure prodotte dalla mia ansia mi è stato detto, alcuna astinenza, tranquillo!) .
Al 4 anno sono passato a prenderlo a giorni alterni e da giugno il martedi e il sabato; le problematiche già lievemente ricomparse allora si sono acuite con vere crisi; l'ho ripreso dai primi di ottobre di nuovo tutti i giorni, ha aiutato un pò ma la paura delle crisi avute restava, ho cambiato Medico, per valutare il mio stato, mi ha ridato la sospensione a giorni alterni per una settimana, poi 2 giorni e sospendere e passare al Control al bisogno.. . . ho iniziato e sto di nuovo malissimo: forti tremori diffusi e costanti che prendono soprattutto lo stomaco, in sintesi mi ritrovo punto e a capo, ho chiesto e mi è stato detto di sopportare se riesco, altrimenti partire subito con 2 compresse di Control al dì.
Chiedo: leggo nei Vostri consulti che esistono alternative più lente, come passare alle gocce, o alternare con dosaggi più bassi, perchè ogni qualvolta lo chiedo mi si risponde che va bene così stop e poi soffrire così? Inoltre passare da Xanax di botto al Control oltretutto in un dosaggio di 2mg, notevole rispetto ai miei 0, 50 Rp quinquennali, che senso ha? e ritrovarsi comunque nel problema benzodiazepine a dosaggio più alto.. . . . . tanto valeva aumentare Xanax. Gradirei tanto un parere in quanto non reggo più questa tensione, tremore et affini, che già ha una sua base d'ansia, ora sommata alla mancanza di Xanax, ma neanche mi alletta l'idea di passare al Control.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Esistono metodi di sospensione lenta che possono portare ad una completa assenza di prodotto in tempi lunghi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Dott. Ruggiero grazie, appunto ma se esistnono questi metodi perchè i Colleghi si ostinano a "correre" anche quando sottopongo questa opzione, lasciandoti in una doppia sofferenza, la patologia e l'astinenza ( che ovviamente ti conduce a maggiore ansia per preoccupazione etc). Questo è il motivo che poi spinge a cambiare Specialista, ma trovo sempre chi segue questo schema. Può gentilmente darmi un parere in merito al passaggio immediato da Xanax Rp a Control 1mg mattino e sera? Non sarebbe un salto dalla padella alla brace? Può aiutare per un distacco da Xanax e attutire queste crisi senza piombare in dipendenza e astinenza da Control........grazie mille.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il motivo non lo conosco, però è certo che si possono utilizzare metodi efficaci di sospensione
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4]  
Dr. Domenico Serranò

20% attività
16% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Buongiorno,
nel leggere la sua storia clinica, faccio presente che quando si usano benzodiazepine e antidepressivi, solo dopo aver stabilizzato la cura e raggiunto un benessere psicofisico, si può' prendere in considerazione quando e come diminuire e/o sospendere la cura.

Generalmente prima vengono tolte le benzodiazepine e si rimane solo con gli antidepressivi, che in secondo momento vengono diminuiti e poi tolti.
Quindi contatti il suo psichiatra di fiducia per attuare un protocollo farmacologico diverso.

Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Utente 213XXX

Grazie Dott. Serranò, purtroppo non è stato il mio caso, ed oggi mi ritrovo con ansia fortissima aggiunta a dipendenza Xanax ( speravo che essendo un basso dosaggio i guai sarebbero stati minori). Il benessere psicofisico è sttao raggiunto ma mai pienamente, inoltre tolti sempre prima gli antidepressivi ( 2) ed anche velocemente e mai voluto togliermi lo Xanax, anche su mia richiesta direi assillante! 5 anni di terapia buttati, oltre la psicoterapia. Oggi sono bloccato in casa con ansia a 1000, tremori, male allo stomaco e quant'altro.....mi è stato consigliato di resistere ( io sto malissimo) o indicato di non proseguire lo scalaggio Xanax ogni 2 giorni che stavo facendo e passare ad altra....benzodiazepina! Diazepam 10 gc al bisogno o il Control come su citato.....almeno per tamponare queste crisi, speriamo! Grazie ancora

[#6] dopo  
Utente 213XXX

se possiible un' ultima cosa.....lo Xanax oltre la dipendenza, astinenza.....ma avrà avuto poi più effetto calmante sull' ansia dopo tanti anni? o resta solo il fattore psicologico? il cambio molecola pensiate possa alleviare un pò questa mia fortissima agitazione? grazie