Psicofarmaci per dimagrire e problemi di ansia

Salve,
sono un ragazzo di 22 anni e da circa 1 anno soffro di problemi di ansia. Da quando avevo 16 anni ho iniziato ad assumere pillole dimagranti in maniera discontinua (mesi in cui prendevo i farmaci e mesi in cui non li prendevo più) e durante il periodo di assunzione mi sentivo molto stano, non me stesso. Nel corso degli anni le pillole cambiavano di volta in volta ma non ho mia avuto grandi problemi.

Ho iniziato ad avere i primi problemi d’ansia dopo aver sospeso gli ultimi farmaci. Ho iniziato ad assumerli da gennaio fino a marzo\aprile (ho interrotto bruscamente) e dopo 5 mesi i primi segni d’ansia. Vorrei capire se è possibile che questi farmaci abbiano qualche colpa. Gli ultimi farmaci che ho assunto erano i seguenti:

- fluoxetina (20mg a capsula); 2 al giorno

- capsula A (2 al giorno):
(valori per capsula)
oxazepam 15mg
Ginseng E. S 12% ginsen 100
Eleuterocco E. S. 5% 100
Damiana E. S 100
Deanolo bitartrato 100

- capsula B (2 al giorno):
(valori per capsula)
Centella E. S 3% asiaticos 100
Pseudoefredina cloridrato 60
Sodio bicarbonato 100
Camitina (L) tartrato 100
Valeriana E. S. 0. 8% 100

- topiramato (25mg), una al giorno di mattina

Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Gentile utente,

Lei si riferisce ad una diagnosi psichiatrica di disturbo della condotta alimentare (tipo bulimia) oppure farmaci dati "per dimagrire" in senso generale, senza diagnosi psichiatrica fatta.

oxazepam e pseudoefedrina danno sintomi da sospensione, seppure di segno opposto, come sono i loro effetti.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
i farmaci mi sono stati dati in maniera molto, ma molto superficiale per dimagrire in senso generale e senza alcuna diagnosi psichiatrica fatta.
grazie
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Queste combinazioni "per dimagrire" spesso contengono una serie di sostanze in cui ci sono uno o due principi che "possono" influire sul peso (non essendo però in grado di farlo in senso statistico), specie inizialmente, e farmaci per tamponare l'effetto stimolante che questi possono avere.
Poiché si tratta di medicinali con le loro indicazioni e controindicazioni, andrebbe sempre fatta una diagnosi psichiatrica per sapere se possano o meno "muovere" altri aspetti, tipo quello ansioso.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto