Utente 577XXX
Sono una ragazza di 25 anni a cui circa tre mesi fa sono state prescritte per un emicrania diventata ormai cronica 4 gocce di en mattina e sera e 4 gocce di laroxyl solo la sera.
Il punto è questo: per necessità lavorative mi trovo a dover prendere la patente e volevo sapere se dati i farmaci che prendo avrei mai una possibilità di ottenere il certificato.
Preciso che assumo un dosaggio basso e che assolutamente non mi causa né sonnolenza ne rallentamento dei riflessi?
In caso io possa prendere la patente a chi devo rivolgermi per il certificato?
Vi ringrazio per la disponibilità

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La questione è che quando chiede la patente deve autocertificare tutto ciò che prende o non prende, e produrre in alcuni casi un certificato del medico che riporta le diagnosi e terapie che gestisce lui.
L'EN in generale fa parte delle benzodiazepine, farmaci in teoria non consentiti. Naturalmente poi cambia se l'assunzione è regolare, è occasionale (e quindi non necessariamente uno li ha in corpo quando guida), mentre per l'altro farmaco è sostanzialmente a giudizio di chi rilascia la patente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 577XXX

La ringrazio. Quindi in pratica mi conviene aspettare di finire la cura? E se non finisse mai?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come regolarsi lo deciderà Lei, non c'è una unica scelta possibile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it