Sospetta emicrania

Salve soffro da anni di un dolore nella parte posteriore della testa praticamente nel collo.
A volte questo dolore genera: una sonnolenza come se fossero anni che non dormo, sono intontito, vomito, diarrea, a volte gli occhi lacrimano come se avessi un forte raffreddore.
Tutto questo dura 12 ore circa poi torno "normale".
Svolgo un lavoro sedentario.
Ho visto alcuni neuorologi, chi ha tentato una risposta l'ha definita come una emicrania senza aurea pero' in zona anomala.
Gli episodi scaturiscono a volte dal nulla a volte da stati di tensione emotiva a volte quando cammino molto.
Ho fatto molti esami e non hanno evidanzaito nulla.
Mi hanno ordinato del replax ma per poco non muoio ho iniziato a tremare e sudare e il dolore e' rimasto.
L'ultimo dottore mi ha detto di prendere OKI subito appena sento dolore.
Pero' onestemente dovrei prenderlo 3-4 giorni a settimana e nonn credo sia il caso visto che il dolore non sempre degenera in stati "vegetativi" come gli ha definiti il dottore.
L'oki forse a volte impedisce il peggio ma non ne sono sicuro.
La mi dottoressa di base mi ha detto che non sa piu' cosa fare.
ORA MI SAPETE DARE UN CONSIGLIO SU COME POSSO RISOLVERE O CONTENERE IL MIO PROBLEMA A CHI MI POSSO RIVOLGERE?

Vorrei evitare di imbottirimi di antidolorifici anche' perche' mi sembra non facciano molto.
Da quando ho iniziato il nuoto la situazione e' migliorata.
Secondo voi agopuntura puo' essere una soluzione?
Vi ringrazio per tutti i suggerimenti che potete darmi e' un problema che influsice molto sulla mia vita sociale.
Grazie di cuore
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi pare che finora abbia sempre assunto antidolorifici con scarsa efficacia ma nessuno Le ha mai consigliato una terapia di prevenzione (non a base di antidolorifici).
Il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee che possa fare una diagnosi corretta (impossibile da fare a distanza) e prescrivere una terapia di prevenzione, se indicata.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Fare una terapia di prevenzione era appunto la mia intenzione non mi piace assumere farmaci preferisco risolvere il problema all'origine. Ma non so a chi rivolgermi il mio dottore mi ha detto:non so cosa farci ma non sa neppure indicarmi un dottore adatto. Preso dallo sconforto mi ha ordinato del Toradol.... che io non ho mai preso. Provo a gestire con oki.
Grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

deve rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee, nella Sua regione ritengo c’è ne siano diversi, comunque personalmente non conosco.
Non abusi con l’oki e gli antidolorifici in generale in quanto questo potrebbero cronicizzare il problema, ripeto parlo di abuso.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test