Come curare Emicrania

Buongiorno a tutti e buon anno.

Ho 32 anni e fino a qualche mese fa non ho sofferto mai di emicrania.


Circa 6 mesi fa a lavoro durante il turno di notte dopo aver cenato ho provlema all'occhio con la famosa "aura" ed essendo la prima volta che mi capita vado al pronto soccorso...mi controllano la glicemia con il pungidito e la pressione.
Tutto ok mi hanno detto magari di mangiare di più.


Dopo qualche mese, sempre a lavoro, ma poco prima di pranzo ho di nuovo aura, seguito da problemi al linguaggio dove non riuscivo più ad associare i nomi delle cose ne a parlare.
Ho avuto troppa paura quasi allo svenimento pensando a qualcosa di tanto grave.
Dopo i colleghi mi hanno dato acqua e Zucchero e mi è passato in 30 minuti.
Cosi vado subito dal medico il quale mi consiglia una visita dal neurologo.
Faccio la visita e la TAC.
Tutto ok! Non c era nulla! Da premettere che è stato un periodo di stress a causa di esami ecc.
Dopo circa un altro mese mi ricapita la stessa cosa così decido di andare da un altro neurologo il quale mi consiglia la risonanza con mezzo contrasto.
Faccio pure quella ed è tutto ok.
Bene ora mi chiedo ma cos e che scatena questa emicrania?
Da cosa è dovuto?
Anche perché da quel giorno quando non riuscivo a parlare è come se fosse cambiato tutto.
Anche quando mi trovo in posti aperti tanto luminosi ho addirittura qualche giramento di testa per qualche minuto che prima non ho mai avuto.


Potrebbe aiutarmi lo sport?
Magari qualora si tratta di stress?


Da premettere che ogni anno faccio visite mediche e le analisi sono sempre ok.
Sono donatore da 9 anni non sono sovrappeso e tutto sta nei limiti.


Mi accorgo che ormai una volta ogni 10 giorni circa mi viene un attacco di emicrania.
Cosa posso fare ora?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

l’emicrania con aura è una cefalea a causa sconosciuta, talvolta il paziente può riconoscere dei fattori scatenanti (che non sono la causa), tra questi lo stress psicofisico è il più frequente ma questi attacchi possono insorgere anche senza apparenti fattori scatenanti.
Normale è il riscontro di vista neurologica ed esami diagnostici nella norma.
Considerata la frequenza, sarebbe opportuno iniziare una terapia di prevenzione, non a base di antidolorifici, ma questa la deve prescrivere il neurologo se la ritiene opportuna.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua celere risposta. Una info, potrebbe lo sport aiutare? Un po di bici o corsa? Inoltre sto studiando per brevetto di pilota di linea e ho paura che non possa continuare a causa di questa emicranie, potrebbe essere un problema? Come si cura? Non posso far uso si ansiolitici o roba varia.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

lo sport potrebbe aiutare ma senza fare sforzi eccessivi.
Come Le dicevo precedentemente, esistono farmaci di prevenzione ma non garantiscono la sicura remissione della sintomatologia per cui degli attacchi, anche se sporadici, potrebbero manifestarsi ugualmente, pertanto la condizione non mi sembra compatibile con la professione di pilota d'aereo a causa dell'insorgenza di possibili aure visive.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ok, ora al di la del fatto che ho impiegato la mia vita per investire quasi 100 mila euro per un brevetto di volo e da anni studio e sto per finire...dato che non ho mai sofferto di emicrania con aura...e dato che il primo attacco di emicrania è stato ad ottobre circa, magari legato ad un periodo di stress causa lavoro esami e altre situazioni...in 32 anni non ne ho mai sofferto se non di leggeri mal di testa come sinusite...è normale che ora non possa mai più andar via l emicrania? Cioe una volta che arriva il primo attacco è normale che poi non vada più via e ci saranno sempre anche se sporadici attacchi? Sarebbe impensabile curare almeno l aura? Avere sporadici mal di testa solamente?
[#5]
dopo
Utente
Utente
Altra cosa importante, mi accorgo che gli ultimi attacchi mi son venuti in momenti di relax davanti tv a casa o dal barbiere seduto..beh nel primo caso leggevo un testo lungo sul cell, nel secondo avevo una luce fastidiosa in faccia accecante quasi. Beh potrebbe essere dovuto il.tutto anche ad un affaticamento oculare? Magari da poter risolvere con visita oculistica e occhiali?.
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

il problema medico professionale verrà esaminato dalla commissione medica ad hoc che farà le visite e gli esami specialistici del caso, non tocca ovviamente a me dare un giudizio in merito alla problematica in questione.
Dal punto di vista medico Le posso dire che il decorso dell’emicrania con aura è altamente irregolare nel senso che possono manifestarsi attacchi frequenti in un ristretto limite di tempo a cui può fare seguito un periodo libero anche di anni o addirittura di decenni, fermo restando anche la possibilità che possano insorgere anche attacchi sporadici mensili o annuali, in ogni caso il decorso è imprevedibile.
Al momento non esistono farmaci che possano prevenire con certezza l'aura. Consideri che i più efficaci sono alcuni antiepilettici che difficilmente sono tra i farmaci che si possono assumere, nel Suo caso, in quanto gravati a volte di effetti collaterali come la sonnolenza.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test