Attacchi panico

Buongiorno ho 36 anni, a febbraio 2018 sono stata male per tachicardia parossistica sopraventricolare, ho preso una crisi mentre mi stavo recando in farmacia ero in macchina, nel maggio 2018 sono stata operata per ablazione. Sembrerebbe che ho risolto questo problema. Ad agosto 2018 ho avuto un episodio di afasia durato qualche secondo, Dopo vari controlli risonanza magnetica TAC e visita neurologica, la diagnosi è stata positiva, mi è stato detto che ad avermi provocato questo attacco di afasia era stata una crisi di emicrania con aura, patologia che ho da bambina. A marzo 2019 dopo parestesia del braccio e della faccia e sensazione di agitazione sono nuovamente finito in pronto soccorso. Nuova visita neurologica e tac, eri confermata la diagnosi di emicrania con aura è probabile attacco di panico correlato. È da circa tre mesi che non vivo un periodo molto stressante, causa salute di mia madre mio figlio e vari problemi. Ultimamente ho preso un vero e proprio attacco di panico con tanto di sudorazione, senso di soffocamento tremori e paura di morire. Da quell'episodio si sono susseguiti altri episodi, molto più brevi alcuni di una manciata di secondi, di giramenti di testa confusione senso di svenimento e paura. La mia paura più grande è quello di avere qualche malattia. Il mio medico di base mi ha dato delle gocce da prendere all'occorrenza, magicamente una volta prese le gocce passa tutto. A parte un episodio questi attacchi non durano mai tanto, l'altro giorno per esempio ho avuto la sensazione di fiato corto, stavo parlando con una persona e la voglia di scappare andare a casa era fortissima. Secondo il vostro parere questi sono attacchi di panico? Possono durare così poco? Possono creare sbandamenti Ho sensazioni strane che difficilmente posso spiegare. Sono comunque perennemente sotto stress agitata e ansiosa. Forse per la mia paura di avere qualche brutta malattia. Secondo voi è utile ripetere altri esami? Secondo il mio medico di base no. Soffro anche di cervicale artrosi, e sinusite in questo momento. E queste due patologie insieme mi stanno stressando molto. A volte mi accorgo di essere con i muscoli Tutti contratti, un esempio potrebbe essere che quando guardo la TV a volte mi accorgo di avere le mani chiuse a pugno, e le gambe Tese, potrebbero essere anche questi segni di ansia? Grazie chi potrà rispondermi.
[#1]
Dr. Giovanni Portuesi Psichiatra, Psicoterapeuta 644 37 1
Appare molto probabile che lei soffra di un disturbo d' ansia, e abbastanza probabile che lei soffra di un disturbo di attacchi di panico. È quindi il caso che inizi una terapia specifica, altri esami non avrebbero molto senso se prima non tratta questi disturbi. E' vero che solitamente si deve escludere ogni causa organica prima di attribuire una causa psichiatrica, ma nel suo caso è importante comunque controllare la sintomatologia ansiosa.

Dr Giovanni Portuesi

[#2]
Utente
Utente
Grazie per aver risposto.
Tutto è iniziato dopo il problema al cuore, mi sono spaventata molto, ho avuto paura di morire e non vedere più crescere i miei bimbi. Tutte le tac e le risonanze sono state considerate normali, l' ultima tac marzo 2019. Devo forse ancora accettare di avere un problema. Ma così non riesco più ad andare avanti, secondo il suo illustre parere con una terapia psicologica potrei trovare la serenità persa? Ma gli attacchi di panico possono dare questi sintomi di sbandamento, confusione mentale? Mi capitano spesso in macchina, dove ho preso male la prima volta, mi succedono sempre nelle stesse situazioni. Poi mi chiedo perché una volta a letto, che dormo, sto bene? E penso che se avessi qualcosa di organico mi capiterebbe anche di notte...scusi il.disturbo.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto