Problema anormale

Salve vi pongo il problema, sono una ragazza 33 anni che vomita dall'eta' di 5 anni (anche tuttora) per problemi causati dai miei genitori, il mio peso oscilla molto da 43kg a 50kg a 55kg tutto questo accompagnato da attacchi di panico con le persone (fobia sociale), depressione (piango ogni giorno, tutti i giorni... mangio a malapena un pasto al giorno o colazione o solo una minestrina) non ho interesse per la cura di me stessa che (non mi lavo) non ho interesse per nessuna cosa, passo giornate intere a letto e sono 3 anni che non esco di casa.
Mi e' stato diagnosticato nel 2011 da dei laureandi presso un ospedale "Affetta da Borderline" cosa che non mi sembra.

MI vennero prescritti per 7 anni dosi massicce di sertralina, seroquel, pregabalin e poi xanax per gli attacchi di panico.
Dopo tanti anni di assuefazione e di rimbalzo dei farmaci mi sono affidata ad un altro psichiatra a Roma che mi ha prescritto Deniban 1cp al mattino... E Tavor oro 1cp all'attacco di panico.

Voi che ne pensate?
Esiste un medico competente a Roma che può farmi uscire di casa e prendere in mano la mia vita?

Seconda cosa il Deniban va bene?

Terza cosa credo per la fobia sociale di fare una psicoterapia cognitivo comportamentale perché avendo preso per 13 anni xanax... Lorazepam... Bromazepan (oggi assuefatta) non credo di sradicare il problema degli attacchi di panico con una compressa di tranquillanti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Mi pare che intanto sia poco chiara la diagnosi. Degli studenti non possono fare diagnosi, e comunque "borderline"
non lo è (presumo nel senso di disturbo di personalità borderline).
Deniban richiama un problema di umore. Lei cita anche attacchi di panico, Non so se intenda tecnicamente panico, ma in tal caso tavor al bisogno non è una cura per il panico.
Se mai delle medicine passate, che potesse andare bene su una diagnosi di panico c'era la sertralina.
Gli aspetti sono molteplici, però non è consigliabile trattarli come se ognuna fosse una diagnosi distinta, in questi casi le diagnosi servono per semplificare e individuare una parte centrale, portante.
Dalla sua descrizione sembrano tutti aspetti di tipo ansioso, fobico, somatico...cosa che non torna molto con la prima diagnosi, in cui dovrebbero esser presenti dei comportamenti impulsivi, degli sbalzi umorali anche con picchi agitati o euforici.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si purtroppo erano ragazzi specializzandi nel reparto psichiatrico ospedaliero che dopo 2 anni chiuse definitivamente. Oltre al vomito che mi accompagna da 28 anni... E forti attacchi di panico... Sono 3 anni che non esco più di casa... Non mi curo... Non ho più interesse per nulla... Ho costanti crisi di pianto... E ho pensato più volte al suicidio... Anzi una volta mi hanno presa per i capelli... Le dico solo questo.
Quindi io non so più cosa fare... Di antidepressivi ne ho provati tanti... Xanax lorazepam... Bromazepam... Lexotan... Tavor... Le ho prese tutte fino ad essere dipendente.
Ho dei traumi che hanno innescato tutto questo ne sono cosciente, ma non so a chi affidarmi, perché uno ti consiglia un antidepressivo... Un'altro te ne consiglia un'altro ancora... sinceramente non so più cosa pensare.
Poi soffrendo di ipotensione mi prescrivono il seroquel e il debian... Bho!?
Sono due volte che la pressione mi scende a 60/40..da avere uno svenimento.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto