Utente 581XXX
Salve,
per il trattamento del disturbo bipolare meglio l'olanzapina oppure il litio?


Si possono anche assumere insieme per ottenere maggiori vantaggi?


Il litio e' più sicuro, ha meno effetti collaterali, rispetto ad olanzapina?


Lo chiedo perché attualmente prendo solo olanzapina da 10 mg e dopo diversi anni vorrei sostituirlo.



Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E chi ha stabilito che debba sostituirlo con il litio ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 581XXX

Veramente ancora ne ho solo parlato in famiglia.
Era una mia curiosita'.
Olanzapina ha diversi effetti collaterali.
Leggevo che il litio e' la terapia elettiva per il disordine bipolare.

Forse e' più efficace ed ha meno effetti collaterali?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma il medico in tutto ciò non è quello che valuta, propone..?
Fino a lamentare che ha degli effetti collaterali certamente, deve dirlo, ma l'alternativa la vedrà lui.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 581XXX

Si dottore.
La capisco e la ringrazio.
Tuttavia non ha risposto a nessuna delle mie domande.

E' normale che io mi informi in rete. Si trovano tante notizie.

Speravo in un vostro parere sul litio.

Nell'attesa di rivedere il dottore che mi segue.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non è opportuno che riceva informazioni su una cura che nessuno ha proposto, altrimenti comincia a fare le cure a quattro mani col dottore. Lei si informa (no, non è normale, è possibile, ci sono persone che non lo fanno, un tempo non si informava quasi nessuno "in rete" ovviamente, e le cure riuscivano lo stesso, anzi forse meglio), ma poi già deve approfondire una cosa che Lei ha deciso essere un'alternativa ragionevole, e già qui non ci siamo.
Lei segnali al medico che gli effetti dell'olanzapina possibilmente non li vorrebbe più, e lui valuterà le alternative, non valuterà prima il litio perché glielo dice Lei e poi il resto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 581XXX

Grazie mille dottore