Litio e disturbo bipolare

Buongiorno, dopo aver passato nel 2012 una depressione, nel 2013 una reazione psicogena acuta, dal 2014 al 2016 doc, nel 2018 una nuova reazione psicogena ho deciso oggi di farmi ricoverare pressi una clinica per disturbi mentali in quanto mi è stato diagnosticato un disturbo bipolare con episodio depressivo.
Vorrei capire che tipo di disturbo è e se ne esce.
Attualmente mi sto curando con litio, anafranil e olanzapina.
Sono molto spaventata e mi chiedo se potrò tornare la donna che ero prima.
Solare, energica e riprendere il mio lavoro.
Grazie
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 182 24
Il problema più importante nella cura del disturbo bipolare è stabilizzare l'umore per poter vivere una vita normale, lavorando e mantenendo relazioni affettive stabili. Il litio è il farmaco più efficace in questo senso. Il disturbo bipolare non è una depressione, ma per fortuna ci sono terapie che curano i sintomi. Bisogna vederlo come il diabete o l'ipertensione: se ci si cura si può vivere bene. Molte persone famose, creative e di successo erano affette da questa patologia.

Franca Scapellato

[#2]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo non ho ancora ben capito se mi stanno curando per un disturbo bipolare o per una depressione. So che sto prendendo resilient, 150 mg di anafranil e 20 mg di olanzapina.

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test