Utente
Salve Dottori.
Scrivo riguardo a un mio sintomo che mi sta affliggendo da una settimana.
Ho la sensazione come se il mio respiro non soddisfi.
Talvolta sono costretta a sbadigliare o a fare dei colpi di tosse.
Tutto ciò mi causa non pochi attacchi di panico.
Questi sintomi sono collegati all'ansia?
Se si come posso risolvere il tutto?

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il disturbo di tipo ansioso che descrive si chiama anche "fame d'aria". La disturba molto perché pensa che sia il sintomo di una patologia organica e si concentra sul respiro, così l'ansia aumenta. Ci sono terapie adeguate e per questo deve rivolgersi a uno psichiatra.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, ed è normale che questa sensazione è presente per tutta pa giornata tranne la notte

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Appena si sveglia quindi la sua mente comincia a pensare al respiro e ha il sintomo. A maggior ragione, se dura così a lungo, deve farsi visitare.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente
Va bene grazie mille dottoressa

[#5] dopo  
Utente
Dottoressa mi scusi nuovamente oed il disturbo. Ma vista la situazione in Italia non potrò uscire di casa almeno però un po'. Non è che mi può, nei limiti dell'assistenza telematica, darmi qualche consiglio su come affrontare la mia ansia. Le sarei molto grata.

[#6]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Un esercizio che può fare, più volte al giorno, per 5 minuti, è il respiro consapevole, una pratica mindfulness derivata dallo yoga che trova facilmente in rete.
Per una visita medica si può uscire di casa, e comunque intanto la può prenotare.
Franca Scapellato