Utente 432XXX
Buonasera, ho 31 anni e 10 anni fa sono stata ricoverata in un centro di disturbi per l'umore per un episodio depressivo con ansia generalizzata e attacchi di panico.
Dopo il ricovero ho effettuato un percorso di psicoterapia cognitivo comportamentale.
Ho avuto molti benefici, anche se negli anni ho sempre avuto disturbi d'ansia gestiti senza difficoltà.
Gli ultimi 3 anni ho avuto molto problemi, in amore, perdita di lavoro e mi hanno portato as avere un'altro episodio depressivo e aumento d'ansia.
Ora sto con un nuovo ragazzo, mi sono trasferita in un'altra regione, in un paesino, ma sono chiusa in casa, un po perché non c'è molto da fare, dovevo iniziare a lavorare ma è saltato tutto per via del coronavirus, e sono in casa anche per questo.
È da una settimana che oltre ad avere difficoltà a dormire, forte ansia e tristezza, ho dei pensieri fissi, ho paura di essere pazza, o di impazzire e di perdere il controllo, ho paura di essere bipolare, il mio ragazzo è venuto a dirmi che a volte faccio dei pensieri contraddittori, e da li la paura di essere pazza mi è aumentata.
Sta paura mi sta facendo stare davvero male, è tutto il giorno che piango.
Volevo avee un consulto, ovviamente poi nei prossimi giorni, sentirò la mia psichiatra, però volevo sapere effettivamente se sono davvero pazza o solo ansia.

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
In questi giorni siamo tutti messi a dura prova. Se ha seguito una terapia comportamentale è il momento di mettere in pratica quello che ha imparato, mettendo da parte (tutte le volte che le viene in mente) il dubbio di essere "pazza". Non stia a rimuginare, si tenga occupata come può, agganciata al presente, e consulti uno psichiatra appena possibile per un'eventuale terapia.
Franca Scapellato