Utente
Buongiorno...non so più cosa fare, cosa pensare e come gestire tutto ciò...
Durante il giorni sono sempre impegnato nelle mie faccende...sto bene si può dire...non ho nessun fastidio, sensazioni strane o disagio psico fisico.

Ma la notte come mi corico nel letto inizio a stare...inizia a prendermi un ansia strana...inizio a concentrarmi sulle sensazioni del mio corpo, battito del cuore ecc...la gola diventa secca, il respiro corto e iniziano le palpitazioni...inizio a sentirmi male, mi sento svenire e irrequieto...con momenti di paura e ansia totalmente sintomatica che vanno sia quando sono ancora sveglio e sia quando sto per addormentarmi...a volte cerco qualche distrazione...metto le cuffie ascoltando un po di asmr, o mi corico al contrario nel letto, ciò non so perché ma questo cambio di disposizione mi da agio molte volte.
quasi e come se avessi paura di addormentarmi, penso che qualcosa non va nel mio cuore o altro.
a volte aspetto l alba...il giorno mi da sollievo.
il fatto e che come mi corico la notte inizio a stare male, nausea, vertigine...ogni cosa...anche alzandomi mi se to instabile, come se stessi svendendo.

Durante il giorno no.

La cosa strana e che quando mi addormento e magari mi risveglio durante la notte ecc...sono in pieno benessere in quel momento, riesco a riaddormentarmi senza provare tali sensazioni.

Passo tutta la giornata in camera oramai da un mese...al pc a lavorare...
La notte mi fa stare male...non so cosa mi succede...perché sto cosi male, chiudo gli occhi ma sopraggiunge la nausea, palpitazioni, sensazioni di svenimento, calore allo stomaco... tutto...
Non so che fare.

[#1]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Il problema potrebbe essere legato, almeno in parte, al reflusso gastro-esofageo. E' stata valutata questa ipotesi ?
Dr. Alex Aleksey Gukov


[#2] dopo  
Utente
Buongiorno...grazie per la risposta.
In verità si...
Due anni fa quando feci la gastroscopia mi risulto malattia da reflusso gastrico.
E ultimamente ho tutta la giornata eruttazioni continue reflusso..e spesso durante l eruttazione anche un extrasistole.
Spero di non soffrire della sindrome gastrocardiaca..mi rivedo in molti sintomi.
Cio che non capisco e se al di la dell ansia e della paura o panico..questo mio sentirmi male la notte può dipendere anche da un fattore di stomaco?...
...e anche il sentirmi svenire ,irrequieto e con sensazioni che mi portano quasi a chiamare il pronto soccorso puo dipendere dal reflusso.
O devo affrontare la cosa anche sul piano psicoogico

[#3]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Buongiorno.
Senz'altro dobbiamo affrontarlo anche sul piano psicologico, ma verosimilmente il quadro è associato al reflusso.

Le consiglio di
- evitare a mangiare molto in una sola volta, ma distribuendo razione giornaliero abituale nell'arco della giornata in pasti più piccoli;
- evitare a coricarsi subito dopo un pasto (programmi il pasto in modo che si corica circa un ora - due ore dopo);
- coricandosi, mettere la testa un po' sollevata (su un cuscino o due);
- chiedere un consulto nella sezione di gastroenterologia del nostro sito (dove magari Le sapranno dare indicazioni meglio di me).

Se tali misure attenueranno la sintomatologia, vorrà dire che è in gioco più la malattia gastro-esofagea che il fattore psichico.
Dr. Alex Aleksey Gukov


[#4] dopo  
Utente
Buongiorno ho letto solo ora la vostra risposta..purtroppo ricevo la mail nello spam.
Avevo già seguito per due giorni di testa mia tali accorgimenti.e vedendo la vostra risposta devo aver fatto bene..ho evitato di mangiare dopo cena..soprattutto la notte e devo dire che sono stato un po meglio...dunque non è un fattore psicologico diciamo...quest ultimo solamente peggiora i sintomi.
Stanno alle due ho bevuto latte cacao e biscotti ed ecco che alle 4 ho iniziato a sentirmi strano.
Affronterò la cosa in ambito gastrico.grazie mille