Utente
Salve,
Soffro di bulimia in maniera più o meno grave ormai da circa 8 anni.
Rispetto ai primissimi tempi, grazie anche al supporto psicologico e forse una maggiore consapevolezza gli attacchi non si verificano più così frequentemente.
Diciamo che se prima era un qualcosa di estremamente frequente, anche 3 volte al giorno, adesso può passare anche un mese senza alcun episodio.
Il problema è che ho notato questa singolare associazione durante gli ultimi anni e volevo sapere se in qualche modo non fosse solo coincidenza; arrivano le mestruazioni e con sé anche l'attacco bulimico.
Il perché della domanda è capire se in questo modo posso anche attuare delle misure di contenimento

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
per qanto cocerne la mia esperienza mi è capoitato ancora di osservare un peggioramento dei sintomi collegati ai problemi alimentari nel periodo perimestruale.
Sarebbe importante capire se il fenomeno appare nei giorni immediatamente precedenti il ciclo e scompare con l'inizio del flusso, oppure se si presenta solo con l'apparire della mestruazione vera e propria.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente
Mi capita generalmente qualche giorno (intorno a due giorni) prima dell'effettivo arrivo. C'è qualche cosa che potrei fare per arginare il problema?

[#3]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
i disturbi dell'alimentazione presentano, dal punto di vista medico,ancora molti punti da chiarire.
Vengono prese in considerazione un insieme di cause biologiche, psicologiche e sociali.
Ultimamente vi sono sempre più evidenze che gli ormoni della sfera riproduttiva possono influenzare tali comportamenti.
In particolare il progesterone, in presenza di estrogeni, aumenta il senso di fame.
Tale ormone raggiunge il suo picco massimo proprio alcuni giorni prima dell'inizio del ciclo.
Pertanto l'osservazione che lei ha fatto circa la comparsa, o il peggioramento dei suoi problemi in tale periodo ha una sua spiegazione razionale.
Se da un punto di vista delle conoscenze possiamo quindi avanzare un'ipotesi fondata, per quanto concerne le possibilità di modificare questo specifico aspetto non vi sono precisi protocolli universalmente validati.
Bisogna pertanto fare affidamento sulle conoscenze, le competenze e la coscienza del singolo medico.
La consiglierei pertanto, qualora volesse approfondire la problematica , di rivolgersi per una visita di persona presso un
medico di suo fiducia con particolare preparazione in tale campo.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani