Disturbo ossessivo-compulsivo e manifestazione ansiose

Salve.
Sono in cura da quasi 2 anni da un medico specialista perché soffro di DOC ma soprattutto di una forte forma ansioso-depressiva.
Non mi dilungheró a specificare il dettaglio, perché il punto é la terapia che stó seguendo con lo psichiatra (inoltre stó seguendo anche una terapia psicologica cognitivo-comportamentale).
Dopo aver assunto per circa un anno e mezzo 100mg di Zoloft il mio malessere non migliorava e anzi, si stava aggiungendo una forte tensione nervosa che per il medico era di origine puramente ansiosa.
Allo Zoloft ho aggiunto dunque una compressa da 1mg di Xanax a rilascio prolungato e la situazione devo dire che era subito migliorata.
Il problema é che il medico ha subito messo in chiaro che lo Xanax dovevo prenderlo solo per un periodo limitato di tempo ed infatti dopo 4 mesi ha deciso di togliermelo di colpo e sostituirlo con 20 gocce di Valium 5mg prima di dormire, in più sostituire lo Zoloft con una compressa da 75mg di Anafranil.
Dopo 3 giorni ho cominciato a stare malissimo: tensione nervosa incredibile, insonnia, irrequietezza e sudorazioni intense.
Ho contattato preoccupato il medico, ma lui mi ha detto di proseguire e cosí ho fatto.
Al successivo consulto dopo 3 settimane ero uno straccio, dimagrito di 2 kg e con addosso un'ansia e una tensione nervosa che mai avevo provato in vita mia.
Bene, mi ha tolto il Valium e ripristinato lo Xanax, sempre 1mg a rilascio prolungato.
Il problema é che speravo di ritornare come prima e invece sono migliorato, ma non abbastanza.
Ho ancora una forte tensione nervosa e leggeri tremori alle mani.
Io non ho perso ancora completamente la fiducia nel mio medico curante, ma vorrei un Vostro parere sul suo operato e se questi problemi che ho nel tempo diminuiranno o sarà necessario intervenire nuovamente a livello farmacologico.
Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,7k 839 50
[#2]
dopo
Utente
Utente
E' ciò che pensavo... Il prossimo consulto lo avrò tra un mese esatto.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test