x

x

Potrei avere la sindrome di tourette?

Buongiorno, da bambina (6-11 anni circa) avevo tic (movimenti faccia, collo, occhi, nessuna vocalizzazione) poi 'controllati' e spariti nel corso degli anni, tranne una leggera contrazione al petto e accessi d'ira che ho sempre continuato ad avere (anche violenti, da rompere cose).
Sono stata molto presa in giro, da bambina, anche in famiglia.
Credo sia per questo che mi stimo poco e, pur essendo abbastanza aggressiva, mi sento sempre molto insicura.

Tra i 25 e i 35 anni, a periodi, mi è capitato di assumere psicofarmaci per la depressione, la rabbia e un'insonnia che mi faceva riposare bene solo per un paio d'ore a notte (al momento ricordo solo lo Zoloft ma non è stato l'unico).
Sono entrata in menopausa a 38 anni (e anche allora mi sono impazziti gli ormini: non mi sopportavo da sola...) e adesso ne ho quasi 51.

Non mi è mai stata fatta una diagnosi, quando ero piccola non si parlava della sindrome di Tourette, della quale sono venuta a conoscenza io stessa solo da pochi anni per avere seguito dei documentari e conosciuto persone che ce l'hanno.
È stato lì che mi sono 'insospettita'.

Con la menopausa avevo ricominciato con qualche tic, contrazione al petto più forte e leggero scuotimento della testa.

La situazione si è fatta più pesante con lo smartworking e il lockdown, forse perché lavorando a casa da sola non sento la necessità di trattenermi.
Oltre ai tic, cui si è aggiunto un certo strabuzzamento di occhi abbastanza fastidioso, ho altri problemini, come ansia, nuovi attacchi di rabbia che mi provocano autolesionismo (soprattutto, sento il bisogno di mordermi la mano sinistra), mi soffio sulle nocche col naso (solo mentre sono a tavola e qualche volta al computer) e non riesco a smettere di strofinare gli angoli delle pagine di agende, libri, block notes (li rovino tutti da tanto li gratto).
Cose del genere.
E mi sono accorta che da qualche tempo sbatto in tutte le porte, come se non sapessi dove comincio e dove finisco.
Per completezza: non assumo regolarmente farmaci a eccezione del Rizaliv o Rizatriptan perché soffro tanto di emicrania e credo che il fatto di sbattere qua e là potrebbe essere una conseguenza.

Secondo voi potrei avere la Tourette?
La mia situazione non è poi così invalidante, ma temo di peggiorare.
Vale la pena di indagare, si può eventualmente fare qualcosa?
E, nel caso, dovrei rivolgermi a uno psichiatra, un neurologo, un neuropsichiatra...?

Chiedo scusa per essermi dilungata, grazie mille.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
La situazione dei tic va vista dal vivo,, e va anche capito se quest caratteristiche erano già presenti le altre volte. I comportamenti ripetitivi vissuti come "imposti" sono diversi da quelli che vengono fuori d'impulso, come vissuto soggettivo.
Se ha uno psichiatra che già la conosce, magari ha senso rivolgersi allo stesso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref