Sensazione di non saper parlare

Buonasera sono una ragazza di 25 anni, che durante gli anni precedenti ha sofferto di ansia (con relative somatizzazioni, dal mal di stomaco a extrasistole, a derealizzazione) e che ultimamente, tutto sommato, sta abbastanza bene.

Di recente, però, ho iniziato ad avere una sensazione molto spiacevole di non saper parlare correttamente, mi spiego: i miei pensieri sono lucidi, ascolto e comprendo benissimo ciò che mi si dice, scrivo e leggo senza problemi ma è come se nel momento del dialogo con le persone non riuscissi ad esprimere quello che penso a parole.
Dico sensazione perchè non sbiascico, non faccio errori, ciò che voglio dire lo dico ma nella mia testa rimane un senso di estranietà a quello che sto dicendo, come se non fossi in grado di dirlo.
Mi sembra di dire cose sensa sentire di dirle.
Mi viene ansia per questo perchè mi condiziono sul fatto che magari parli male, che non si capisca cosa dico, di venire considerata "pazza".

Esempio pratico: devo dire a un mio amico che il piatto che sto mangiando è buono, mi parte subito sensazione di non saperlo dire, mi sforzo lo dico, mi sembra di averlo detto male, di non sentire davvero di averlo detto e inizio a chiudermi e non voler parlare per il timore di questo.
A volte faccio delle registrazione parlate per assicurarmi di parlare correttamente.

Per fortuna questa sensazione non è continua, arriva, magari mi dura 2 o 3 giorni poi magicamente passa.

Essendo anche un po' ipocondriaca e avendo comunque un passato di somatizzazioni mi cerco di convincere che, nonostante tutto, magari sia solo ansia che si ripresenta così ma il pallino che sia qualcosa di invece neurologico o che mi rimane.

Mi piacerebbe avere un parere e ringrazio chi mi risponderà.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Il parere è abbastanza ovvio, di curare la cosa. Ma è stata o è in cura , è stata valutata e le è stata consigliato qualche tipo di terapia ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi posso ritenerla una manifestazione dell’ansia?
in terapia farmacologica mai, ho fatto un percorso di psicoterapia
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Alla base della psicoterapia è stata fatta una diagnosi ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ansia generalizzata
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Le manifestazioni che descriveva però riguardano pensieri su cui si fissa, timore di non avere il controllo delle sue funzioni, o che vadano fuori controllo.
Io farei rivedere la diagnosi che comunque è implicito quando fa una visita psichiatrica.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Quindi posso accantonare l’idea di un problema più grave, come tumore ecc, e puntare su una nuova visita psicologica?
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Che significa ? Mi chiede il permesso sulle sue funzioni mentali ? Ha questa fissazione, cosa vuol dire se può accantonarla ?
Lei è convinto forse che serva una rassicurazione, ma è il contrario.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test