Ricaduta depressione

Gentilissimi dottori staff medicitalia grazie anticipatamente a chi mi darà una mano
Grazie mille
Cercherò di essere il più breve e chiaro possibile
Ho sofferto di una violentissima depressione per anni
Tra alti e bassi, con mille difficoltà ne sono sempre uscito
Le cause probabilmente anche genetiche (nonno, mamma depressi nel caso di mio nonno culminato anche con suicidio)
Rapidissimo...2011 inizia la mia depressione
Mi curo e guarisco
2019 secondo episodio importante
Mi curo e guarisco
Sempre assunto citalopram 20mg
Ansia e pensieri ossessivi sono sempre stati probabilmente la parte più difficile (xanax proprio nei momenti peggiori o ingestibili)
Maggio 2022 purtroppo ho una ischemia (gran fumatore ora ho smesso)
Mi mettono 3 stent coronarici
Mi concentro dunque sulla cura e su tutto ciò che comporta il post ischemia
Assumo 7 farmaci al giorno
Stupidamente decido di sospendere citalopram a ottobre 2022 (quindi non molti mesi fa...ma comunque ho fatto la cura per anni!)
Nel frattempo non toccando una sigaretta da 9 mesi un nervosismo a tratti ingestibile
Ma vado avanti
Da una settimana torna incubo
Conosco bene la depressione purtroppo ma così cattiva non la ricordavo
E l'errore più grosso che potessi fare è stato quello di sottovalutarla

-Pensieri ossessivi irrazionali
-Non mi alzo dal letto
-Zero appetito
-tremori gambe
-conati vomito

Ho una moglie meravigliosa, non ho problemi affettivi
Una bella famiglia cane compreso

Il.
mio.
medico di base mi ha consigliato di riprendere IMMEDIATAMENTE il citalopram

Chiudo con 3 domande (perdonatemi)

-L'incubo che sto rivivendo è secondo voi collegato alla sospensione del Citalopram?

-Con tutti i farmaci che già prendo per ischemia (cardioaspirina, triatec, prasugel ecc) ci possono essere pericolose interazioni?

- Il citalopram funzionerà ancora?


Grazie infinite a chi perderà un minuto del suo tempo per aiutarmi, sono DISPERATO
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.2k 1k 63
La presenza di una patologia cronica richiede continui controlli ed anche valutazioni del trattamento in modo adeguato.

La reintroduzione eventuale deve essere concordata con uno specialista che possa stabilire anche una terapia a lungo termine che consideri gli aspetti di cronicità con un trattamento più indicato.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
La terza domanda la può accantonare. La seconda non la capisco: prima lo prendeva e prendeva anche quei farmaci lì...la prima no, che c'entra la sospensione, non vedo il nesso.
Il medico giustamente le ha dato l'indicazione ovvia.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
Utente
Utente
Vi ringrazio per le risposte
Mi scusi però dott Pacini ma non capisco, o forse mi sono spiegato male io
Una persona che soffre di depressione da 11 anni sospende il citalopram e torna a stare male
A me sembra che il nesso ci sia
O forse è quello che mi auguro
Perché avrei la speranza, un appiglio( lo chiami come vuole) che riprendendo il mio caro citalopram uscirò da questo incubo
A volte una parola di incoraggiamento non guasta
Mi scusi se mi permetto
[#4]
Utente
Utente
Al Dott Ruggiero, ringrazio molto anche lui, rispondo che il mio specialista si è trasferito a circa 500 km dalla mia città
Di conseguenza non ho la possibilità immediata di vederlo
Mi sono quindi rivolto nell'immediato al mio medico di base che oltretutto è psichiatra(una piccola fortuna nella vita)
Per quanto riguarda la terapia non smetterò mai più di prendere ssri
Mi reputo mediamente intelligente ed ho capito che purtroppo senza non posso farcela
Sto bene qualche mese, non di più
Ne ho avuta l'ennesima conferma sulla mia pelle
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
"Una persona che soffre di depressione da 11 anni sospende il citalopram e torna a stare male
A me sembra che il nesso ci sia"

Ah, certo, ma non la sospensione allora, dice con lo stare senza cura.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#6]
Utente
Utente
Ma certo dott Pacini
Se mi trovo in questa situazione la causa è certamente lo stare senza cura
Probabilmente mi sono espresso male
Io intendevo che probabilmente non posso camminare senza stampella
E quella stampella è il citalopram nel mio caso
Anzi direi anche ben più di una semplice stampella...
La saluto cordialmente